Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


SECONDA - C'è la calca alle calcagna dell'Illegiana

Lotta furiosa per salire in Prima, con l'Arta che prova a svignarsela. Il Ravascletto è un temporale di montagna che esplode all'improvviso: e l'Amaro ci resta male


C'è il traffico di una metropoli all'ora di punta alle calcagna dell'Illegiana terza della classe: la Seconda categoria del Carnico è tutta lì, in quell'inseguimento a cui l'Arta Terme sta cercando di sottrarsi, perché in vetta il Cercivento può prendersela comoda e in coda solo un miracolone consentirebbe all'Edera di scamparla. L'Illegiana non è riuscita a scardinare il dispositivo difensivo di una Velox dalle mille risorse, che ha trovato nella circostanza un portiere, Dereani, invalicabile. Buon per l'Arta, più vicina al ritorno in Prima anche se l'Edera ci ha provato a tenere accesa la fiammella prima con Zatti e in seguito innescando Conte: niente da fare, la doppietta di Pasta e l'acuto di Cassutti hanno permesso ai ragazzi di Corti di salire a quota 36, dotando la seconda della classe di un gruzzoletto di punticini da difendere con le unghie e con i denti. 
Si diceva del Cercivento non ancora campione. Già, al Prater la capolista non ha disputato una delle migliori prove della sua superba stagione, una Pontebbana tostissima invece sì, talché è stata la regina a dover inseguire salvo aggrapparsi alle soluzioni balistiche dell'inossidabile Di Lena, decisivo anche stavolta nell'azione del pareggio di Silverio
La sfida più attesa, quella tra Ravascletto e Amaro, ha lasciato le cose come stavano: l'Amaro è amareggiato, vinceva 2-0 con la prodezza del raddoppio di Candotti a rassicurarlo, quando, nel breve volgere degli ultimi tre minuti, proprio come certi improvvisi temporali estivi in montagna che si scatenano in un amen, la squadra di Bellina ha piazzato il suo colpo d'ala, raggiungendo con Vezzi e capitan De Crignis un pareggio che sa di quasi-vittoria. Attenzione, eh, che Nuova Osoppo e Folgore a quota 28 possono ancora dire la loro, a patto di mettere in cascina tutto il fieno disponibile nelle prossime giornate. La Folgore ha steso 7-2 il Paluzza, dimostrando di essersi, mentre la creatura di Peirano ha regolato il Bordano, complicandosi come d'abitudine un po' la vita nel finale: due vittorie che andavano messe in preventivo e che sono arrivate. Ora servirà qualcosa di molto molto importante per rendere ancora più infernale l'assalto all'Illegiana. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA


Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica gratuitamente la nuova App ItaliaGol 

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui


Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/09/2017
 

Altri articoli dalla provincia...








SIETE LA FINE DEL MONDO

Ma guardatele queste foto! Ai Mobilieri di Sutrio la fantasia è al potere e lo scudetto degli Juniores del Carnico...leggi
18/09/2017


























Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,82198 secondi