Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

SERIE A - Udinese pari, ma l'attacco stenta

Squadra in progresso rispetto al match di Genova: con il Milan finisce 1 - 1. Apre un gran gol di Suso, il pari è un’autorete di…Donnarumma. Rossoneri in dieci dal 23’ della ripresa (espulso Calabria), però Danilo e soci non ne approfittano

Vai alla galleria


UDINESE – MILAN   1 - 1
Gol:  9pt Suso, 31 st Donnarumma (autorete)

UDINESE: Bizzarri, Stryger Larsen, Danilo, Nuytinck, Zampano, Barak, Behrami (29st Balic), Pezzella (20st Widmer), Jankto, De Paul (23st Maxi Lopez), Lasagna. Allenatore: Oddo. A disposizione: Scuffet, Borsellini, Angella, Hallfredsson, Fofana, Perica, Pontisso.

MILAN: G.Donnarumma, Abate, Bonucci, Romagnoli, Calabria, Kessie, Biglia, Bonaventura (26st Antonelli), Suso, Andre Silva (27st Kalinic), Calhanoglu (34st Borini). Allenatore: Gattuso. A disposizione: A. Donnarumma, Guarnone, Bellanova, Cutrone, Kalinic, Locatelli, J.Mauri, Montolivo, Musacchio, Zapata.

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo. Assistenti: Alassio e Di Iorio. Quarto uomo. Tagliavento. Var: Mariani, Avar: Dobosz.

ESPULSO: 23st Calabria

AMMONITI: Stryger Larsen, Calabria, Danilo

NOTE: giornata nuvolosa con qualche spruzzata di pioggia, terreno in discrete condizioni, spettatori 23mila. Angoli: 5 - 5. Recupero: 0’ + 3’.

UDINE - Terzo pareggio nelle ultime cinque gare, un’altra autorete (stavolta del portiere avversario!) a favore per raggranellare il punto numero 33 del torneo. L’Udinese gioca meglio rispetto allo “scippo” di Genova, si adegua ai ritmi del Milan – inchinandosi alla classe di Suso - nel primo tempo, poi cambia atteggiamento e assume vigore, rimedia allo svantaggio e prova a vincerla. La sfida tra i due campioni del mondo Oddo e Gattuso assesta ulteriormente la classifica di entrambi, probabilmente alimenta qualche recriminazione ma conferma che entrambe, tra i vari problemi, non hanno ancora risolto quello offensivo. Perché, se il Milan sta ancora attendendo i “graffi” dei suoi gioielli di mercato (Kalinic e Andre Silva, con il portoghese ancora a  quota zero in campionato), l’Udinese non spreme nulla dai suoi stoccatori dal 30 dicembre scorso (Lasagna, 2 -1 a Bologna).
Alla formazione friulana - nelle cui fila esordisce l’ultimo arrivato Zampano – basta poco per fiutare l’aria: dopo 30 secondi, infatti, Bizzarri testa già i guantoni, neutralizzando una girata di Bonaventura. E al 9’ Suso pesca il jolly: il fantasista riceva palla ai 30 metri, si libera delle attenzioni di De Paul e Behrami, sciabolando un sinistro che si incastona all’incrocio, alla sinistra del portiere argentino. Risponde l’Udinese, la manovra è articolata. Al termine della quale Lasagna invita De Paul, ma il piattone destro dal limite del 10 è sciagurato. L’attaccante si mette allora in proprio al 9’: ripartenza fulminea, cross di Jankto e stacco dell’ex Carpi che difetta, però, di precisione. Minuto 23: su invito di Bonaventura, Andrè Silva solo soletto (Nuytinck non “sale” con i tempi giusti) davanti a Bizzarri, fallisce la deviazione di testa. Pessimo gesto tecnico di Calhanoglu al 27: il turco, appostato qualche metro fuori area, partorisce un destro che finisce in curva. C’è solo Lasagna a preoccupare Donnarumma: al 38’ KL 15 riceve, galleggia tra Bonucci e Romagnoli ed esplode un sinistro, deviato in angolo dall’estremo rossonero. Ancora la ditta De Paul - Lasagna in evidenza al 43: cross tagliente del primo e incornata del secondo che si stampa sui tabelloni pubblicitari.

Si ricomincia, l’Udinese palesa una maggiore aggressività, ma è il Milan, al 6’, ad accarezzare il raddoppio. Un cross al veleno di Suso aggira, infatti, la difesa friulana, sfiorando il palo alla destra di Bizzarri. Un minuto dopo un contatto tra Abate e Lasagna non trova Manganiello (assistito dal Var) disposto a decretare l’eventuale rigore. Improvviso ma pregevole Andre Silva al 19’: dal nulla, schiena rivolta alla meta, il portoghese esplode un girata, alta sulla traversa. Oddo mette allora Widmer, richiamando Pezzella: lo svizzero si installa a destra, Zampano trasloca a sinistra. Doppio evento al minuto 23: entra Maxi Lopez ed esce De Paul mentre Calabria, già ammonito, abbatte Jankto, lasciando il Milan in dieci. E’ un momento svolta, piovono episodi: zuccata di Jankto, parata di Donnarumma poi Barak, fuori equilibrio, manca il facile tap in. Entra Balic per un Udinese più tecnica e alla mezzora ancora il portiere del futuro si esalta su Maxi Lopez. Ma nulla può al 31’ quando, sul cross di Lasagna, la deviazione di Bonucci incontra la sua testa, carambolando in rete. Nessuna delle due squadre sembra volersi rassegnare al male minore ma, da qui al termine, l’unico acuto è targato Kalinic (46’): il croato, di testa, sfiora la traversa.

Roberto Zanitti

https://i.imgur.com/AAT3Bep.jpg


https://i.imgur.com/gcHJJMD.jpg

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

 

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/02/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,83344 secondi