Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE D - Era rigore? Il Trento ringrazia, cadono Clodiense e Bolzano

La squadra di Parlato supera 2-1 soffrendo il Montebelluna e stacca di 3 punti in vetta alla classifica la Manzanese. Nei restanti recuperi giocati oggi colgono affermazioni significative Luparense e Delta Porto Tolle

Il Trento batte 2-1 un signor Montebelluna e raggiunge quota 40 in classifica, staccando di 3 punti la Manzanese, con le due squadre che devono ancora disputare lo scontro diretto dell'andata. Nei recuperi odierni mandati in scena dal girone C di serie D c'è spazio anche per lo scivolone della Clodiense, caduta a San Martino di Lupari, con i "lupi" giallorossi di casa che artigliano i 30 punti in graduatoria. Non si ferma, invece, la caduta verticale della Virtus Bolzano (5 ko consecutivi e 7 nelle ultime 8 gare), stavolta rimasta a bocca asciutta in casa: il blitz riesce al Delta Porto Tolle, che sfrutta a dovere il primo dei 9 recuperi a disposizione e comincia la sua scalata alle posizioni di vertice, mentre i bolzanini, inchiodati a 20 punti, cominciano a tremare. 

Non mancheranno le polemiche per il dubbio rigore assegnato al Trento a metà ripresa di un match tosto e che vedeva la corazzata di Parlato dover soffrire un Montebelluna vivace e battagliero, nonché capace di rispondere al centro numero 11 di Aliù (9 minuto) con una prodezza balistica di Fasan. Su una punizione dalla destra il 2001 ospite De Min interveniva sul pallone per contrastare un avversario forse toccando il cuoio con un braccio: l'arbitro decretava la massima punizione tra le proteste, per altro civili, dei calciatori del Montebelluna, e Gatto trasformava l'occasionissima, regalando ai gialloblù (oggi in tenuta bianca, che porta decisamente bene al Trento...) una vittoria complicata quanto pesante. 
Anche sugli altri due campi i minuti iniziali si rivelavano decisivi: al 3' Florian colpiva, portando in vantaggio la Luparense, che su quella rete costruiva l'affermazione (1-0 appunto) su una Clodiense non concreta in fase conclusiva. 
Reduce dalla sconfitta di Pedariva, tana in sintetico dell'Union Feltre, il Delta sorprendeva già al 4' la Virtus Bolzano, tuonando con il fantasista Cicarevic, ex Cjarlins Muzane. Poi, in chiusura di prima frazione, capitan Episcopo, anche lui visto in Friuli, trovava il raddoppio, mettendo il sigillo sulla vittoria che rilancia il Delta, reduce da due mesi di stop per Covid, tra le candidate più credibili per dare l'assalto alla promozione in serie C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli highlights di Trento-Prodeco Montebelluna 2-1, recupero di campionato nel girone C di Serie D.

https://funkyimg.com/i/3aSyt.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/02/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07327 secondi