Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Musolino, Buso, Caselli, Grujic, Sandrin e Bernardo...

Si avvicina l'appuntamento con l'ultima giornata di campionato, in programma domenica

Luca Musolino (portiere del Chiarbola Ponziana): “Diciamo che siamo un po’ a fine stagione. Sono squalificati Zetto e Marco Delmoro; abbiamo qualche altra assenza, ma vedremo di fare al meglio quest’ultima stagionale”.

Thomas Buso (allenatore in seconda del Sistiana Sesljan): “La squadra sta bene e per domenica sono tutti a disposizione a parte Dussi infortunato”.

Alessio Caselli (staff tecnico dello Zaule Rabuiese): “L’umore è buono e ci stiamo preparando al meglio per la partita di domenica, in cui dobbiamo solo vincere sperando poi in qualche miracolo dagli altri campi. Dovremmo però avere un occhio di riguardo sui diffidati, visto che ne abbiamo parecchi in caso di play-out. Per domenica nessuna squalifica e nessun infortunio”.

Milan Grujic (centrocampista – trequartista del San Luigi): “La squadra è ok, abbiamo raggiunto l'obiettivo e quindi ci stiamo allenando in maniera tranquilla, pronti comunque ad onorare al meglio l'ultima di campionato. Cofone è notoriamente out, sicuramente lo sarà anche Spadera. Per il resto tutti disponibili”.

Luigino “Gigi” Sandrin (mister della Pro Gorizia): “Domenica ci attende l’ultima partita e poi capiremo come andrà la lotta per il secondo posto, anche se onestamente dico che le speranze inevitabilmente si affievoliscono un po’. Però noi continuiamo a crederci; sono orgoglioso di un gruppo, che ha fatto un girone di ritorno di altissimo livello proprio come il Tamai. Penso, che Lucheo recuperi per la prossima partita. Ci mancheranno un paio di elementi, tra l’altro l’espulsione di Ermacora per una grande ingenuità non mi è piaciuta”.

Sante Bernardo (trainer della Juventina): “Stiamo finendo in crescendo, la squadra è in salute, si diverte e crea calcio al di là delle assenze. È quello, che auspicavo per chiudere questa stagione nella quale abbiamo sofferto ma avremmo meritato più soddisfazioni”.

Massimo Laudani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/05/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,60670 secondi