Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE B - Il commento alla nona d'andata

Maccan e Palmanova gagliarde ma senza punti, Pordenone secondo in classifica e finalmente a segno in trasferta, City che non si ferma più. Ecco quello che è successo sabato...

RRisposte importanti dalla nona giornata in serie B per Pordenone e Udine City, corsare in Trentino Alto Adige con i neroverdi che s'insediano al secondo posto in classifica e gli udinesi che blindano la salvezza ed anzi ora strizzano l'occchio alle posizioni play-off. Buio pesto invece per il Maccan Prata che gioca a sprazzi con la solida capolista Bubi Merano lasciandoci le penne con un black-out nella ripresa e precipita in classifica in quella che una volta era la zona play out; dura un tempo il Palmanova contro un Sedico che alla distanza fa valere i propri valori tecnici e fisici.  
In testa al campionato si conferma dunque il Bubi Merano, squadra perfetta che sta eliminando uno ad uno gli avversari per la corsa per il titolo; a farne le spese stavolta il Maccan Prata che in estate doveva duellare con gli altoatesini ma che ora con questa sconfitta sprofonda a -10 dalla vetta; gara subito in salita per Sabalino e soci freddati al primo affondo del Bubi dopo 18" con Beregula, a metà tempo arriva il raddoppio di Caverzan che manda gli ospiti al riposo avanti 0-2; buona la reazione ad inizio ripresa dei gialloneri che agganciano il pari con Mazzucca e Grandinetti, ma sul più bello si spegne la luce e con un break devastante di 0-3 in un minuto e spiccioli Caverzan, Rafinha e Beregula mettono la parola fine sulla sfida rendendo inutile il gol nel finale di Grandinetti che fissa sol il 3-5. finale. 
Interrompe ildiguno in trasferta il Pordenone che si issa al secondo posto sbancando con autorità Rovereto ed approfittando del passo falso casalingo del Cornedo, battuto a sorpresa dal Belluno in casa; primo tempo abulico dei neroverdi sotto con una rete locale di Granello a cui peroò risponde il solito Zajc; nella ripresa cambia la musica, il Pordenone pigia sull'acceleratore, centra una traversa con Zajc ed un palo con Fabbro nei primi minuti, poi Zajc con una doppietta e Grigolon piazzano il break decisivo, ci prova Moufakir a ridare speranze ai locali freddati però da Grzelj per il definitivo 2-5. 
Partita da vincere a Bolzano per il City e la squadra di Pittini nelle gare importanti non delude le attese; primo tempo equiibrato soprattutto per la bravura del portiere locale che con interventi eccellenti chiude tutti i varchi eccetto a Della Bianca che con la sua rete al 3' porta al riposo avanti gli udinesi; aggiusta la mira il City ad inizio ripresa e la coppia Goranovic-Chtoui mette subito le cose in chiaro per lo 0-3 che pare chiudere la contesa; manca il colpo del ko il City ed i padroni di casa tornano a crederci al 15' con Fraccaroli, poi con il portiere di movimento aumentano i brividi vista la rete di Bazzanella a 3' dalla fine, ci pensa però il solito Chtiuoi a 8" dalla sirena a mettere la parola fine sul match.  
Ancora disco rosso per il Palmanova che con il Sedico regge un tempo, il tabellone all'intervallo segnava infatti un promettente 2-0 timbrato dal tiro libero vincente del portierone Balloh e dalla zampata di Bozic; i dolori arrivano alla distanza, nel secondo tempo il Sedico alza il baricentro ed il brasiliano Dos Santos detta legge timbrando un sontuoso poker, a segno poi anche Pitondo e Alebrandt per il 2-6 finale che tiene sul fondo il Palmanova a braccetto con l'Atesina. 
A chiudere il quadro della giornata il ritorno al successo del Nervesa: dopo il ko col City in casa la formazione di Regondi non dà scampo a nessuno, stavolta a rimetterci le penne è stato l'Arzignano
Nel prossimo turno il lanciatissimo Pordenone affronterà in casa nel derby il Palmanova, il Maccan sarà di scena a Belluno mentre il City sarà atteso da una trasferta impegnativa ad Arzignano.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04037 secondi