Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


ECCELLENZA - Ci pensa Ciriello. Azzurra e Pro Fagagna senza freni

Il bomber del Brian Lignano al 95' firma l'1-1 della capolista con il Chiarbola Ponziana. Vincono Pro Gorizia (2-0 al Rive Flaibano) e Tamai (espugnata Cordovado), che continuano a battagliare per la piazza d'onore. La squadra di Campo nel finale piega lo Zaule, i rossoneri di Renato Lizzi rifilano 4 gol anche alla Juventina. Mastica amaro il Tricesimo, raggiunto sull'1-1 all'89' dal Fiume Bannia



E' l'anno del Brian Lignano, nessun dubbio. Lo conferma anche il pareggio colto dalla squadra di Alessandro Moras al 95' contro il lanciatissimo Chiarbola Ponziana, andato vicinissimo dall'impresa di espugnare il terreno della capolista: se non che Ciriello, sempre lui, firmava al tramonto del match l'1-1, rispondendo così all'acuto con cui Zaro, dopo 18', aveva portato la formazione di Alessandro Musolino a condurre. 
Si riduce a 11 punti il margine, sempre di tutta sicurezza, del Brian Lignano nei confronti della Pro Gorizia, venuta a capo del Rive Flaibano: la squadra di Sandrin si è prontamente ripresa dal capitombolo di Premariacco, mettendo in discesa la gara grazie alle reti di Lombardo in apertura e Grion al 38', che costringevano alla resa, la seconda di fila, i collinari di Rossi, che stanno pagando la grande corsa effettuata negli scorsi mesi. 
Resta alle costole della Pro Gorizia il Tamai, passato con analogo punteggio a Cordovado, domando 2-0 la Spal in virtù degli acuti di Mortati e Zorzetto. Il braccio di ferro per la piazza d'onore potrebbe davvero risolversi in volata.

Si confermano compagini in netta ascesa Azzurra Premariacco e Pro Fagagna. L'undici di Campo (dieci risultati utili consecutivi) è andato a espugnare il rettangolo dello Zaule, e adesso vede la salvezza quanto mai vicina. E' stata comunque dura superare i rivieraschi, un esito maturato proprio nel finale quando Osso e De Blasi nel giro di un minuto confezionavano l'allungo decisivo. Nel primo tempo Osso Armellino aveva portato avanti i friulani, raggiunti però al 65' dall'autogol di Ranocchi
Dal canto suo la Pro Fagagna ha colto la seconda importantissima affermazione di fila, rifilando 4 gol (a zero) anche alla Juventina: match che prende la direzione rossonera nel finale di tempo, caratterizzato dall'uno-due di Domini e Cassin, quest'ultimo e Venuti rendono nella ripresa più ampio il divario con i biancorossi di Bernardo

Il secondo pareggio della dodicesima di ritorno è maturato a Tricesimo e lascia l'amaro in bocca ai padroni di casa, artigliati da Sellan all'89' per l'1-1 con il Fiume Bannia. La formazione di Favero aveva spezzato l'equilibrio al 45' con Khayi, ma non è riuscita a piegare la resistenza dei neroverdi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/04/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



IL PUNTO - La nuova Terza categoria

Sarà il match di ritorno dei play-out tra Zompicchia e Aris San Polo a determinare l'ultima squadra retrocessa dalla Seconda categoria. La sfida si ...leggi
23/05/2024
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,16989 secondi