Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


BASKET A2 FEMMNILE - Delser "separata" in casa

Nuova sconfitta interna (la sesta in sette gare) per le udinesi, prive di Vente e battute da una Bolzano dominante ai rimbalzi (53 a 35). Inutili i 18 punti di un’ottima Turel

DELSER – ALPERIA BOLZANO  47 - 55

DELSER: Rainis 2, Ianezic 7, Vella 6, Pontoni 5, Turel 18, Vicenzotti 3, Ceccarelli 6, Bric, Sturma, Lizzi. Ne: Ivas. Coach: Matassini.

ALPERIA BOLZANO: De Giovanni 9, Valerio 6, Servillo 7, Fall 13, Gualtieri 3, Desaler 2, Trehub 6, Nasraoui 9, Villarini. Ne: Mingardo. Coach: Sacchi.

ARBITRI: Rizzi e Giusto.

PARZIALI: 10 - 15, 23 - 32, 32- 49. Tiri liberi: Delser 4/12, Alperia 8/10. Tre punti: Delser:  5/21, Alperia 7/18. Rimbalzi: Delser 35 (Vella e Ceccarelli 6), Alperia 53 (Trehub 16). Cinque falli: nessuna. Spettatori 200.

UDINE - La maledizione continua. Reduce dall’incoraggiante blitz di Albino, la Delser non riesce a dare continuità al suo problematico campionato e aggiungere altri due punti ad una classifica anemica (il girone di andata va in archivio con il decimo posto e 12 punti in cascina): la formazione di Matassini cede infatti un'altra volta a domicilio (e sono ormai 6 ko su 7 gare interne, con l’ultimo hurrà datato 12 ottobre 2019) rimanendo nell’umido sottoscala del torneo. L’assenza di Vente finisce per pesare oltremisura: Bolzano, in lizza per la Final Eight di Coppa Italia, rimane in testa dall’ inizio alla fine, domina ai rimbalzi (53 a 35 l’impietoso bilancio a favore delle altoatesine) vanificando pure la sontuosa prestazione di Anna Turel, classe 2002, autrice di 18 punti - con un tris di triple - per un complessivo 7/12 dal campo.

Pronti via e le “bombe” di Degiovanni puniscono una Delser giustamente preoccupata - è dura senza Vente - di proteggere il proprio canestro ma, dopo essere scivolate anche a meno sette (5 - 12), le friulane tornano a contatto.  Quando - con le padrone di casa arroccate a zona - Trehub fa il vuoto in area e Fall mette un libero Bolzano va però per il più 9 (23 - 14). Ianezic tampona temporaneamente il flusso ma, con Vicenzotti incerottata, Vella latitante, Ianezic e Rainis in cattiva serata, vengono pure a mancare certezze offensive degne di questo nome. E al 18’, la terza sentenza dall’arco firmata Degiovanni allarga il divario: 30 -16. Sprazzi di un’  ottima Turel (intraprendente in attacco e rapace in difesa sulle palle vaganti) consentono comunque alla banda Matassini di andare alla pausa lunga con un handicap accettabile. La rimonta però si interrompe qui: Udine sono lunghissimi minuti di siccità e Bolzano può schizzare anche a più 19 (28 - 47) a 2’ dal termine del terzo quarto. Matassini pianta allora Eva Lizzi (al battesimo tra le grandi sette giorni prima) nel cuore dell’area, Ceccarelli trova qualche canestro disperato ma, alla vigilia dell’ultima frazione, non c’è motivo per essere ottimisti. Matassini inventa anche Vicenzotti centro, Vella si scrolla di dosso qualche grammo di polvere, mentre Ceccarelli non vuole assolutamente mollare: e a 6’19” dal traguardo c’è ancora un alito di vita sul pianeta Delser (41 - 53). Con due triple di fila, Turel scrive anche un illusorio meno 8 (47 - 55) ma, per completare la clamorosa operazione rimonta, è ormai troppo tardi.

https://i.imgur.com/aXhrrCd.jpg

https://i.imgur.com/WZ2u9KG.jpg

https://i.imgur.com/0ZkIocZ.jpg

https://i.imgur.com/y0zUtfj.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/01/2020
 

Altri articoli dalla provincia...





SCI - Sulle piste di Pramollo gli italiani raddoppiano

Secondo una stima degli operatori turistici del comprensorio sciistico, le presenze di sciatori italiani, in questa prima parte di stagione, sarebbero raddoppiate. Un premio alla qualità e alla varietà delle piste (39 delle quali, su 40, risultano aperte). La combinazione di tracciati adatti a ogni livello e di tecnologia permette poi di vivere esperie...leggi
10/01/2020

SCI - A Sappada i corsi dello Sci Club Feletto

Arriva gennaio e, come da tradizione quarantennale ormai abbondante, scatta l’attività sulla neve organizzata dallo sci club Feletto. All’insegna della continuità (di competenza da parte dei locali maestri, dell’ospitalità e dei rapporti) sarà ancora Sappada a mettere a disposizione piste, impianti e, soprattutto, i maes...leggi
03/01/2020





BASKET - Martelossi si prende l'Italia

Nuova avventura professionale per Alberto Martelossi, il tecnico friulano classe 1966 che, durante una fetta dell’ultima stagione - da fine gennaio a maggio - h...leggi
13/12/2019








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03958 secondi