Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


COPPA ITALIA - Asquini: ci proviamo. Pittini: errori clamorosi ma...

Dopo derby all’insegna dei fair-play. Anche se entrambi gli allenatori meditano sulle leggerezze commesse dai propri giocatori

Non c’è “trippa” per l’Udine City al “Palaflora”. Dopo il 7 - 2 rimediato al battesimo in serie B, la neopromossa esce, per mano neroverde, anche dalla coppa Italia. Stavolta, però, a regnare è l’equilibrio: e alla fine è solo un gol in più a premiare la Martinel.
“Una gara che è sicuramente piaciuta agli spettatori, ma un pò meno a noi allenatori - attacca il tecnico di casa Gianluca Asquini - perché si è sbagliato tanto da ambo le parti. Io guardo, ovviamente, in casa mia e dico che dovremo lavorare tanto, in settimana, per correggere gli errori commessi.”

Due esempi?
“Siamo stati sin troppo morbidi e permissivi in difesa, sbagliando pure troppi passaggi”.

L’Udine City?
“La rivelazione del campionato: sabato prossimo, a casa loro, sarà durissima. Anche perchè dovremo fare a meno di Grzelj (squalificato, ndr) mentre conto di recuperare Milanese e, mi auguro, Vascello”.

Ripartite dal secondo posto.
“Non facciamo tabelle, puntiamo a vincere il maggior numero di partite. Se poi non dovessimo farcela ad agganciare il Bubi Merano nella stagione regolare, rimanderemo tutto ai play - off”.

E la coppa Italia?
“Ci interessa eccome. Arrivare a disputare la Final Eight sarebbe una grossa emozione”.

******

“Dei sei gol incassati ne abbiamo regalati almeno cinque - sbotta Tita Pittini - commettendo errori individuali clamorosi. Nonostante questo, però, la squadra mi è piaciuta: per lo spirito e la tenacia con i quali, sino alla fine, non ha inteso rassegnarsi alla sconfitta”.

Cosa bisogna cambiare, in vista di sabato?
“Torna il campionato, perciò mi attendo il risultato. Per ottenerlo dovremo essere meno superficiali in fase difensiva: stasera ho ”digerito” cose che mi auguro di non rivedere più”.

Udine City praticamente salvo: e da qui al traguardo?
“Ho sempre parlato di campionato intrigante, per un gruppo che ho preferito non ritoccare durante il mercato: gli equilibri tecnici e di spogliatoio creati, vanno salvaguardati. Lo sapete che a me piace vincere sempre: a metà aprile faremo i conti…”.

https://i.imgur.com/MIXO5q9.jpg

https://i.imgur.com/tUANdcN.jpg

https://i.imgur.com/E7meBTQ.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/01/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



MACCAN - Riecco Salzano ad allenare i portieri

Una separazione ormai andata in archivio, con l’ufficialità del rientro nello staff del brasiliano in qualità di preparatore dei portieri, accanto al confermatissimo connazionale André Rocha Lima...leggi
05/07/2020


MACCAN - Buriola farà poker

Certe bandiere non si ammainano tanto facilmente. È il caso di Andrea Buriola, giallonero da dicembre 2017 e fra i perni del Maccan Prata nelle ultime due stagioni, sempre confermato in mezzo al via...leggi
29/06/2020

SERIE B - Il Fvg rappresentato da 5 società

Nella videoconferenza con i Responsabili regionali svoltasi ieri mattina, la Divisione Calcio a 5 di Roma ha sciolto le riserve relativamente al completamento dell'organico del campionato cadetto mediante l'assegnazione de...leggi
27/06/2020

MACCAN - Marchesin rimane

Non si muoverà da Prata di Pordenone il portiere Federico Marchesin, proseguirà il proprio percorso di crescita nel mondo del futsal fra le file del Maccan. ...leggi
26/06/2020


MANIAGO - Martini: mio padre sarebbe orgoglioso

Nella prossima stagione saranno cinque le compagini a rappresentare il Friuli Venezia Giulia nel campionato di serie B. Al Pordenone C5, Maccan Prata, Udine City, Palmanova C5 si aggiunge il neo promosso Maniago...leggi
21/06/2020


MACCAN - Morassi verso il ritorno in A

L’estremo udinese, Luca Morassi, classe ’91 e capitano nell’arco della stagione precocemente conclusasi, saluta dunque il Maccan Prata per riprendere il proprio cammino in serie A...leggi
05/06/2020








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,42297 secondi