Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

PRIMO PIANO


<< precedente   successiva >>   

L'IMPRESA - Diaw trascina il Cittadella a un passo dalla A

Straordinario Cittadella, gigantesco Davide Diaw. E l'impresa diventa realtà, con i granata di Venturato che espugnano Benevento 3-0, ribaltando la sconfitta (1-2) patita in casa nella gara d'andata delle semifinali play-off della serie B. Ora il grande sogno può davvero realizzarsi, è a un passo, Verona o Pescara permettendo. Quando il nostro Diaw militava in Eccellenza c'era chi gli diede fiducia, ipotizzando che potesse un giorno arrivare in serie A: la storia gli sta dando ragione!Il Benevento pareva una montagna troppo alta da scalare; del resto, parliamo di una squadra costruita senza badare a spese. Anche se l'1-2 dell'andata era stato figlio di situazioni particolari, con il Cittadella in sofferenza ma capace di port...leggi
26/05/2019, La Redazione , PRIMO PIANO

SECONDA B - Dopo 120' al cardiopalma (e 9 gol) brinda la Reanese

Incredibile Reanese - Arteniese. Una finale play-off memorabile, da 9 gol e infiniti episodi, con l'arbitro Okret, uno dei papabili a salire a livello nazionale, che ha dovuto fare gli straordinari. Non è mancato nulla a un match che già alla vigilia prometteva scintille, emozioni e spettacolo, il tutto ingigantito dalla posta in palio, la salita in Prima categoria. Prodezze, errori, polemiche, gioia e lacrime per un confronto che, a conti fatti, ha visto affrontarsi due compagini degne della categoria superiore. Alla fine l'ha spuntata la Reanese di Sant, in un vortice di situazioni che vedevano prevalere ora l'una, ora l'altra squadra. E il presidente dei biancorossi, Salvatore Scilipoti, scomoda un precedente famosissimo, l'Italia - ...leggi
26/05/2019, La Redazione , PRIMO PIANO

PRIMA B - La prima volta dell'Azzurra in Promozione!

Si festeggia al Bar Natisone ad Orsaria la promozione in Prima categoria dell’Azzurra Premariacco, ottenuta in quel di Buia, colà vincendo per 1-0 nel play-off decisivo.“Con solo un risultato da ottenere, abbiamo mantenuto sempre il controllo della gara, giocando una gran partita, dominando seppur con poca lucidità sotto porta. Non siamo riusciti a sbloccarla nei nostri momenti migliori, per meriti del portiere della Buiese, ma solo al primo supplementare, su calcio di rigore – racconta il presidente dell’Azzurra Zeno Minen – conquistato da Missio e trasformato, con la solita freddezza, da Orgnacco. Se ci rendiamo conto della promozione? Naturalmente, era un obiettivo voluto e cercato anche se all’inizio in pochi credevano a ciò. Poi...leggi
26/05/2019, La Redazione , PRIMO PIANO

PRIMA C - Terenziana, un carattere da... Promozione

Era una partita da tripla, con diversi scettici ad ipotizzare un clamoroso tracollo casalingo della corazzata Maranese, affondata invece con il punteggio di 3-1 da un’altra ammiraglia del girone C di prima categoria. E’ stata una Terenziana d’assalto quella vista prima con il Ruda e stavolta a Marano, decisa a prendersi il posto sul bus che conduceva in Promozione.Vincere in casa della Maranese non è facile, finora solo tre ci erano riuscite, adesso è toccato ai biancorossi e nella partita più importante della stagione. Su come hanno espugnato il campo lagunare è il mister Stefano Gregoratti e svelarlo:“Abbiamo sbloccato subito la gara con un calcio di punizione all’incrocio dei pali al 10’, battuto da Becirevic, ma nell&rsquo...leggi
26/05/2019, La Redazione , PRIMO PIANO

UDINESE - Tudor: non è da una gara che si giudica un allenatore

Se non è da un rigore che si giudica un giocatore, figurarsi se una gara può decidete il futuro di un allenatore. E, nel caso specifico di Igor Tudor, il prosieguo della sua avventura friulana. In altri contesti il raggiungimento della salvezza con un turno d’anticipo avrebbe già fatto scattare la conferma. Ma siamo a Udine e i colpi di scena sono all’ordine del giorno. Cosi, pure l’ultima gara di campionato di domani sera (20.30) a Cagliari, potrebbe racchiudere il suo perchè. E decidere un destino. Anche se cosi a pelle il tecnico spalatino non sembra scomporsi più di tanto… “Abbiamo vissuto diverse problematiche, acciacchi e infortuni, c’è gente squalificata (solo Zeegelaar, ndr) perciò valutiamo - agg...leggi
25/05/2019, La Redazione , PRIMO PIANO

