Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE D - A Chioggia la Manzanese va vicina al colpaccio

Partita equilibrata, ma le migliori occasioni le costruiscono i friulani, sfiorando il gol con Bevilacqua, Gnago e Nchama. Da Re fa buona guardia

UNION CLODIENSE – MANZANESE 0-0
 
UNION CLODIENSE CHIOGGIA SOTTOMARINA: Amatori, Martino, Seno (26’s.t. Monticelli), Duse (26’s.t. Erman), Ballarin, Cuomo (46’s.t. Pastorelli), Valentini, Trento (18’s.t. Djuric), Gioè, Nappello (46’s.t. Madiotto), Ndreca; a disposizione Fassari, Melandri, Porcino, Scarpa. Allenatore Antonio Andreucci.
 
MANZANESE: Da Re, Nchama, Bevilacqua, Calcagnotto, Casella, Gnago, Moras, Fyda, Cestari, Duca, Nastri (30’s.t. Cecchini); a disposizione Calligaro, Codromaz, Capellari, Hadzic, Mikaila, Zupperdoni, Delle Case, Bradaschia. Allenatore Roberto Vecchiato.
 
ARBITRO: Francesco Burlando di Genova. Assistenti: Matteo Della Monica e Gianluca Pampaloni di La Spezia.
 
NOTE - Ammoniti Trento (24’p.t.), Duse (2’s.t.), Nastri (18’s.t.), Cecchini (34’s.t.); calci d’angolo 5-4 per l’Union Clodiense; recuperi 2’+1’ e 4’.
 
CHIOGGIA – Al termine di un match sostanzialmente equilibrato, finisce con il “nulla di fatto” la sfida di alta classifica tra l’Union Clodiense e la Manzanese. Friulani che, comunque, hanno avuto le occasioni migliori e che, ai punti, avrebbero meritato qualcosa di più. Dopo il rocambolesco e beffardo 4-4 di domenica scorsa, mister Vecchiato cambia qualcosa: Cestari e Duca prendono il posto di Cecchini e Zuppardoni, a centro campo Nastri sostituisce Capellari, uscito per un leggero infortunio nell’ultimo incontro. Partita inizialmente piuttosto “bloccata”, con le difese a prevalere sugli attaccanti; all’8’ Ndreca segna di testa, il gol non viene però convalidato per netto fuorigioco dell’attaccante albanese. Spinge di più la compagine veneziana, senza comunque creare particolari pericoli dalle parti di Da Re, finché Gnago, siamo al 23’, lascia sul posto Cuomo ed entra in area sulla destra concludendo a rete da posizione decentrata; Amatori, posizionato sul primo palo, respingere di pugno.
Tre minuti dopo il funambolo Moras “mette” una bella palla a centro area sulla quale Amatori anticipa Gnago, che lo contrasta fallosamente. Passano ancora una decina di minuti e la Manzanese, su calcio di punizione di Moras dalla tre quarti, ha la migliore opportunità del primo tempo, ma il colpo di testa di Bevilacqua finisce di poco alto sulla traversa. Verso la fine del tempo la squadra di casa ha la migliore occasione della gara: cross dalla destra sul quale si avventa in tuffo Gioè, è reattivo Da Re a respingere e la difesa “spazza”. Il primo tempo, molto equilibrato, finisce così sullo 0-0.
In occasione della prima azione della ripresa i veneti protestano, reclamando un calcio di rigore, per un fallo di mano di Nchama in area; l’arbitro, il ligure Burlando, fa proseguire. Passano quattro minuti e Nchama va via sulla destra, giunto sul fondo mette un cross al centro, con il pallone che attraversa tutta l’area piccola ma né Gnago, né Fyda ci arrivano. All’8’ la Clodiense si rende pericolosa con il traversone di Ndreca dalla sinistra, sul quale interviene Gioè; Da Re “in qualche modo” respinge. Al 13’ Martino, forse fallosamente, anticipa Gnago sul secondo palo. Tiepide proteste manzanesi, ma per l’arbitro è tutto regolare. Al 16’, su cross in area dalla destra di Nappello, Valentini colpisce di testa, Da Re blocca con sicurezza; sul versante opposto, siamo al 21’, interessante cross in area di Moras, Amatori blocca in presa alta. Due minuti dopo ancora un rigore “richiesto” dalla Manzanese; pare piuttosto netto il tocco di mano di Martino nell’area di rigore veneziana.
Ad opera della squadra di mister Vecchiato le migliori opportunità del finale di gara per passare in vantaggio. Al 28’ Gnago sfonda sulla sinistra saltando Ballarin e Cuomo, entra in area e mette al centro per Nchama che, tutto solo, calcia alto sulla traversa fallendo la clamorosa occasione. Regna l’equilibrio in campo, il punteggio non si sblocca ma, nel recupero, al 4’ di recupero, la Manzanese ha ancora una grossa opportunità per portare in Friuli l’intera posta in palio, ma Amatori “salva tutto” con una prodezza, parando il tiro al volo a botta sicura di Bevilacqua sul calcio d’angolo proveniente dalla destra. Per la Manzanese, in definitiva, più due punti persi che uno guadagnato.
 
Andrea Citran

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://funkyimg.com/i/3acTH.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/01/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07610 secondi