Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SECONDA B - La Reanese dà un altro morso all'Arteniese. Riviera ko

Cambio della guardia in vetta alla classifica: la squadra di Sant è l'unica a rimanere imbattuta. L'Unione Smt sbanca Magnano in Riviera. Pagnacco lanciatissimo, Moruzzo, Treppo e Spilimbergo al sicuro da brutte sorprese o quasi



Tredicesima d'andata fatale all'Arteniese, che incappa nella prima sconfitta in campionato, sempre ad opera della Reanese, vera bestia nera per l'undici di Fornasiere. Lo scontro al vertice provoca il ribaltone in vetta alla classifica, anche perchè pure il Riviera scivola nell'altra partitissima, quella tra la squadra di Castenetto e la mina vagante Unione Smt
Reanese che guarda tutti dall'alto in basso (oltre a essere l'unica imbattuta nel girone B), in virtù di un bel primo tempo disputato dalla squadra di Sant e nobilitato dal vantaggio firmato al 29' da D. Dedushaj. Nella ripresa l'Arteniese rompe gli indugi e si getta avanti alla ricerca del pareggio, l'arbitro però espelle un biancazzurro, decisione alquanto controversa, che va decisamente di traverso a Marcuzzi e soci. L'Arteniese ci prova lo stesso, la Reanese in contropiede al 78' piazza la mazzata del raddoppio con Gus. Si festeggia a Reana, mentre ad Artegna c'è grande rammarico per l'arbitraggio e per la nuova sconfitta rimediata dalla formazione che già in Coppa aveva regalato un dispiacere alla compagine di mister Fornasiere, eliminandola.
A Magnano in Riviera ritorna a mordere e ruggire l'Unione Smt: alla distanza il solito Owusu e Rigutto tuonano, e per l'undici di Del Medico giunge un nuovo ko, il primo in casa. Si riavvicina alla vetta (-7) il lanciato Pagnacco, che supera l'esame del nove andando a sbancare Mereto per 2-1, con il solito Gutierrez a vestire i panni dell'uomo che fa la differenza. 
Termina senza reti il derby tra Atletico Grifone e Arzino, prendono quota soprattutto in 3, ossia Moruzzo, Treppo Grande e Spilimbergo, che fungono ora da cerniera tra la zona play-off e quella a rischio. Il Moruzzo doma 4-1 il Tagliamento, passando in vantaggio dopo 15' con Chiarvesio. I biancoverdi non demordono, ma allo scoccare dell'ora la sfida si decide, quando Cigolotto raddoppia. Poi i bianconeri dilagano, colpendo con Cappa e ancora Cigolotto
Il Treppo Grande, coronando un percorso di crescita, piega 3-1 i Rangers, che sono sempre un cliente difficile: Danelutti e Candolini scavano la differenza, Cuttini non riesce a cambiare l'inerzia del confronto. Rispetta il pronostico lo Spilimbergo, imponendosi 3-0 sul Cassacco: Jakuposki e Molinaro spingono in fuga i mosaicisti nel primo tempo, Balas mette al sicuro il bottino durante la ripresa. 
Vale doppio, infine, il successo colto dal Glemone sul terreno della giovane Majanese, che resta ultima e vede allontanarsi Dalla Torre e soci. La rimonta appare problematica, anche se le vie del calcio sono se non infinite, sicuramente imprevedibili. 



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,91249 secondi