Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


MERCATO - Gloder nel mirino di Villa e Cercivento. Riecco Fortunato

Trattative e ipotesi animano l'inverno. Il Campagnola punta su Digianantonio, il Cavazzo ha messo nel mirino Treleani e Canci. I gol di Sgobino per la Pontebbana?



Se nei campionati regionali il calcio mercato è già chiuso (possono venir tesserati soltanto gli svincolati), tutto è invece da fare per il campionato Carnico la cui finistra solitamente si apre ad inizio marzo. Ovviamente non si aspetta standosene in poltrona e da tempo i vari ds si stanno muovendo in tal senso.
Per capire dove e come si muovono, nei giorni scorsi, stufi delle nebbie, siamo andati a fare una gita in alta quota per scrutare meglio l’orizzonte alla ricerca di ritrovi o appuntamenti fra gli addetti ai lavori. Difficile ma non impossibile e tra una sosta e l’altra le frequenze di radio-mercato hanno captato qualcosa, ma al momento si tratta soprattutto di ipotesi o chiacchiere.

Ma cosa abbiamo ascoltato? Qualche nome qua e la di paese in paese. Proviamo quindi a mettere un po’ d’ordine partendo dalle porte della Carnia, da Gemona dove il Campagnola attende l’arrivo dalla parte opposta del Tagliamento, dalla Val del Lago, del centrocampista Matteo Digianantonio, interessato a rimanere in Prima categoria. A Cavazzo puntano sull’arrivo dal vicino Tolmezzo del difensore classe ’98 Giovanni Treleani e voci danno a vestire la maglia viola anche Gabriele Canci, classe ’82 già svincolato dalla Buiese.  
In casa Villa potrebbero arrivare nomi importanti e da quanto siamo riusciti ad auscultare girano quelli di Stefano De Crescenzo, un esterno d’attaco del ’95 ex primavera della Juventus e Bari e trascorsi con Andria, Maceratese e Fontanafredda ed ultimamente diviso tra Gemonese e Tolmezzo. Ma la formazione allenata da Raffaele Maisano (a proposito, si vocifera che sia l’ultimo anno alla guida degli arancione, dovrebbe subentragli nel 2020 Adriano Ortobelli: ma nel calcio in un anno e rotti tutto può cambiare e cambiare ancora...) medita il colpaccio Josef Gloder, bomber dell’Ovarese (1996) da cui ha preso un po’ le distanze nelle ultime gare di campionato. Il costo del cartellino è piuttosto elevato seppur il Villa potrebbe fare lo sforzo. Su di lui dovrebbe essere pure interessato il Cercivento ma la trattativa sembra già in salita proprio per il valore monetario proposto dall’Ovarese. Pare più percorribile la strada che porta a Mattia Mazzolini dal Cavazzo seppur sia un difensore ma sempre giovane, del ’97. Dalla squadra granata è in procinto di fare le valigie Nicolas Di Lena, scendendo sia di latitudine con destinazione Verzegnis sia di categoria, in Seconda.

Tornando all’Ovarese pare che le porte siano rimaste aperte e diversi giocatori prendono la via dell’uscita, tra cui Federico De Antoni, centrocampista del ’93, è stato segnalato in trattative con i Mobilieri. In più la punta Simone Gonano, 26 anni il prossimo 22 gennaio, sembra deciso ad appendere la scarpe.
Scambio di giocatori fra Arta Terme e Tolmezzo con il puntero Andrea Pasta già passato ai rossoblù e pure finito nel tabellino dei marcatori. Tragitto inverso invece lo dovrebbe fare il centrocampista classe ’99 Riccardo Floreani. A fianco del mister Vincenzo Radina è in procinto di affiancarsi come vice Paolo Nieddu, attuale centrocampista del Villa.

Scendendo verso valle il Real Imponzo Cadunea ha di fronte a se una situazione non facile perché a quanto pare se ne andranno diversi per svariati motivi a cui si aggiungono gli addii al calcio di Matteo Veritti e Sandro Mori impegnati quali maestri di sci. Al momento alla corte di mister Ortobelli pare arrivi soltanto il portiere Simon Concina dal Cedarchis, la qual società potrebbe pescare da qualche squadra amatori, vista anche la probabile partenza del centrocampista Marco Burba (’86) verso Osoppo dove si vocifera di tre arrivi dal Torviscosa tramite i buoni rapporti con il ds Stella.
In casa della neopromossa Amaro sono alla ricerca di un centrale di difesa, per ora mister Maurizio Taiotti può fare affidamento sul sempreverde Raffaello Muser, 46enne del Verzegnis, messo in accostamento alla formazione azzurra la quale sonda per arrivare a qualche giovane in uscita dal vivaio del Cavazzo.

L’unica rappresentante della Valcanale in Prima categoria, la Pontebbana, prova a fare la spesa al retrocesso Tarvisio visto che di buoni giocatori la formazione di Sandro Menis ne aveva parecchi. Inoltre sono avviate trattative con il Cavazzo per portare in biancazzurro l’esperta punta, classe ‘80, Manuel Sgobino, ma non sarà facile piazzare il colpo.
Infine una certezza in fatto di allenatori: Claudio Fortunato, attuale responsabile del settore giovanile della Tarcentina e mister del Racchiuso in Prima categoria del Collinare (dal suo arrivo tre vittorie consecutive e un pareggio a far fede al suo nome), inizierà la nuova avventura sulla panchina della Val Resia, o meglio sarà un ritorno il suo nel Carnico.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 31/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...




COPPA CARNIA - Il Cedarchis corre

Nessun problema per il passaggio del turno in casa Cedarchis, il cui girone B lo ha concluso  a punteggio pieno con l’ultimo successo casalingo ottenuto per 3-1 sulla Stella...leggi
24/05/2019






COPPA CARNIA - Ecco le magnifiche 16

Si sono definite le migliori 16 squadre che accedono agli ottavi di finale della Coppa Carnia dopo il terzo e ultimo turno di gare eliminatorie. Passano il turno le prime dei 10 girone e sei t...leggi
22/05/2019









Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03817 secondi