Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


COPPA - Mobilieri di forza, avanti anche Viola, Real e Arta

Il Cavazzo perde partita e testa, quattro gli espulsi più il massaggiatore. L’arbitro Benedetti protagonista in negativo. Si fermano anche Cercivento, Amaro e Val del Lago

Che batosta Cavazzo! Difficilmente pronosticabile un rovescio così pesante per la corazzata di Rella, seppur contro l’altrettanta forza d’urto, indole dei Mobilieri. Partita purtroppo rovinata da una direzione arbitrale (il tolmezzino Benedetti) da 3 in pagella, in giornata totalmente negativa. Ben 4 gli espulsi tra le fila del Cavazzo ma qui bisogna anche dire che sono stati i biancoviola a metterci del proprio dopo aver visto fischiare contro un rigore ad inizio secondo tempo. E dire che Burba in avvio di gara aveva portato avanti i cavazzini in modo un po’ rocambolesco. Poi un braccio galeotto in area ed arriva il penalty del pareggio di D’Andrea. Ad inizio ripresa altro rigore per i Mobilieri per una trattenuta e dagli 11 metri Micelli rovescia il parziale. Burba non le manda a dire a Benedetti che lo caccia. Poco dopo da un evidente fallo non fischiato al Cavazzo nasce l’azione del 3-1 di Straulino. Rimane a terra Mainardis dallo scontro precedente e Benedetti espelle il massaggiatore entrato di corsa in campo per verificare lo stato del giocatore immobile a terra. Il buon senso di Benedetti proprio non c’è e.. apriti cielo. I giocatori del Cavazzo perdono la testa e Voltan, Lestuzzi e Sferragatta finiscono in doccia anticipata nel giro di poco tempo, Sferragatta per qualche parolina non da collegio femminile a Benedetti dopo il terzo rigore assegnato ai Mobilieri (gol di Guariniello) che hanno meritato di vincere.

L’Arta vince 3-1 allo “Zuliani” sul Cercivento e tutto si svolge nel primo tempo con l’immediato vantaggio ospite di Tessitori e la risposta, altrettanto rapida, di Belgrado per il pari. Alla mezzora Granzotti porta avanti i termali che allungano tre minuti dopo ancora con Belgrado. Nel secondo tempo occasionissima per il Cercivento sotto forma di un penalty, ma Morassi si vede ribattere il tiro da Somma che si ripeterà nel finale sull’incornata dello stesso avversario.
Vince 2-1 ma soffre fino al triplice fischio il Real Imponzo ed estromette la Val del Lago dalla coppa. Gli impontini passano in vantaggio a metà primo tempo con Selenati, poi raddoppiano ad inizio secondo con Mazzolini (annullato un suo precedente gol per fuorigioco) ma Di Gianantonio dimezza il gap subito dopo, tenendo sulle spine le due formazioni.

Più facile la vittoria della Viola ad Amaro ottenuta per 4-2 con il rapido gol di Gallizia e il raddoppio di Rotter (anche una traversa per lui). Terza rete ospite di Lazzara ad inizio ripresa, poi Basaldella accorcia con un perfetto diagonale al volo, ma Ferataj chiude i conti con la quarta marcatura. De Crignis infine addolcisce la pillola.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/09/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08422 secondi