Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRIMA A - Si salva la Virtus Roveredo. Lestizza, verdetto amaro

La sfida play-out premia la squadra di Pessot, che va in gol con Thiam su rigore e Tolot allo scadere. I biancazzurri colpiscono 2 pali e trovano un Libanoro in vena di miracoli...

Si salva la Virtus Roveredo, ritorna in Seconda categoria la Comunale Lestizza: questo l'esito della sfida play-out del girone A di Prima. E' stata una gara, quella disputata a Roveredo di fronte al pubblico delle grandi occasioni (600 e più tifosi), vibrante, equilibrata e giocata al massimo su ogni pallone da entrambe le squadre. Esultano i padroni di casa, che coronano così una stagione in crescendo e un girone di ritorno da favola. Deve subire un verdetto amaro la formazione ospite, che per quanto fatto vedere quest'oggi avrebbe tranquillamente meritato la riconferma in Prima. 
La Virtus Roveredo si è imposta per 2-0, colpendo all'inizio e alla fine del match. Al 5' ecco l'episodio chiave della contesa: calcio di punizione per la squadra di Pessot, un difensore devia il pallone con un braccio, l'arbitro assegna il penalty che Thiam trasforma. La Virtus si rende pericolosa, sfiorando il raddoppio con Benedet e Doraci, il Lestizza non sta a guardare e crea gioco e occasioni. I biancazzurri colpiscono due pali (con Antoniozzi e Gigante) e si vedono annullare due reti (a Dusso e Mantovani); Libanoro, inoltre, compie un paio di interventi decisivi e al 95' arriva il raddoppio: filtrante di Talamini e Tolot concretizza, firmando il 2-0 che chiude la gara. 

Mirko Buonocore, ds della Virtus Roveredo, sottolinea: "Dedico questo risultato al nostro tecnico, Filippo Pessot, che è stato fondamentale. Abbiamo giocato una buona gara, potevamo portarci sul 2-0 già nel primo tempo, nella ripresa il Lestizza ci ha creato diversi problemi, abbiamo affrontato una squadra che, come noi, ha dato tutto per salvarsi". 

Emanuele Peirolo
, ds della Comunale Lestizza, ha invece dichiarato: "La gara è stata molto combattuta ed equilibrata, ed è stata decisa dagli episodi. Non siamo certo stati fortunati, quando accaduto a Roveredo è un po' la fotografia del nostro girone di ritorno. Ma va detto che anche la Virtus ha avuto diverse opportunità di segnare, soprattutto in contropiede visto che, per recuperare, ci siamo dovuto sbilanciare". 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/05/2023
 

Altri articoli dalla provincia...







IL PUNTO - La nuova Terza categoria

Sarà il match di ritorno dei play-out tra Zompicchia e Aris San Polo a determinare l'ultima squadra retrocessa dalla Seconda categoria. La sfida si ...leggi
23/05/2024












Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13640 secondi