Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROMO B - Pro Gorizia, prova di forza. Zoratti espulso guida lo stesso

A Gradisca finisce 0-0 lo scontro al vertice del campionato, ma la squadra di Coceani dimostra perché è capolista...

ISM - PRO GORIZIA 0-0

ISM GRADISCA: Bon, Turchetti, Fernandez, Savic, Jazbar, Suligoj, Sirach, Kalin, Sangiovanni, Campanella, Quattrone (1' st Valdissera). (12. Tonon, 13. Orzan, 14. Peirano, 16. Travan, 17. Trusgnach, 18. Monnels). All. Giuliano Zoratti.

PRO GORIZIA: Maurig, Andrea Cantarutti, Luca Cantarutti, Cerne, Bolzicco, Luca Piscopo, De Baronio (44' st Iansig), Catania (41' st Degano), Bozic (29' st Predan), Marco Piscopo (44' st Manfreda), Hoti (23' st Zejnuni). (12. Zanier, 13. Francioli). All. Enrico Coceani.

Arbitro: Gabriele Toffoletti sez. Udine. AA1: Denis Roman Fulin sez. Maniago; AA2: Giulio Bassutti sez. Maniago

Note - Ammoniti: 30’ Kalin (f), 38’ Suligoj (f), 7’st Jazbar (f), 8’st De Baronio (f), 18’st Savic (f), 24’st Bozic (f). Allontanato al 28' st l'allenatore Zoratti per proteste. Angoli: 0-7. Fuorigioco: 4-6. Rec. 1'-4'. Spettatori 150 circa, giornata umida nuvolosa un po’ fredda.

Nessun vincitore sul campo ma per la classifica il punto raccolto dalla Pro Gorizia, a cui sta anche un po’ strettino, è come una vittoria soprattutto se il margine di vantaggio non dovesse diminuire con l’eventuale successo della Juventina. Ma nel caso accadesse i punti sulla seconda sarebbero 13, rispetto i 15 dopo il fischio finale, una buona sicurezza a sette giornate dalla fine.

La Pro Gorizia nel primo tempo ce l’ha messa tutta per scardinare la difesa impostata da mister Zoratti con Jazbar e Suligoj centrali, Turchetti a destra e Fernandez a sinistra ma sono le punte goriziane a muoversi sì bene ma non precise nel tiro in porta e quando lo fanno c’è sempre un Bon attento. Ben poco ha potuto controbattere l’Ism soprattutto nella prima frazione, soltanto qualche sporadico tentativo nella prima parte della ripresa, poi entrambe hanno tirato i remi in barca accontentandosi della divisione dei punti.

Il primo tempo come detto è tutto di marca ospite, Marco Piscopo, il migliore della Pro assieme a Hoti e Bolzicco, detta legge, va al tiro dalla distanza al 14’ chiamando in causa Bon a ribattere, poi con un diagonale a tagliare l’area piccola e alla mezzora con una punizione scesa però troppo tardi. Nel frattempo Bozic di testa impegna Bon a terra e lo fa pure sull’incursione in area del solito Marco Piscopo. Cerne scodella un piazzato in area per Hoti, anticipato provvidenzialmente in angolo. Solo sul gong l’Ism solletica Maurig con un tiro velleitario di Quattrone.

Nel secondo tempo, con Valdiserra al posto di Quattrone, l’Ism inizia in avanti con la progressione a sinistra di Fernandez che cede a Sangiovanni la cui conclusione a giro meriterebbe almeno di inquadrare la porta. La Pro Gorizia risponde con i vari Hoti, M. Piscopo e Bozic senza però minare seriamente alla porta di Bon. Il collega Maurig tira un sospiro di sollievo sulla conclusione al volo di Sirach, imbeccato da Sangiovanni, sfilata alta. Protesta mister Zoratti nei confronti dell’arbitro che non si fa intimidire dal carisma del tecnico tarcentino e lo fa accomodare in tribuna. Mescola le carte in avanti Coceani, dentro Zejnuni e Predan per Hoti e Bozic ma non cambia nulla, anzi le due squadre tirano il fiato e si accontentano del punto a testa. A far festa sono soprattutto gli appassionati ultras goriziani che per tutta la partita hanno sventolato bandiere, cantato e inneggiato ai loro beniamini senza mai offendere chicchessia. Bravi.

LA MOVIOLA
Arbitro: Gabriele Toffoletti sez. Udine 6. AA1: Denis Roman Fulin sez. Maniago 7; AA2: Giulio Bassutti sez. Maniago 7.
C’è qualche fallo di troppo rimasto impunito soprattutto commesso dai goriziani e qualche giallo rimasto nel taschino. Per il resto dirige tutto sommato positivamente. Gran lavoro per gli assistenti, 20 fuorigioco segnalati, tutti apparsi corretti.

I casi analizzati:

- 35’: avrebbe meritato il secondo cartellino giallo Kalin per aver interrotto volontariamente di mano un passaggio fra avversari che poteva innescare un’azione d’attacco per la Pro Gorizia. L’arbitro sanziona solo tecnicamente il fallo, chiudendo un occhio sul provvedimento disciplinare graziando così Kalin.

- 28’st: protesta vivacemente mister Zoratti dalla sua area tecnica dopo un fallo non sanzionato dall’arbitro (ci poteva stare). Non ci sembra l’avesse richiamato precedentemente, il sig. Toffoletti va dritto da Zoratti e lo allontana. Curiosamente però il tecnico non esce dal recinto come da regolamento ma si posiziona nel tunnel che conduce agli spogliatoi da dove impartisce direttive al dirigente che volta per volta gli si avvicina. Strano che ne l’arbitro ne l’assistente 1 non se ne accorgano e lo facciano accomodare fuori da recinto di gioco come da regolamento.


Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

 

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/03/2018
 

Altri articoli dalla provincia...











MERCATO - Pro Gorizia, quanti affari

Si chiude con un poker di acquisti che vanno a compensare alcune uscite e alcuni infortuni il mercato biancazzurro. Sono infatti approdati alla corte di mister Enrico Coceani Alessandro Cesca, Fabian F...leggi
14/12/2018



MERCATO - Quattro innesti per l'Aurora

Si è chiuso alle 19 il mercato di riparazione dicembrino. Restano sempre aperti i tesseramenti per i giocatori svincolati. Ben quattro colpi ha sferrato il presidente dell’Aurora,&nbs...leggi
14/12/2018





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,75521 secondi