Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


LA SVOLTA - Il Cavazzo rallenta, Mobilieri a +2. Ma non è finita

Pareggio beffa dei campioni, che subiscono il gol a tempo abbondantemente scaduto. Ad Ovaro, il Sutrio, prevale di misura ad un quarto d'ora dalla fine. Colpo di coda del Tarvisio



L’equilibrio in vetta si è spezzato: frena il Cavazzo in casa e invece non si fermano i Mobilieri ora con due punti di vantaggio sui rivali al titolo. Il duello resta al vetriolo perché ci sono ancora quatrro giornate da disputare con le relative bucce di banana disseminate sulla strada delle due sputafiamme. 
Certo è una sopresa vedere i viola di Chiementin frenare sul proprio campo trattenuti sul 2-2 dal Real Imponzo piuttosto abbonato ai pareggi esterni, ma il tecnico quasi presagiva che qualcosa non andasse per il verso giusto già domenica pomeriggio. Ma è un pareggio che brucia per come è arrivato, al 97’ per la rete di Ceccon dopo che i cavazzini avevano dovuto già ribaltare il vantaggio subitaneo di Veritti con la doppietta di Angelo Dionisio, un gol per tempo.
I Mobilieri sono passati ad Ovaro per 1-0 ma hanno dovuto sudare 75 minuti prima di poter mettere a segno il colpo vincente con Vidali, un gol che vale il quinto successo di fila e il primato in vetta solitario. Di contro l’Ovarese rischia perché la zona rossa è a soli due punti e sebbene il Fusca abbia perso, tutt’altro ha fatto l’Illegiana avvicinandosi.
Brutto stop dunque per il Fusca, caduto 1-0 sul campo del Villa al terzo minuto di recupero per la rete di Daniele Iob mentre l’Illegiana ha fatto il colpo grosso andando a vincere a Trasaghis con la Val del Lago col medesimo scarno punteggio, ma dal valore enorme per i neroverdi andati a rete con Scarsini lasciando il penultimo posto solitario ai lacustri.
La speranza è l’ultima a morire stanno dicendo a Tarvisio dopo il bel successo esterno dei giallorossi per 2-3 a Cedarchis e sono tre punti ottimi per il morale, anche se la sponda della salvezza è ancora piuttosto lontana e i punti a disposizione si riducono. Con lo stesso punteggio il Trasaghis vince a Cercivento lasciando però la formazione granata in una posizoine di classifica ancora precaria a quota 22.
La Pontebbana pare abbia smarrito la retta via dell’inzio del girone di ritorno e, magari con minori stimoli, cede l’intera posta al Campagnola che vince 0-1 nel match disputato a Chiusaforte per la macanza di illuminazione che ha negato l'utilizzazione notturna del rettangolo erboso di Pontebba.



 

La Classifica a 4 giornate dal termine...

https://i.imgur.com/uK2KoxA.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/09/2018
 

Altri articoli dalla provincia...









MERCATO - A Villa Santina si cambia

Non si è ancora totalmente spenta l’eco dello spareggio per il titolo, che il calcio della montagna continua a sfornare emozioni. Sono quelle del mercato. Cambiamenti radicali si prevedono, infatt...leggi
17/10/2018



LO SPAREGGIO - CAVAZZO, E' FESTA SCUDETTO!

Può partire la festa in casa Cavazzo, al fotofinish si cuce sulla maglia il quinto scudetto della sua storia, bissando quello conquistato la scorsa stagione a cui si aggiunge a quelli v...leggi
13/10/2018




PRIMA - Fusca al sicuro. Arrivederci Tarvisio

Incredibile a vero! Ancora nulla si è deciso per il titolo di campione del campionato carnico. Le due pretendenti, staccate di due punti alla vigilia, hanno chiuso a braccetto ed ora sarà lo spar...leggi
08/10/2018


















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,90196 secondi