Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


IL MISTER - Tortolo: contento del mio percorso a Cervignano

Il tecnico più vincente della regione si congeda dalla società gialloblu, con una precisazione ma senza polemica: “Dispiace per le modalità con cui è avvenuta questa separazione, perché l’hanno saputo prima giocatori e stampa del sottoscritto. Ringrazio tutti perché sono stati quattro anni splendidi, in cui ho potuto lavorare con uomini veri”

E’ un tema caldo delle ultime ore la notizia della separazione tra la Pro Cervignano e mister Gianni Tortolo. Il tecnico, che non ha bisogno di presentazioni, accetta la decisione della società gialloblu, con un pizzico di amarezza per averla appresa in maniera rocambolesca. Di seguito il suo ricordo sui cinque anni, divisi in una parentesi da un anno e quest’ultima durata quattro stagioni di cui due incomplete, corredati da tanti successi ottenuti sulla panchina gialloblu: “La società è giusto che faccia le proprie scelte quindi non ho nulla da dire su questo, ma c’è modo e modo di comunicare un esonero, perché io l’ho saputo dopo la stampa ed i giocatori, i ragazzi mi hanno chiamato per salutarmi prima che il presidente mi annunciasse la separazione. Avrei ritenuto più corretto saperlo prima. A Cervignano sono stati quattro anni splendidi, abbiamo ottenuto dei grossi risultati ma se la società ha preso questa decisione la rispetto perché nel calcio ci sta. Ho saputo che con il nuovo mister hanno un progetto a lungo termine, addirittura di una decina d’anni, quindi non ho niente da obiettare sulla decisione di lasciarci. Ci tengo a ringraziare i dirigenti che ci hanno seguito in questi anni ovvero il sig. Venuti ed il sig. Gobbo ed il mio staff composto dall’allenatore dei portieri Pinat ed il preparatore atletico Santelia ed il massaggiatore Leone, sono stati un gruppo eccezionale e spero che almeno loro rimangano nella squadra, so che non hanno avuto ancora indicazioni. Abbiamo lavorato benissimo, con un gruppo di uomini veri e ringrazio la Pro Cervignano perché mi ha dato la possibilità di allenare due anni in Promozione e due in Eccellenza, dopo la mia prima parentesi con una promozione ed una Coppa Regione conquistate. Posso dire che Cervignano mi ha portato bene”.

RISULTATI – “Mi sono trovato benissimo, già nella prima gestione in cui venni chiamato per vincere e riuscimmo a fare la doppietta con campionato e coppa. Nella seconda esperienza con la gestione Tellini, al primo anno abbiamo vinto la Coppa Italia, il secondo Campionato e Supercoppa, poi le due stagioni monche a causa del Coronavirus. Ringrazio la Pro Cervignano che mi ha dato l’opportunità di sedermi per cinque anni sulla loro panchina e sono contentissimo di questo percorso”.

FUTURO – “Voglio star fermo e tranquillo in questo momento, aspettando che finalmente se ne vada questa pandemia. Per ora mi limiterò a seguire il calcio in TV poi si vedrà”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 30/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08798 secondi