Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRIMA C - Ad Opicina e Capriva si gioca una fetta di salvezza

Sull’altopiano sale il Mariano, al “Braida” arriva il Costalunga, gare da brividi. A Monfalcone Aquileia e Romana cercano tranquillità. Isonzo, occhio a Breg e Sovodnje



Niente festa nella ricorrenza della Liberazione, tutti in campo nel girone C per la terzultima giornata. Forse sì, qualcuna potrà festeggiare un verdetto anticipato ma solo con certe combinazioni.

Uno dei match con maggior adrenalina è quello del “Rocco” dove l’Opicina riceve il Mariano, entrambe sull’orlo del precipizio a quota 39. I triestini arrivano dal ko di Aquileia, i rossoblù dal successo a Ruda. Ovviamente interessato il Costalunga, in zona rossa (37), che cercherà in tutti i modi di portare a casa l’intera posta dalla trasferta più che complicata in casa dell’Ufi, il quale a sua volta, cinque lunghezze sotto i gialloneri, non può permettersi ulteriori passi falsi.

Si gioca le ultime cartucce il San Giovanni (30) per sperare nel miracolo salvezza e l’occasione può essere propizia nell’affrontare al “F.lli Visentini” il Ruda già retrocesso. A caccia dei tre punti anche la Roianese (40) scivolata vicino al baratro e proverà ad ottenerli nell’incontro casalingo col Santamaria che ha appena salutato la compagnia. Altra sfida per cercare di tenersi alla larga dalle acque torbide è quella dello “Scaramuzza” fra Aquileia e Romana, a braccetto a 42 punti.

E’ ancora aperta la lotta per il terzo posto con l’Isonzo (49) a difenderlo sul campo amico dalle grinfie del Breg (45) con il Sovodnje sullo stesso gradino dei triestini, impegnato però nel derby goriziano al “Bonansea” con la vice capolista Azzurra (59). La quale non può permettersi rallentamenti perché il Muggia (64), atteso dalla cenerentola Mladost, potrebbe altrimenti stappare lo spumante. 

PROGRAMMA e ARBITRI 

Giovedì, ore 15.30 

SAN GIOVANNI – RUDA
Denis Pijetlovic (Trieste)

ROIANESE – SANTAMARIA
Francesco Baratto (Udine)

MLADOST – MUGGIA
Carlo Biasutti (Pordenone)

ISONZO – BREG
Giacomo De Zottis (Basso Friuli)

AQUILEIA – ROMANA
Luka Tomsich Caruso (Trieste)

AZZURRA – SOVODNJE
Gabriele Mansutti (Udine)

U.FRIULI ISONTINA – COSTALUNGA
Umberto Di Matola (Udine

OPICINA – MARIANO (ore 16.00)
Daniele Mauro (Udine)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 23/04/2024
 

Altri articoli dalla provincia...




AIAC - Viscidi e "La partita perfetta"

Un personaggio di assoluto rilievo. Autore di un volume (“La partita perfetta”) che racconta e analizza tipiche situazioni di campo. Per entrare nel dettaglio, ...leggi
05/06/2024















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,18107 secondi