IL PERSONAGGIO - Osso salta il... fosso

La vita (sportiva) ricomincia a 32 anni, con coraggio, rinnovati stimoli e grandi motivazioni. Perché qui è in atto un mutamento profondo. Ma consapevole. Si tratta della nuova sfida di Alessandro Osso Armellino, classe 1987, ormai ex giocatore del Tricesimo (ma anche di Udinese, Paganese, San Daniele, Manzanese, Virtus Corno e Cjarlins Muzane) e clamoroso colpo dell’Udine City di calcio a 5, protagonista della prossima serie B. Il calcio a 11 regionale saluta, dunque, uno dei suoi protagonisti: a guadagnarne è, invece, il mondo del futsal, nello specifico la creatura di Tita Pittini. “Avvertivo il bisogno di cambiare e di trovare nuove motivazioni - spiega il più “anziano” dei fratelli – ed ora le mie priorità sono modifica...leggi
24/05/2019, La Redazione , PRIMO PIANO

CRISI - Cordenons, Brugnera, Porcia e Purliliese rischiano grosso

Dopo la crisi del Cordenons, accentuata dalle dimissioni del presidente Flavio Zoccoletto, a un anno soltanto un anno dal suo insediamento, e la ormai certa rinascita di un nuovo sodalizio più attento alle vicende del settore giovanile, un altro glorioso club della destra Tagliamento potrebbe scomparire dallo scenario provinciale. Fari puntati sulla decisione di Gino Silvestrin, storico vicepresidente prima e presidente poi dell’Us Brugnera, di passare la mano. E’ un fulmine a ciel sereno per chi conosce la sua grande passione per questi colori e per il calcio. Il futuro è al momento nebuloso, in quanto sembra che nella zona del mobile nessuno voglia prendersi cura della società. Uno spiraglio potrebbe arrivare per quanto riguarda il settore giovanile dal T...leggi
24/05/2019, Gianpaolo Leonardi, PRIMO PIANO

TAMAI - Bianchini riconfermato, si punta al ripescaggio

Tamai - Bianchini, la storia cominciata a novembre non si ferma dopo il playout perso contro il Levico. Società e tecnico hanno deciso di comune accordo di proseguire la collaborazione. A prescindere da quale sia la categoria, confidando nel ripescaggio che il club del presidente Elia Verardo cercherà.  Esaustivo il comunicato emesso dal club mobiliero all’indomani della cena di chiusura della stagione: “Il Consiglio della Polisportiva Tamai, di comune accordo con il mister Giuseppe Bianchini, ha deciso di confermarlo alla guida della prima squadra per la stagione 2019-20. Nel contempo, ha pure stabilito di presentare domanda di ripescaggio per il prossimo campionato di serie D”. Non ha perso tempo, dunque, la dirigenza delle furie rosse per dare delle ...leggi
23/05/2019, Gianpaolo Leonardi, PRIMO PIANO

PROMO B - La Valnatisone può brindare ai 10 anni di fila in categoria

Smaltita la delusione dell’ultima di campionato in cui la Valnatisone, perdendo a Trieste, è stata costretta agli straordinari per rimanere in Promozione, questa domenica è stata radiosa per la squadra di San Pietro al Natisone. La tanto agognata salvezza si è materializzata con una prestazione convincente, maturata con la vittoria per 2-1 sul Mladost e condita dalla doppietta di Sokanovic, un valore in più per il team di un soddisfatto ds Claudio Venica: “La gara contro il Mladost è iniziata bene, sbloccata da Sokanovic il quale poi ha raddoppiato ed ha avuto anche l’occasione per la tripletta. Sul 2-0 volevamo chiudere definitivamente la partita e la squadra ha costruito altre occasioni ma non concretizzando. Il Mladost poi l’ha ...leggi
21/05/2019, La Redazione , PRIMO PIANO

PER LA D - Provaci Brian. Mestre atomico, Bradaschia in gol

Si sono disputate nel pomeriggio le gare di andata del primo turno degli spareggi nazionali. Il ritorno andrà in onda domenica prossima a campi invertiti. Riferiamo a parte del pareggio conquistato dal Brian sul campo del Pozzonovo. Nell’altra gara che interessa da vicino i biancocelesti di Precenicco i liguri della Rivarolese e i lombardi della Tritium hanno chiuso i 90’ sul nulla di fatto. Guardando nel vicino Veneto, spicca la vittoria schiacciante ottenuta dal Mestre ai danni dei valdostani del Point Donnaz Hone per 4-1 (doppietta di Rivi nel primo tempo e reti di Dal Dosso e del nostro Daniel Bradaschia su rigore nella ripresa). Il Maia Alta, compagine trentina, è stata superata in casa dal Legnano per 2-1.MAIA ALTA (Trentino) – LEGNANO (Lombardia)...leggi
19/05/2019, Gianpaolo Leonardi, PRIMO PIANO

<< precedente   successiva >>