Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE B - Dettano legge le venete. Maniago sfortunato

La traversa nega un meritato pareggio ai biancoverdi a pochi secondi dalla fine in quel di Rovereto. Brutta batosta per il Palmanova, l’avversario era però l’Altamarca. Vola l’Hellas, è un turbo invece il Chiuppano, pokerissimo di vittorie

Detta legge il "triumvirato veneto" composto da Chiuppano, Sporting Altamarca e Hellas Verona 1903 che annichiliscono nei recuperi di questo weekend rispettivamente Miti Vicinali, Palmanova e Futsal Cornedo mettendo in chiaro, casomai ce ne fosse bisogno, che la questione promozione in serie A2 sarà di loro pertinenza; la gara più equilibrata a Rovereto dove il Maniago incassa il quinto stop di fila con parecchi rimpianti. I padroni di casa superano con il fiatone i biancoverdi del presidente Martini; squadra ben messa in campo e dinamica quella di Polo Grava che imbriglia la manovra locale, il Rovereto stenta a trovare spiragli nelle difesa ospite affidandosi solo ai tiri da fuori sui quali fa buona guardia un attento Paties, Maniago pericoloso nelle ripartenze con Moras e Kovacic che scaldano i guantoni di Ninz;  un palo di Cristel 14' poi sul capovolgimento di fronte Kamencic sfiora l'incrocio, punteggio inchiodato all'intervallo sulle reti inviolate. In avvio di ripresa alza il ritmo ed il baricentro Roveredo, Maniago tira il fiato e sta a galla con un super Paties, che nulla può però al 5' quando Bazzanella s'infila centralmente e fionda in rete. I biancoverdi provano a reagire, Ninz di piede su Kovacic al 7'; al 13' in contropiede il raddoppio locale firmato da Cristel pare mandare in discesa il finale per Roveredo. Paties miracoloso al 15'  da slancio al Maniago che al 16' con una gran percussione di Kamencic torna in gara col punteggio e con la testa. Rovereto trema rifugiandosi a ridosso del proprio portiere ed inizia la serie delle occasioni perse, Ninz fa miracoli a sua volta neutralizzando una bordata di Kamencic e ipnotizzando Naibo smarcato da due metri; ad 1'30" dalla fine Kovacic  con gran mestiere si procura il sesto fallo, Rovereto cambia portiere e il nuovo entrato Tita fa gli straordinari sul libero di Kamencic che a spiccioli dalla sirena colpisce pure una clamorosa traversa che nega al Maniago un pareggio  più che meritato. 

Niente da fare per il Palmanova con l'attrezzata Sporting Altamarca, assenze pesanti per gli amaranto, Contin e Bearzi ancora ai box, anche se con avversari di questo livello sarebbe stata davvero dura ugualmente; doppietta El Johari, Halimi e Baron mettono le cose in chiaro con lo 0-4 dell'intervallo, con i trevigiani che dilatano il punteggio nella ripresa fino al 2-9 finale con Coppe, Rosso, Ait Cheik, De Paoli ed un autogol mentre Sovdat e Langella siglano le reti della bandiera per la truppa di Criscuolo.

Sugli altri campi, tornano sul parquet dopo un mesetto d'assenza l'Hellas Verona 1903 ed il Futsal Cornedo, i gialloblu di Pino Milella non steccano in una gara importante, soprattutto dopo il passo falso con l'Altamarca nell'ultima gara disputata, primo tempo chiuso avanti 4-2, poi nel secondo tempo gli scaligeri prendono il largo, doppiette di Ziberi, Donin, Amoroso, nel tabellino anche Lelecao, Manzali e Del Coro mentre sul fronte opposto doppiette di Grigolato e Boscaro. 

Pokerissimo infine per il Chiuppano, 5 vittorie su altrettanto gare, strapazza 8-1 il Miti Vicinalis  che dopo aver resistito un tempo chiuso sotto per 1-0, gol di Lari cedono di schianto nella ripresa.

Sabato prossimo altre 4 partite in programma: Maccan e Maniago hanno esaurito i recuperi, in campo le altre 3 regionali. Trasferta delicata a Cornedo per il Palmanova come anche la sfida interna dell'Udine City contro il Belluno; sfida intrigante tra Pordenone e Hellas Verona che promette spettacolo mentre il quadro sarà chiuso dalla sfida tra Miti Vicinali e Sporting Altamarca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 28/11/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08304 secondi