Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


MANIAGO - Polo Grava: «Contento del percorso con i giovani»

Il tecnico dei pedemontani sposa il progetto societario della linea verde: «Dall’esperienza nell’anno zero a costo zero in serie B vogliamo ripartire con l’anno “uno” dove la differenza nei dettagli sarà dalla nostra parte»

Nonostante la retrocessione ormai matematica, il Maniago continua ad onorare splendidamente il proprio campionato e mette alla frutta l’Udine City, perdendo sì, ma con un solo gol di scarto. Il mister dei coltellinai Polo Grava così inquadra questa partita: «Combattuta, voluta e cercata direi. Abbiamo dimostrato di saper stare in campo, al di là della retrocessione, ben ponderata all’inizio, in quanto ci sono ragazzi giovani a dover far esperienza, altrimenti questa partita forse sarebbe finita diversamente. In questa stagione ci sono mancati i dettagli e in serie B pagano e noi li abbiamo pagati. Però sono scelte societarie condivise. Rammarico? No, il mio gruppo di ragazzi è molto giovane, in questa partita non hanno giocato i 2004, e la società è contentissima del percorso intrapreso, a dimostrazione che con i giovani, contro certi avversari, te la puoi anche giocare in serie B».

Il Maniago è una delle (poche) squadre che impiegano tanta linea verde e di ciò ne è orgoglioso il tecnico: «Lo dimostrano i fatti, le liste gara e le partite dove, per fortuna, si vede chi gioca e chi no».
Girano voci che la società è già al lavoro per un eventuale ripescaggio per la prossima stagione ma Polo Grava mette le mani avanti: «Innanzitutto occorre attendere notizie ufficiali da Roma, sappiamo che ci saranno novità, poi confermo che il Maniago ha intenzione di fare lo stesso percorso di quest’anno. Cosa penso di queste modifiche dell’ultima ora? Non ho una risposta, sono imparziale, mi ritengo una persona educata e corretta e indipendentemente da tutto continuo con quello che noi stiamo portando avanti a livello di società, il presidente Farro tiene molto alla gioventù e il nostro progetto per il futuro è questo. Il gruppo ha fatto la sua esperienza nell’anno zero della serie B a spese zero per avere, la prossima stagione, l’anno “uno” in una serie blasonata, la B, e poter giocare quelle partite in cui la differenza nei dettagli potrebbe essere dalla nostra parte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07427 secondi