Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SECONDA B - Soffre ma alla fine il Tagliamento centra il successo

Biancoverdi in formazione rimaneggiata tante le assenze nel reparto offensivo. Il vantaggio di Topazzini resiste ai tentativi della Majanese, anche in inferiorità numerica

Vittoria più sofferta del previsto da parte del Tagliamento che, contro una generosa Majanese, vince di misura ed incamera i primi 3 punti di questo campionato.
Partita complicata  per i biancoverdi di Dignano, a parziale scusante c'è da dire che mister Michelutto ha dovuto presentare una formazione molto rimaneggiata soprattutto in attacco viste le assenze di Ascone, Battistella, del neoacquisto Roberto Guerra, e di Prenassi in difesa. La Majanese dal canto suo si è presentata al Comunale di Dignano senza troppi timori reverenziali, consci del fatto di non aver niente da perdere e cercando di incartare gli undici di casa.

Pronti via, e la prima occasione al 2' è proprio per gli ospiti con un colpo di testa di Andreutti che si perde di poco alto sopra la traversa. Il Tagliamento prova a fare la partita, con molto possesso palla,  ma fatica a rendersi pericoloso davanti. Al 18' la spinta offensiva del Tagliamento si concretizza grazie a Simone Topazzini che dal vertice dell’area fa partire un tiro cross su cui nessuno interviene e che si insacca alle spalle di Celotti. 5' minuti dopo Ariis va vicino al raddoppio ma il suo tiro da buona posizione è troppo centrale e Celotti blocca a terra. Al 32' la Majanese va vicinissima al goal del pareggio. Incomprensione difensiva  tra Violino e Cominotto, ne approfitta Conzatti che si invola da solo in contropiede ma Pischiutta è prodigioso nel neutralizzare la conclusione dell’attaccante. Il primo tempo si chiude con una punizione di Andreina che sibila all’incrocio dei pali e strozza in gola l'urlo del goal ai tifosi locali.

Nel secondo tempo il Tagliamento continua  a macinare gioco senza tuttavia riuscire a concretizzare. Al 55' Cimolino, da posizione defilata, prova a sorprendere Celotti ma l'estremo difensore è bravo a respingere in angolo e al 58' Valoppi con un  sinistro a giro da fuori area manca di poco il bersaglio. Col passare dei minuti gli ospiti prendono coraggio e provano in tutte le maniere ad attaccare senza tuttavia riuscire ad impensierire  la porta difesa da Pischiutta, nemmeno in superiorità numerica, causa l’espulsione per doppia ammonizione di Nicolas Pressacco. Nel finale il Tagliamento amministra l'esiguo vantaggio con qualche patema d'animo più del previsto, ma riuscendo tuttavia ad incamerare l'intera posta in palio che, viste le tante assenze, forse era la cosa più importante da ottenere nella giornata odierna per partire col piede giusto in un girone in cui, se vorrà ritagliarsi un ruolo da protagonista, non potrà permettersi passi falsi. Buona invece, la prova d'orgoglio dei ragazzi guidati da mister Corró, dopo le difficoltà evidenziate in coppa. 
Nel prossimo turno trasferta a Nimis per il Tagliamento, mentre la Majanese ospiterà il Moruzzo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/09/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,14964 secondi