Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE B - Il Manzano crolla a Padova: salvezza appesa a un filo

Nella gara chiave della stagione i gialloblù subiscono un pesantissimo 10-2 che li spinge sull'orlo del baratro: sabato dovranno superare nel derby il Naonis e sperare nei risultati provenienti dagli altri campi. A Vallenoncello la spunta nel finale il Bubi Merano, che beffa 7-5 i generosi neroverdi

Padova capolinea dei sogni salvezza del Manzano; i seggiolai si schiantano in vista del traguardo in terra veneta rullati per 10-2 dal Calcio Padova. Davvero sconcertante la prestazione dei gialloblù, presi a pallate dagli incontenibili Manzali e soci. Giornata che parte male dopo 3' con una carambola tra Kandic e Cattarin per un'autorete evitabile. Manzano reagisce e in mischia con una zampata di Costantini impatta a metà tempo. È il momento migliore, però non sfruttato vista la mira imprecisa sotto porta, e Padova non perdona. Al 14' Manzali taglia la difesa gialloblù ed infila Cattarin per il 2-1. Manzano sbanda in difesa, Portaluri e Manzali non perdonano per il 4-1 di fine primo tempo.
Si attende una reazione in avvio di ripresa, ma la squadra manzanese ha l'encefalogramma piatto, Ouddach allunga sul 5-1, poi Manzali gioca facile con la difesa friulana rifilando altre tre reti. Manzano prova il portiere di movimento, ma non c'è con la testa oltre che con le gambe e Forio e Vianello dalla distanza dilatano il punteggio sul 10-1, con la rete di Kovacic allo scadere che vale solo per il tabellino.  

Match combattuto a Vallenoncello con il Naonis che si fa rimontare nel finale dal Bubi Merano che porta a casa i tre punti imponendosi per 5-7. Primo tempo in altalena chiuso sul 3-3, per neroverdi doppietta di Measso e gol di Moras, mentre sul fronte opposto vanno a segno Tenca, Bajdar e Trunzo.
Nella ripresa break neroverde con Moras e Orellana che allungano sul 5-3, sembra fatta ma Moufakir la riapre subito, poi sale in cattedra Mustafov che con una tripletta ribalta il risultato.

Sabato ultimo atto con il derby regionale a Manzano: seggiolai appesi ad un filo. Dovranno superare i cugini del Naonis, cambiando marcia, però, e sperare in qualche congiunzione astrale favorevole dagli altri campi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/04/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



SERIE A2 ELITE - Pordenone alla ricerca dell'impresa promozione

Servirà una vera e propria impresa ai neroverdi per riaccendere la fiammella che significherebbe finale playoff. Il Pordenone dovrà ribaltare il pesante verdetto di Cagliari cercando una vittoria rotonda con almeno 3 gol di scarto. Difficile ma non impossibile, all’andata terminò 4-1 per la L...leggi
22/05/2024
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,17478 secondi