Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


CJARLINS MUZANE - Le lacrime agli occhi di Ricky Santi

Il saluto del centravanti classe 1990, "sacrificato" per fare posto a Sottovia: "Non mi sarei mai immaginato che questa avventura potesse finire così..."

Riccardo Santi, Ricky per tutti, tra delusione e orgoglio, saluta il Cjarlins Muzane che per un anno è stato la sua casa calcistica. E saluta e ringrazia, con "le lacrime agli occhi", i compagni di squadra. Il centravanti classe 1990 non nasconde di essere amareggiato e anche arrabbiato, specie quando si riferisce al rapporto con il tecnico Patrick Bertino. Poi sottolinea: "Non avevo ancora vissuto qualcosa del genere, sono rimasto incredulo considerato che a maggio ero stato uno dei primi a venir confermato, ma anche questa esperienza mi servirà. Accetto tutto, ma il modo con cui è maturato questo divorzio non mi è proprio piaciuto... Per me parlano i gol, una ottantina, e quello che ho fatto in carriera, spero adesso di trovare una soluzione e, soprattutto, ho bisogno di sentire fiducia nei miei confronti ed è quello che cercherò". 
Sì, c'è rimasto proprio male Santi, che nell'ambiente del Cjarlins Muzane aveva legato praticamente con tutti o quasi. E così Ricky mette nella bottiglia (Friuligol) il suo messaggio per coloro che hanno condiviso con lui sogni, speranze, momenti felici e meno felici, sudore e risate, il quotidiano insomma di un atleta durante un anno particolare come questo, caratterizzato dal maledetto Covid, ma anche dagli allenamenti, dalle partite e da tutto quello che è, in sostanza, vita calcistica.

*****  

"Speravo di non farlo così ma purtroppo sappiamo tutti cosa è successo. Queste quattro righe non saranno sicuramente abbastanza ma ci tenevo davvero a ringraziare tutti partendo dal presidente Zanutta che mi ha fatto sentire a casa dal primo giorno che ci siamo stretti la mano. E poi Gianluca, Flavio e Elvis a cui mi lega un rapporto di amicizia che spero continuerà nel tempo. E ancora i ragazzi del chiosco, Alberto e Muela, Fabio, il grande Ciri, Jonny, Sandra, Michael, Adriana. I tifosi, “Chei da ringhiere” che ogni partita ci sono stati vicini e mi hanno sostenuto. Il mister, Moras, che mi ha dimostrato immensa fiducia appena arrivato, il prof Davide che è diventato un amico, Simone ed Elena che negli ultimi tempi mi hanno dovuto sopportare più del solito. Ora però con le lacrime agli occhi - e non è solo un modo di dire - voglio ringraziare i miei compagni, giocatori ma soprattutto uomini speciali a cui auguro davvero il meglio in campo ma soprattutto nella vita con la speranza di rincontrarci e vedervi sorridere come ogni giorno in cui entravo in quello spogliatoio".

Ricky Santi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/bk81b8N.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/12/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



SERIE D - Il Chions resta a bocca asciutta

CHIONS - AMBROSIANA 2-3Gol: 2' Moraschi, 6' Alba, 21' Urbanetto, 28' Bertoli, 52' Valenta.  CHIONS: Plai, Tomasi, Cavallari, Variola, Tuniz, Vittore (Torelli), Oubakent (Filippini), Marmiroli (Zannier), Urbanetto, Consorti, Valenta. Allenatore: Fabio Rossitto. A disposizi...leggi
16/01/2021
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10149 secondi