Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


L'ANTICIPO - I Mobilieri calano il poker

Battuto il Fusca, nettamente, la capolista attende la risposta del Cavazzo impegnato nel non facile campo della Pontebbana



Nell’unico antcipo del primo week-end di settembre i Mobilieri, in Prima categoria, compiono appieno il loro dovere di capolista vincendo con un largo 4-1 la gara casalinga  in cui erano opposti al Fusca. Almeno fino a domani pomeriggio tengono a distanza di tre punti la rivale al titolo, il Cavazzo impegnato nell’ostico terreno di Pontebba.

La partita si è giocata a Sutrio su un canpo inizialmente già pesante ma verso la fine un forte acquazzone l’ha reso quasi impraticabile. Si inizia con una buona mezzora di predominio territoriale dei Mobilieri e nonostante  le condizioni del terreno non siano state favorevoli, i padroni di casa, snaturando il loro modo di giocare condito da fraseggi a terra, vanno due volte in rete sugli sviluppi di lunghi lanci favoriti da alcune incertezze difensive ospiti.
Dopo aver sbloccato la gara con Guariniello al quarto d’ora, Luca Marsilio si vede parare il rigore del possibile raddoppio ma si fa perdonare poco dopo calciando in porta il pallone del 2-0 proveniente da una punizione laterale.

Dopo la pausa i Mobilieri giocano bene per una ventina di minuti mettendo a segno il terzo gol direttamente da piazzato dalla trequarti di Guariniello per poi calare d’attenzione lasciando spazi al Fusca che riapre la gara al 27’ su azione d’angolo con sponda a centro area a cercare Paschini, lasciato colpevolmente da solo nei pressi della linea di porta, per il facile tocco in rete di testa. In pieno recupero Selenati s’inventa un gol stile “mai dire gol” volendo calciare a giro ma scivola davanti al portiere, colpendo quasi casualmente la palla con entrambi i piedi inventando una palombella che uccella l’estremo ospite fissando il punteggio sul 4-1, aspettando la risposta del Cavazzo.

Nella foto, il centrale difensivo dei Mobilieri, Simone Straulino, definito da Max Di Giusto..."colonna" della squadra.

https://i.imgur.com/LaWINdy.gif

 

https://i.imgur.com/MYsQppH.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/09/2018
 

Altri articoli dalla provincia...












MERCATO - A Villa Santina si cambia

Non si è ancora totalmente spenta l’eco dello spareggio per il titolo, che il calcio della montagna continua a sfornare emozioni. Sono quelle del mercato. Cambiamenti radicali si prevedono, infatt...leggi
17/10/2018



LO SPAREGGIO - CAVAZZO, E' FESTA SCUDETTO!

Può partire la festa in casa Cavazzo, al fotofinish si cuce sulla maglia il quinto scudetto della sua storia, bissando quello conquistato la scorsa stagione a cui si aggiunge a quelli v...leggi
13/10/2018




PRIMA - Fusca al sicuro. Arrivederci Tarvisio

Incredibile a vero! Ancora nulla si è deciso per il titolo di campione del campionato carnico. Le due pretendenti, staccate di due punti alla vigilia, hanno chiuso a braccetto ed ora sarà lo spar...leggi
08/10/2018















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,21207 secondi