Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


ECCELLENZA - Christian Zanon: vorrei sapere la verità

Sono passate tre settimane dal "taglio" più clamoroso e misterioso della stagione. Il difensore: "Ci sono rimasto davvero male e non so darmi una spiegazione del perché sia capitato a uno come me"



E Christian Zanon, il valido difensore - uno dei più forti del campionato - dov'è finito? E cosa è accaduto perchè con il Torviscosa ci fosse un divorzio a stagione in corso? Il cronista torna su un episodio misterioso avvenuto a inizio marzo. E contatta direttamente Zanon. Che non nasconde il suo comprensibile stato d'animo: "Ci sono stati fraintendimenti e si sono dette grandi non-verità, mentre il sottoscritto ha tanta voglia di sapere la verità del perché tutto ciò è accaduto, insomma, il motivo. Anche se poi mi consolo pensando che chi mi conosce sa come sono fatto, sa che sono stato sempre e totalmente pro-gruppo, sa che rispetto la parola e sono leale". 
Christian Zanon non entra nei dettagli della storia che lo riguarda: "Lei mi ha telefonato, ma non intendo sollevare polveroni. Sappia che ci sono rimasto non male, ma di più; ho chiesto scusa quando ho sbagliato, ma sono stato corretto. Quando sono tornato al Torviscosa oltre un anno e mezzo fa ero convinto che sarei rimasto a lungo, quello era il mio intendimento. La vicenda che mi riguarda è enigmatica, incomprensibile, caotica. Forse è figlia della confusione, forse di una specie di corto circuito, o forse qualcuno ha inteso fare del sottoscritto una sorta di capro espiatorio. I miei compagni di squadra? Con loro non c'è stata la possibilità di parlarne, e anche questo mi dispiace". 
Sul più bello della stagione, il difensore con il vizio del gol è dovuto uscire di scena: "Non mi era mai capitata una cosa del genere e non la si vive bene. Ho continuato ad allenarmi, a fare un po' di calcetto...". 
E, allora, c'è da scommettere fin da adesso che la prossima squadra dell'ex Virtus Corno, Cjarlins Muzane e Torviscosa farà un'affare a dargli fiducia, sfruttandone la voglia di rivincita che già lo anima. 



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 21/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...






RISANO - Mamma mia che quarti!

E' terminata la prima fase del torneo di Risano, Memorial Bernardis, fratelli Boz e Scussolino, che mette in palio l'ambito trofeo Comune di Pavia di Udine. La manifestazione della ...leggi
13/06/2019








PROMOZIONE - La Tarcentina richiama Busato

Non è bastato, a Stefano Tion, ottenere una salvezza complicata ma, tutto sommato, meritata. E nemmeno valorizzare più di qualche prospetto del vivaio. Scampato (per il secondo c...leggi
09/06/2019



PRIMA - La Fulgor conferma Trangoni

Un campionato eccellente, sesto posto finale e play - off mancati per un punto soltanto: non può che essere considerata soddisfacente la prima stagione di Nicola Trangoni sulla panchina...leggi
06/06/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02826 secondi