Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


COPPA - Viola ordinata e pimpante si scola l'Amaro

Gli ospiti hanno la meglio sulla formazione di casa priva di diversi elementi. Ferataj sviolina giocate di qualità. Un gol e una traversa per Rotter. Basaldella e De Crignis addolciscono l’eliminazione

AMARO - La Viola si impone meritatamente ad Amaro conquistando l’accesso alle semifinali. Non ci sarà però il derbyssimo con il Cavazzo, asfaltato a domicilio dai Mobilieri.
La giovane formazione ospite incanala a suo favore il match con un approccio aggressivo, ordinato e privo di sbavature. Pronti-via e si registra l’immediato vantaggio ospite, quando Gallizia, servito sul settore di destra dell’area di rigore, trafigge D’Orlando con un bel diagonale rasoterra. Continuano a spingere sull’acceleratore gli ospiti e sfiorano il raddoppio con un calcio di punizione di Rotter che timbra la traversa. La risposta dei locali è tutta in uno spunto di Basaldella che da posizione defilata in area si gira e mette al centro un pallone radente che però non trova compagni pronti alla deviazione vincente. Poco dopo una bella sventagliata trova libero Rotter sul settore di sinistra; il numero 11 ospite non ha difficoltà a penetrare in area e freddare D’Orlando con un rasoterra sul primo palo. Sul finale di frazione, occasione su calcio piazzato per l’Amaro; la conclusione di Straulino trova i guanti di Angeli a mettere in angolo.

La ripresa si apre ancora con la Viola protagonista: prima Macuglia spreca calciando alto da buona posizione, poi Ferataj è fortunatissimo perché la sua conclusione svirgolata dal limite si trasforma in assist per Lazzara che, tutto solo, infila lo 0-3. L’Amaro non ci sta e, complice anche un rilassamento degli ospiti si riversa in avanti trovando diverse conclusioni, innocue però per Angeli. Non lo è però quella di Basaldella al minuto 77; il “10” locale scatta sul filo del fuorigioco su un lancio dalle retrovie di Scomparin e da posizione defilata al volo trova uno stupendo diagonale potente e preciso che vale l’1-3. Quello che sembra essere un inizio di rimonta è però un fuoco di paglia. Sei minuti più tardi infatti Ferataj (splendida la prestazione del centravanti ospite, una sorta di Ibrahimovic capace di coniugare forza fisica, dinamismo e giocate di qualità per i compagni) in spaccata sotto misura coglie contro tempo il portiere ed infila l’1-4. C’è tempo ancora per il 2-4; sugli sviluppi di un corner torre di testa di Basaldella che permette a De Crignis di insaccare da due passi.
Sull’esito della gara si sono rivelate troppo pesanti per l’Amaro le numerose defezioni per squalifiche ed infortuni; la Viola fresca e pimpante non sarà invece avversario facile anche per i quotatissimi Mobilieri.

Il bomber                       

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/09/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08670 secondi