Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


IL PERSONAGGIO - Baulini: "Tornerò. Se ne vale la pena..."

Dopo 28 anni consecutivi in panchina e una decina di trofei, il mister si è preso una pausa. "L'ultimo campionato a Pradamano è stato pesante...Qualcuno mi ha cercato, ma non ero convinto. Nel frattempo mi tengo aggiornato, Gorizia e Tolmezzo giocano bene. Gli arbitri? Lasciamo perdere..."



Fa strano non vederlo agitarsi a bordo campo. Vivendo intensamente le gare, come solo lui e pochi altri fanno. Dopo una striscia di 28 anni ininterrotti in panchina e almeno una decina di trofei vinti, però, Claudio Baulini ha detto stop. Anche se la decisione, ovviamente, sa di temporaneo.

“L’ultimo anno di Pradamano è stato proprio pesante, mi ha succhiato un sacco di energie - ricorda Baulini - perciò, ottenuta la salvezza grazie ad un gruppo sempre unito e ad un incredibile Gerli, ho ritenuto fosse arrivato il momento di staccare.”

Le proposte per un ripensamento non sono mancate.
“Confermo: non avendo grandi “sponsor”, mi hanno cercato quelli che mi vogliono bene. Posso citare la Torreanese, due club di Seconda e il Villanova, il cui presidente è un mio amico, in Terza. Quando non sei convinto, però, meglio declinare…”

Nel frattempo, ci si aggiorna.
“Certamente. Guardo almeno una partita alla settimana, di qualsiasi Categoria e, nel complesso, mi sento di dire che si gioca un bel calcio. Mi ha impressionato il Tolmezzo: una formazione giovane, svelta, che dovrebbe magari acquisire maggiore cattiveria agonistica. E il Gorizia: l’organico, ovviamente, non si discute, ma la capacità di ottenere sempre ciò che vuole, fa di Coceani un mister pragmatico e vincente. Lo apprezzo molto”.

Gli arbitri?
“Un’ altra domanda, per favore…Meglio lasciar perdere.”

Signor Baulini, a quando la prossima missione?
“Io sono pronto. Ma le cose, oltre che in due, si fanno soltanto se hanno un senso.” (rozan)



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/01/2019
 

Altri articoli dalla provincia...








PROMOZIONE - Il ritorno di Busato

Si trattava del classico segreto di Pulcinella. Da oggi non lo è più: Rino Busato ritorna infatti, ufficialmente, sulla panchina della Tarcentin...leggi
20/06/2019

GEMONESE - La ricetta di Ernesto Candon

Fumata bianca alla Gemonese per quel che riguarda l'allenatore della Prima squadra. La società giallorossa ha scelto e conquistato la fiducia di Ernesto Candon il quale...leggi
20/06/2019





RISANO - Mamma mia che quarti!

E' terminata la prima fase del torneo di Risano, Memorial Bernardis, fratelli Boz e Scussolino, che mette in palio l'ambito trofeo Comune di Pavia di Udine. La manifestazione della ...leggi
13/06/2019





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02839 secondi