Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


ARTA TERME - Gobbi: in semifinale con merito, abbiamo ancora fame

Il tecnico rossoblu rispetta il Real Imponzo che affronterà in semifinale di Coppa Carnia, ma non lo teme: “Non mi sto concentrando molto sul preparare la partita rispetto a come giocano loro, ma penso più a come far giocare la mia squadra. Se disputeremo la partita come sappiamo, saranno loro a doversi preoccupare di noi"

L'Arta Terme procede a vele spiegate in semifinale di Coppa Carnia, dove affronterà un avversario ostico ed organizzato, ovvero il Real Imponzo. Il tecnico Christian Gobbi è soddisfatto di questo primo obiettivo raggiunto, ma è concentrato sul traguardo finale.

ORGANIZZAZIONE TORNEO - “Vorrei innanzitutto fare un elogio al Comitato, molto criticato per la scelta dei campi per le semifinali, perché non è stato facile organizzare un torneo nel periodo attuale. Quando siamo partiti era tutto in forse e si sono dovute compiere scelte difficili che ci hanno permesso di ripartire ed è la cosa più importante. Nonostante tutte le difficoltà diverse squadre del Carnico, sempre nel rispetto delle regole, si erano già portate avanti impostando un certo tipo di preparazione. Facevamo allenamenti senza poter usare gli spogliatoi, con autocertificazioni tutti i giorni e non è stato facile”.

ARTA TERME – “Io ho allenato sette anni il settore giovanile del Tolmezzo, poi l’ultimo anno volevo prendermi una pausa ma mi ha chiamato a traghettare la Nuova Osoppo, il presidente Peretto che ringrazio. Con il suo passaggio alla Buiese mi sono guardato in giro e tra le varie opzioni ho scelto Arta perché sapevo che c’è un buon settore giovanile da poter valorizzare e c’è un progetto ben chiaro che ho subito sposato, sono contentissimo”.

SEMIFINALE – “Il risultato più importante è quello di essere riuscito a coinvolgere tutti i giocatori e vorrei sottolineare come sia riuscito a far esordire ben cinque ragazzi che sono stabilmente in prima squadra ovvero Davide Caroli, Pittino, Bombardier, Morocutti ed Ortis. La prendo come una nota di merito che dovrebbero avere tutti perché è un’emozione immensa vedere la faccia di un ragazzino 2003/2004 quando gli dici che dovrà entrare in campo. Nelle ultime due gare avevo ben 26 giocatori a disposizione ed ho dovuto sceglierne 20 da convocare per la partita di domenica, di certo non una situazione che possono vantare tutte le società. Al di là delle polemiche sul tabellone, penso che arrivare a questa semifinale non sia stato semplice perché abbiamo dovuto vincere un derby contro il Cedarchis e domenia scorsa contro il Cerciveto, avversari ostici e non semplici da battere”.

REAL IMPONZO – “Abbiamo fame perché non abbiamo fatto ancora niente. Bisogna buttarsi alle spalle quanto fatto per pensare solo alla domenica successiva per un obiettivo che può passare alla storia, perché penso che negli anni successivi tutti si ricorderanno di questa stagione particolare. Penso che siano una formazione molto organizzata, guidata da un grande mister che conosco bene perché anche lui ha allenato per tanti anni il settore giovanile del Tolmezzo. Li ho visti giocare nelle nostre giornate di riposo e so che giocano molto bene, non sarà semplice. Non penso tanto ad adattarmi all’avversario ma a come far giocare la mia squadra perché se riusciamo a giocare come sappiamo non avremo problemi e dovranno preoccuparsi loro di noi".

DEFEZIONI – “Siamo praticamente al completo ad eccezione di un centrale ed un terzino che sono Franco e capitan Giarre, due assenze importanti ma i loro compagni sono molto validi e non avremo problemi nel sostituirli”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 30/09/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,22017 secondi