Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


L'OPINIONE - Radolli: aspettiamo ad archiviare subito l'annata

Il condottiero del Fiumicello, 30 anni da giocatore sulle spalle, invita a ponderare ed attendere i prossimi due mesi prima di adottare decisioni. «Riprendere a settembre sarà motivo di diversi abbandoni. C’è tempo per giocare 10 gare più playoff/playout»

La fumata emersa da Palmanova al termine della riunione con le società di Seconda categoria è piuttosto grigia. Di ripartenze con gli attuali protocolli non se parla e tutti desiderano, qualora di ripartisse, avere pubblico e chioschi aperti, senza avere i fastidi (e i costi) dei tamponi.
Nei giorni scorsi anche le società di Promozione e di Prima categoria hanno espressi gli stessi dubbi e medesime proposte. Su questi argomenti abbiamo sentito l’allenatore del Fiumicello (1ª categoria C) Alessandro Radolli

RIPRESA - «C’è grande voglia di ripartire, di divertirsi. Seguo costantemente l’andamento dei contagi sul nostro territorio con la speranza di poter tornare alla normalità, c’è grande voglia di calcio, di vita, di ritornare a prenderci le nostre passioni. La situazione sembra volgere al meglio tra calo contagi e vaccini sempre più diffusi. Mi auguro che le autorità competenti aspettino fino all’ultimo per vedere se ci saranno le possibilità di concludere almeno parzialmente la stagione. È sbagliato dire, secondo me, riprendiamo a settembre, per tanti sarà motivo di abbandono dopo due lunghe soste forzate. Aspettiamo marzo e aprile inoltrato, con i vaccini, la bella stagione e le misure adottate ne verremo fuori».

TEMPISTICHE - «Concordo con quando asserisce il presidente della Cormonese Marco Scokaj nel tentare il tutto per tutto, giocando anche fino a giugno e luglio, si vede che ama il calcio. Per giocare le 10 gare rimanenti più play-off/play-out c’è tutto il tempo. Alla soglia dei miei 40 anni, di cui 30 da giocatore e 5 da allenatore non posso che auspicarmelo. Manca il calcio, e tutto ciò che lo circonda, in tutta la sua socialità».

ALLENAMENTI - «Mi complimento con la mia società che ha voluto fortemente continuare l’attività secondo le normative vigenti, e concordo con questo pensiero. Il nostro presidente Flavio Puntin verifica settimanalmente presenze, autocertificazioni e misurazioni della temperatura. Il ds Claudio Mian segue lo svolgimento degli allenamenti in sicurezza e i miei collaboratori Rodar, Martellos e Margarit sono sempre presenti. Con buona parte del gruppo ci siamo allenati con continuità per 2/3 allenamenti a settimana dallo stop di ottobre, a distanza e senza docce».

MESSAGGIO - «Ho sempre dato un messaggio e un obiettivo ai miei giocatori sul possibile ritorno al calcio giocato: la Federazione stima di riprendere il 1° aprile con i recuperi. Noi la prima di recupero saremmo di scena a Monfalcone con Ufm, scala del calcio di prima categoria. Questo è il nostro obiettivo e il nostro grande stimolo».

SPERANZE - «Dovremmo domandarci come riprendere in sicurezza. Ci sarà da fare un tampone rapido settimanale? Quanto costa? 10 euro? Per 30 persone, comprensivo di staff sono 300, quanto può aiutare la Federazione? Che ristori ci possono essere dal governo? Troviamo una soluzione! Comunque noi continueremo a svolgere attività secondo le attuali norme, se decideranno di archiviare l’annata, cominceremo a programmare la prossima portando i giovani emergenti juniores e allievi in prima squadra. Ma confido che tra uno o due mesi si possa parlare di calcio giocato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/02/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08521 secondi