Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


MARANESE - Salgher: la salvezza passa dal lavoro settimanale

Il tecnico biancoblu racconta la netta ed importante vittoria contro il Corva: "Sono contento perchè questo successo può dare un po' di autostima in più. La soddisfazione più grande è vincere grazie a quanto preparato in settimana"

Nel campionato di Promozione girone A spicca la vittoria per 3-0 della Maranese ai danni del Corva grazie alle reti di Regeni, Nin e Colonna Romano. Questi tre punti aiutano i biancoblu di casa a raggiungere in classifica proprio i diretti avversari, nel fondamentale scontro per la salvezza. Mister Luca Salgher commenta questo netta imposizione dei suoi, a partire dall'episodio chiave ad inizio gara, ovvero il rigore parato dal proprio estremo difensore: "Quello è stato un episodio iniziale, sicuramente il fatto di averlo parato è stato molto importante per il prosieguo del match, ma sarebbero mancati ancora più di ottanta minuti. Pulvirenti è stato bravissimo, poi abbiamo fatto quanto preparato in settimana. Sono molto contento per i ragazzi perchè in questo momento in cui la classifica è un po' deficitaria, serviva un po' di autostima in più e questo risultato ci aiuta".

SALVEZZA - "Dire quanti punti mancano è complicato. Sotto in tanti stanno facendo punti, ieri oltre alla nostra vittoria, c'è stata quella dell'Ubf contro l'Ol3 quindi non sarà facile. Penso che dovremo arrivare almeno a 35-36 punti, dipenderà molto da quello che sarà l'andamento nelle prossime partite".

CHIAVE DELLA VITTORIA - "Siamo stati bravi a chiudere le fonti del gioco avversarie. Il Corva è una squadra molto forte, con elementi di spessore in mezzo al campo ma non solo. Dei Negri e Coulibaly sono davvero bravi. Io ho cercato di chiudere il loro fraseggio, andando a pressarli alti per togliere la loro fonte del gioco, costringendoli ad alzare la palla ed a fare giocate alle quali non sono abituati. Bravissimi i miei ragazzi che ci hanno messo abnegazione e grande impegno, sfruttando poi le occasioni avute su palla inattiva. Venerdì abbiamo provato i calci da fermo e la soddisfazione più grande è vincere proprio sulle situazioni che abbiamo provato in settimana".

NIN - "È un giocatore straordinario, che può fare tanto, è arrivato a quota 14 ma poteva farne anche di più. Ieri ha realizzato un gol strepitoso con le sue capacità balistiche, si è spostato la palla sul sinistro e ha tirato una legnata da venti metri sotto l'incrocio. È sicuramente un giocatore che ha nelle corde la categoria superiore, deve capire solo cosa vuol fare da grande perchè gli anni passano e i treni vanno colti quando passano. Ha le capacità per giocare in categorie superiori, deve migliorare dal punto di vista della fisicità ma potrebbe tranquillamente farlo".

CAMPIONATO - "C'è tanto equilibrio, non vedo grosse differenze tra le prime della classe ed il resto della classifica. Ogni domenica si può vincere o perdere contro tutte. Le categorie ci sono per un motivo, sicuramente rispetto all'Eccellenza si notano più errori tecnici, di posizionamento e tattici. La mentalità è diversa rispetto all'Eccellenza, io ho fatto quattro anni da allenatore con il Codroipo e ho visto che nella quotidianità della settimana c'è più presenza negli allenamenti. Lo faccio presente ai miei giocatori molto spesso. Ambientarsi non è facile perchè si vuole sempre portare un cambiamento. Finchè posso vorrei dare una mentalità più professionale perchè sono abituato così. Secondo me il contesto può crescere e mi piacerebbe farlo, per questo massacro i miei giocatori, ma se vogliono riuscire a salvarsi tutto passa dal lavoro settimanale".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/04/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



IL PUNTO - La nuova Terza categoria

Sarà il match di ritorno dei play-out tra Zompicchia e Aris San Polo a determinare l'ultima squadra retrocessa dalla Seconda categoria. La sfida si ...leggi
23/05/2024
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13388 secondi