Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


PROMO B - Il Tolmezzo attacca, il Mladost vince

Prima e storica vittoria in categoria per la squadra allenata da Caiffa. Quella di Veritti paga alcuni errori, oltre che alla difficoltà di trovare spazi su un terreno di gioco dalle misure assai contenute



MLADOST - TOLMEZZO 2-1 (p.t. 1-0)
Gol: p.t. Merlo al 20'; s.t. Cadez Erik (rig.) al 34' e Fabris Davide (rig.) al 44'.

MLADOST SPORTNO ZDRUZENJE: Cantamessa, Malaroda, Iodice (21'st Patessio), Tabai, Candusso, Cadez Erik, Merlo, Petronio (30'st Ligia), Cadez Alan (30'st Furlan), Sangalli, Milan (41'st Caus); a disposizione Devetak, Papais, Ferrono, Bressan, Pierobon. Allenatore Stefano Caffa.

TOLMEZZO CARNIA: Simonelli (2'st Di Giusto), Faleschini Daniele, Faleschini Gabriele, Capellari, Rovere Federico (28'st Forte), Fabris Davide, Madi, Migotti, Micelli Samuel (20'st Cristofoli), Micelli Giacomo, Sabidussi; a disposizione Nassivera Matteo, Fabris Stefano, Floreani, Puppis. Allenatore Ivan Veritti.

ARBITRO: Francesco Zancolo della Sezione di Pordenone (assistenti Flavio Pompeo Cifù del Basso Friuli e Simone Milillo di Udine)

NOTE -  Ammoniti Petronio (44'pt), Cadez Erik (8'st), Faleschini Gabriele (11' s.t.), Micelli Giacomo (35'st), Cantamessa (44'st), Capellari (48'st); allontanato mister Veritti al 33'st; calci d'angolo 12 a 2 per il Tolmezzo; recuperi 1' e 6'.

Doberdò del Lago - Si interrompe alla quinta giornata, sul carso goriziano, la striscia positiva del Tolmezzo che, sul piccolo e "insidioso" campo del Mladost paga oltre i propri demeriti gli errori commessi. Gara con netta prevalenza territoriale e possesso palla da parte della squadra carnica che, però, ha avuto grosse difficoltà a giocare palla a terra ed a trovare gli spazi per incidere con le "ali" Madi e Sabidussi. Dopo una ventina di minuti giocati nella metà campo della squadra di casa, un retropassaggio "esagerato" di Capellari non può venir recuperato da Simonelli e così il Mladost usufruisce del suo primo calcio dalla bandierina (ne batterà due in tutta la gara, contro i dodici del Tolmezzo). Alla battuta si presenta Merlo che calcia direttamente in porta, con palla a girare che supera Simonelli infilandosi nell'angolo alto all'altezza del secondo palo.
Riprende a giocare il Tolmezzo ed al 23' Sabidussi viene "lanciato" verso la porta di Cantamessa, ma ritarda la conclusione e così, nonostante il tentativo di Madi di intromettersi nell'azione, la difesa di casa sbroglia in calcio d'angolo; al 43' un colpo di testa di Rovere da buona posizione finisce alto.
Poco dopo l'inizio della ripresa il portiere Simonelli si infortuna alla caviglia destra e deve lasciare il posto al classe 2000 Samuele Di Giusto. Non cambia però il copione della gara: al 4' un colpo di testa di Samuel Micelli viene salvato in corner e al 9' una punizione di Migotti da posizione defilata viene girata di testa da Madi, ma termina sul fondo. Al 26' l'occasione più favorevole per il Tolmezzo capita sui piedi di Madi che, lanciato a rete, a tu per tu con il portiere di casa, non angola a sufficienza la concusione e si fa respingere il tiro da Cantamessa. Gol fallito (da Madi) e gol subito: al 33', per un fallo di Forte molto dubbio, l'arbitro concede un calcio di rigore al Mladost (nell'occasione, per proteste, viene allontanato mister Veritti) che Erik Cadez, spiazzando Di Giusto, non fallisce.
Si ributta in avanti la squadra ospite e, al 43', è il Tolmezzo ad usufruire di un calcio di rigore, anche questo piuttosto generoso, per l'atterramento di Madi in area. Dal dischetto Davide Fabris, nonostante l'intuizione di Cantamessa, non fallisce, riaprendo la gara per un infuocato finale. Ma i tentativi finali di Cristofoli e Sabidussi (rovesciata "svirgolata" dal limite dell'area piccola, che finisce sul fondo) non sortiscono effetto e così il Mladost può festeggiare la prima vittoria in Promozione della sua storia.

Andrea Citran



 

https://i.imgur.com/HeeR3da.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/10/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



























LE ROSE - Ecco chi manca all'appello

Quasi tutti i campionati dilettantisti della regione sono iniziati, all'appello manca la Terza categoria, (per altro impegnata nella coppa Regione); al via ci sono la serie D...leggi
13/09/2018







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,97170 secondi