Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


FORUM JULII - Marin: gruppo motivato, prima la salvezza poi si vedrà

Il tecnico ducale tiene i piedi per terra: "Non facciamo proclami, una società ambiziosa e ricca come il Monza ha dichiarato di volersi salvare in Serie A, quindi seguo i consigli di gente più esperta. Se riusciremo a fare qualcosa in più ben venga"

La Forum Julii riconferma Gianluca Marin in panca dopo la grande promozione in Eccellenza e si prepara ad un campionato tranquillo ma ambizioso. Il tecnico preferisce lavorare a fari spenti e con umiltà, per capire quali obiettivi si potranno raggiungere strada facendo: "Ho l'onore ed il piacere di aver riportato i colori ducali nella Serie A dei dilettanti. I giocatori e tutta la città avranno la possibilità di vivere il calcio più importante a livello regionale e questo per me è un grandissimo onore. Chi ci sta aiutando in questo periodo, dagli sponsor ai tifosi che ci vengono a salutare, per noi sono un grandissimo stimolo e ci danno tanto entusiasmo e voglia di far sempre meglio. Sicuramente è un'Eccellenza diversa dagli anni passati, in questa stagione è quasi una Serie D con venti squadre, trentotto gare, sei turni infrasettimanali e sicuramente è un bell'impegno. La speranza è che i ragazzi riescano ad esprimere al meglio le loro potenzialità e senza interruzioni dovute ad infortuni. Abbiamo costruito un gruppo di ragazzi che abbiano motivazioni particolari da esprimere in questa categoria, che si sono misurati già in Eccellenza anche se con risultati alterni quindi vorranno dimostrare il loro reale valore. Abbiamo deciso di valorizzare alcuni ragazzi del settore giovanile ed andremo avanti su questa strada. Non facciamo proclami o previsioni, il nostro obiettivo è lavorare bene e poi capiremo realmente quale sarà la nostra dimensione. Il Monza è salito in Serie A con potenzialità molto importanti ed ha posto come obiettivo la permanenza nella categoria, quindi io molto umilmente ascolto i pensieri delle persone più esperte e dico che se potremo fare qualcosa in più lo faremo altrimenti vogliamo come minimo salvarci con umiltà e consapevolezza. Abbiamo svolto un primo test con gli Juniores Nazionali del Cjarlins Muzane, poi avremo un test contro gli amici del Deportivo che sono saliti come noi di categoria e poi un ultima sgambata il 20 a Tricesimo. Il sentimento di rivalsa da parte mia non c'è, ho avuto la possibilità di allenare una delle società più ambiziose in regione cioè il Torviscosa. Il rapporto non si è concluso nel migliore dei modi ma io ho lasciato una squadra con dodici risultati utili consecutivi ed era terza in campionato ed in semifinale di Coppa Italia. Ho poche recriminazioni da farmi però non sempre il calcio va nella direzione di ciò che si fa in campo. A Cividale ho avuto la possibilità di conoscere una società che ha voglia di crescere e di lavorare in un certo modo. Sicuramente ci saranno momenti felici ma anche di difficoltà ma si supereranno senza problemi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/rv3gQ86.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/08/2022
 

Altri articoli dalla provincia...







IL CASO - Ol3, campo di gioco cercasi

Questo sito, per la sua natura e perchè pensa che lo sport debba rimanere il più possibile incontaminato, non si occupa di politica. Ma stavolta abbiamo fatto un eccezione, assistendo al Consiglio Comunal...leggi
23/09/2022












Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07690 secondi