Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA B - Barbana pungola la Risanese. La sfida di Madrassi

I bianconeri sbancano Buia, ma il tecnico sottolinea: "Dobbiamo ancora crescere". Il presidente del Venzone dà fiducia a Polonia e al gioco dei rossoblù: "Per ora il campo non ci premia ma sono convinto che ci salveremo". Prosegue la scalata del Lavarian Mortean e torna a vincere il Rivolto


Dieci giornate, venti punti: media scudetto, con proiezione finale a quota 60 per Risanese (mettendo nel conto lo 0-3 a tavolino con l'Azzurra) e Codroipo. Ma le altre squadre non sono lontane, soprattutto il Sevegliano Fauglis, che a -1 dal tandem battistrada dimostra di avere le qualità per puntare al bersaglio grosso. Il girone B è ancora una matassa intricata, specie se vista con gli occhi di chi deve rimanere in Prima categoria. A questo proposito, anche il Venzone si sente tutto fuorché condannato. Oggi i rossoblù sono stati superati in casa 4-2 proprio dal Sevegliano Fauglis, ma il presidente Daniele Madrassi saluta la prestazione sfornata dalla sua squadra come una promessa di riscossa: "Il campo per ora ci sta dando torto, ma non il gioco che la squadra esprime. Io ci credo, alla lunga quello che stiamo seminando e costruendo darà i suoi frutti anche a livello di risultati, di punti. Per ora noto che Cleto Polonia sta lavorando alla grande, che i ragazzi lo seguono, che il gruppo è unito, che il paese ci guarda con sempre maggiore simpatia, e lo fa anche se siamo ultimi in classifica. La butto lì e aggiungo che, secondo me, ci salveremo". 
Non parla di arbitraggi, Madrassi: "Lo troverei troppo ovvio, banale, noioso, inutile; alla fine, torti e favori si annullano, bisogna essere più forti delle avversità e degli episodi. Oggi sul 2-1 per noi Cescutti è stato espulso e la partita è girata. Nella ripresa abbiamo attaccanto, ci siamo scoperti e il Sevegliano Fauglis ci ha castigato. Siamo sereni e determinati nel prosegue nel nostro progetto". 
 Se Madrassi ha ragione, allora la corsa salvezza diventerà bagarre autentica dando per possibile un recupero del Venzone. 
In vetta al Codroipo, che ieri è venuto a capo 2-1 su un generoso Teor, ha risposto la Risanese, espugnando Buia 3-2 al termine di una partita dai due volti: meglio i bianconeri nel primo tempo, mentre i torelli hanno disputato una ripresa arrembante. Il tecnico della Risanese, Gigi Barbana, spiega: "Sono contento a metà della prova della squadra, che non riesce a gestire i vari momenti della partita; è pur vero che il rigore sul 3-1 assegnato ai padroni di casa era molto generoso, ma nei secondi 45' la Buiese ci ha fatto vedere i sorci verdi. Del resto loro sono una squadra davvero importante e lo hanno dimostrato nel match odierno, affrontanto senza Pignata e Mini. Da parte mia, dico che per vincere dobbiamo sempre segnare almeno tre gol, e sbagliarne altrettanti... Insomma, dobbiamo ancora crescere, maturare, lavorare: spero che ci arriveremo, che diventeremo più concreti e capaci di interpretare meglio le gare. La vittoria colta qui è importante, con una nota di merito particolare per Cencig e Nascimbeni, insieme a Bivi, che ha firmato una doppietta". 
Continua nel frattempo l'altalena di risultati che contraddistingue la gran parte delle altre partecipanti al campionato, non del Lavarian Mortean, che prosegue nella sua esaltante rimonta in classifica e balza a -3 dalla vetta sbancando 2-1 il campo ostico di PalazzoloReniero e soci appaiono così in graduatoria (a quota 17) i Grigioneri ai quali avevano tolto l'imbattibilità e il primato nel turno precedente, con la formazione di Bovio che non riesce ad avere la meglio sul Rivignano, capace di portarsi a casa uno 0-0 che permette ai nerazzurri di Livon di compiere un altro passo avanti a livello di maturità e convinzione nei propri mezzi. S'è rimesso a correre il Rivolto, capace di domare 2-0 l'Azzurra versione Gazzino: Antoniozzi con un gol per tempo regala tre punti quanto mai preziosi alla squadra di Zampieri, che era reduce da due ko di fila, incassati senza segnare neppure un gol. 
Il grande equilibrio è confermato dai due pareggi maturati ieri: sia Forum-Torreanese che Riviera-Colloredo sono terminate 2-2,  al termine di sfide in cui i momenti favorevoli all'una e all'altra squadra hanno poi prodotto una corretta divisione della posta. E se la Forum si era portata avanti di 2 reti, rischiando alla fine anche di capitolare, per due volte il Riviera ha effettuato l'allungo (particolarmente pregevole la rete di Nani), immediatamente però stoppato in entrambe le circostanze dalla formazione di Castenetto, ammirevole per spirito di reazione e grinta, armi che nell'arsenale di una matricola non dovrebbero certamente mancare e che al Colloredo sicuramente non mancano.  

 @RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica gratuitamente la nuova App ItaliaGol 

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui


Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.


http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/11/2017
 

Altri articoli dalla provincia...









SABATO - Mamma mia che anticipi!

Sarà uno dei sabati più pirotecnici dell'anno quello che bussa alla porta e che manderà in scena gli anticipi della dodicesima d'andata (decima per la Terza). Tante le...leggi
23/11/2017

























Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,80562 secondi