Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


TRIVIGNANO - Menarbin: legge Spadafora deleteria per i dilettanti

Il presidente bianconero si sofferma sulla riforma dei campionati: “Si è aspettato troppo e mi auguro che non lo si faccia ancora. Ci sono dettagli da limare ma è senza dubbio positiva per tutto il movimento”, e sulla legge che entrerà in vigore dal 1° luglio: “Potrebbe essere molto impattante, negativamente parlando, per tutti. Mi auguro che venga convocata una riunione dalla Federazione per spiegarci bene il da farsi senza aspettare l’ultimo momento”

Il calcio giocato sta per tornare anche per il Trivignano, autore di un ottimo girone d’andata da neo promosso nel campionato di Prima Categoria girone B. A tenere banco attualmente, però, è il lato politico di questo sport con la riforma dei campionati e la legge Spadafora che è uno spettro che incombe su tutto il calcio dilettantistico. A spiegarci bene perplessità e timori è il presidente bianconero, Matteo Menarbin: “L’auspicio è quello di riprendere un’annata senza infortuni perché all’andata siamo stati flagellati. Pensiamo a divertirci e a far divertire chi viene a vederci. Fino ad ora abbiamo avuto un periodo di difficoltà per gli acciacchi, ma per essere una neo promossa abbiamo fatto abbastanza bene, mantenendo l’imbattibilità per 42 partite prima di perdere ai rigori contro l’Isontina. Abbiamo perso tre partite, tutte in casa, però c’è da dire che affrontiamo una nuova categoria e soprattutto in un girone molto equilibrato: si può vincere o perdere con chiunque, è una bella battaglia ogni domenica e questo è molto bello. Nulla si può dare per scontato”.

RIPRESA – “Finalmente si riprende a giocare senza stop come negli anni scorsi. È il primo anno di normalità, anche se comunque c’è ancora qualche strascico per la pandemia degli anni passati. Finalmente c’è un campionato vero e c’è una prospettiva, anche se guardando al futuro più di qualche nuvola incombe sul calcio dilettantistico”.

RIFORMA CAMPIONATI – “È ormai qualcosa di necessario e quasi tutti si sono resi conto che con questa struttura non si può andare avanti, d’altro canto ho sentito anche nell’ultima assemblea il presidente del Ronchi che chiedeva di allungare i tempi per attuarla. Secondo me, invece, meno tempo si perde e meglio è perché bisogna quanto prima rendere effettive le modifiche. Per il programma stabilito sono d’accordo, poi si può discutere se l’Eccellenza verrà fatta a 16 o 18 così come la Promozione. Devo dire che questo rispetto ai benefici che avrà la riforma sono solo briciole. Il calcio regionale del Friuli-Venezia Giulia non ha un bacino di giovani in grado di sostenere il calcio regionale per com’è stato pensato fino ad ora. Il rischio è che si facciano giocare ragazzini solo perché nati in un determinato anno. Il problema numerico è reale e importante, dal momento in cui viene messa da parte la qualità è difficile far capire a chi è cresciuto in Eccellenza, che dopo qualche anno dovrà scendere in Seconda Categoria. Credo che il punto focale debba riguardare la qualità e quindi per forza di cose bisogna stringere la piramide in alto ed allargarla verso il basso. Ben vengano i derby e le partite senza lunghe trasferte. Forse chi ne risentirà di più sono le società di Eccellenza per il mantenimento della categoria, ma bisogna pensare sempre alle categorie sottostanti ed è necessario fare un passo indietro per poi compierne due avanti”.

FUORIQUOTA – “Si può pensare di premiare chi ne usa di più, ma non obbligare le società a schierarne un numero minimo. Ad oggi mi sembra che la Federazione da questo punto di vista abbia lasciato le porte aperte. Oggi guardiamo alla complessità della riforma in generale, che auspichiamo da anni e che finalmente, forse, si può attuare. Questo è già un grandissimo passo avanti, anche se nel periodo del Covid ci sarebbe stato terreno più fertile”.

LEGGE SPADAFORA – “Mi preoccupa tantissimo e sarà molto più impattante per il calcio dilettanti, sempre tenendo conto che molti dettagli sulla stessa ancora sono sconosciuti e nebulosi. Andrà in vigore dal 1° luglio e potrebbe essere una bomba per il calcio dilettanti, aspettare che l’onda arrivi e ci investa mi piace poco. Si dovrebbero eviscerare da subito i dubbi e le discrepanze tra la realtà e la norma che già sono stati messi in evidenza. Mi aspetto che venga convocata una riunione dalla Federazione per spiegare a tutti i presidenti di cosa si tratta. Non vorrei aspettare l’ultimo comunicato dell’anno come ho già detto al presidente Canciani per capire di che morte dovremo morire”.

https://i.imgur.com/jkl6dmA.jpgCARICA LA ROSA - Consigli utili per l'inserimento delle liste

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/wGlGK1L.jpg

ITALIAGOL – Importante aggiornamento dell’app per tutti i dispositivi

Disponibile per Android tramite Play Store e iPhone tramite Apple Store, basterà eseguire l’update per poter usufruire della nuova versione dell’applicazione per seguire tutte le notizie e ricevere i risultati in tempo reale di tutto il calcio dilettantistico locale

- DOWNLOAD PER IOS
- DOWNLOAD ANDROID

Rilasciato un importante aggiornamento di Italiagol, l’App che da 8 anni sta accompagnando la redazione e gli utenti di FriuliGol.it nell'aggiornamento di risultati e notizie del calcio giovanile, dilettantistico e amatoriale del Friuli- Venezia Giulia.

La nuova versione è disponibile per tutti i dispositivi Android ed è scaricabile tramite Play Store (clicca qui) e per gli iPhone scaricabile tramite Apple Store (clicca qui). Per chi ha già l'applicazione installata sarà solo necessario effettuare l'aggiornamento.

Importante: una volta installata la nuova versione, gli utenti che, oltre alla lettura di risultati e news, vorranno fornire aggiornamenti dei risultati delle loro squadre, dovranno effettuare il login, o la registrazione per chi non si è mai registrato. Disponibile anche il login via account Facebook, per iPhone anche via account Apple.

https://i.imgur.com/4z0SGul.png

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/01/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,23389 secondi