Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PROMO A - Il Casarsa risorge a Rivolto e ritrova la vetta

Andirivieni di emozioni all’Andrin-Donada, alla fine la spunta la squadra di Pagnucco che torna a vincere dopo quattro gare di astinenza riconquistando provvisoriamente il primo posto. Due prodezze di Varutti e Ahmetaj mandano la squadra di Della Valentina sul doppio vantaggio ma i pordenonesi non mollano e riaprono la partita. Viola Silveira spreca il rigore che poteva chiudere i conti, e nel finale palpitante ci pensa il classe 2005 Birsanu a trovare il guizzo decisivo che regala i tre punti ai casarsesi. Gara strepitosa per Paciulli, autore di due gol e un assist, e per i due portieri autori di autentiche paratone. Debutto molto positivo per Mikaila

RIVOLTO-CASARSA 2-3
Gol: 
29’ Varutti, 51’ Ahmetaj, 55’ Paciulli, 73’ rig. Paciulli, 88’ Birsanu

RIVOLTO: Benedetti, Viola Silveira (87’ Colussi), Bortolussi (62’ Visintini), Mikaila, Thomas Zanchetta, Chiarot, Kichi, Varutti, Debenjak, Ahmetaj, Tonon (68’ Nzadi Tunga). A disposizione: Chiavon, Cinausero, Enrico Zanchetta, Mantoani, Degni Ozro, Mihaila. Allenatore: Nicola Della Valentina.

CASARSA: Nicodemo, Venier, Sera, Ajola, Tosone, Toffolo (80’ Fabbro), Minighini (52’ Birsanu), Brait (25’ Vidoni), Cavallaro (92’ Giuseppin), Alfenore (62’ Tocchetto), Paciulli. A disposizione: Bertoni, Zanin, Petris, Bayire.  Allenatore: Michele Pagnucco.

ARBITRO: Alessandro Della Siega sez. Tolmezzo.  Assistenti: Emanuele Nigris e Manuel Massari sez. Udine.

NOTE – Ammoniti: Mikaila, Thomas Zanchetta, Kichi, Venier, Tosone, Toffolo, Birsanu. Angoli: 10-8. Recupero: 1’ pt, 6’ st.

L’anticipo tra Rivolto e Casarsa di quest’oggi all’Andrin-Donada riveste grande importanza per entrambe le formazioni. I verde-blu, dopo il pazzesco successo in rimonta sul campo dell’Unione Basso Friuli, puntano decisi a cogliere un altro risultato importante per raggiungere il prima possibile il proprio obiettivo, la permanenza in categoria. I giallo-verdi, non più padroni del proprio destino dopo il pareggio colto nel recupero contro il Teor, vogliono uscire dal periodo negativo (solo due punti nelle ultime quattro gare) e tornare ad essere protagonisti. Un successo consentirebbe alla squadra di Pagnucco di tornare in vetta solitaria alla classifica, almeno per una notte, e ridarebbe comunque grande morale per affrontare al meglio le gare decisive del finale di stagione.

Le principali sorprese alla lettura delle formazioni l’esordio, tra le file dei verdeblu, del neoacquisto Fahuz Mikaila (ex Pro Gorizia e Manzanese) e la scelta di Pagnucco di schierare dall’inizio il classe 2006 Thomas Minighini.

Inizio di gara subito frizzante. Viola Silveira si invola sull’out destro, arriva sul fondo e mette in mezzo un assist invitante per Tonon, la cui conclusione viene provvidenzialmente deviata in corner da un calciatore casarsese. Risposta degli ospiti che non si fa attendere: assist d’esterno di Venier in area per Brait, decisivo l’intervento difensivo di Thomas Zanchetta che salva così i suoi. La gara conferma in queste prime battute che la fase di studio è stata saltata: si gioca a ritmi altissimi. Al 6’ bella iniziativa personale di Ahmetaj che tenta la conclusione dalla lunga distanza, palla che finisce non troppo lontano dal palo alla sinistra di Nicodemo. Al minuto 11 siamo già al quarto tiro dalla bandierina, ben tre quelli a favore dei padroni di casa che sono partiti con un piglio più effervescente in fase offensiva in questa gara. Batte il corner il solito Ahmetaj, prova a ribadire in rete in spaccata Viola Silveira. Palla sopra la traversa. Calano le emozioni nei minuti successivi, ma resta alto il tasso di agonismo. Casarsa che continua a crescere di intensità e un Rivolto che seppur abbia leggermente allentato la pressione resta sempre sul “pezzo”. Al 23’ gran palla filtrante di Minighini per Cavallaro, quest’ultimo cade dopo un contatto con Thomas Zanchetta ma per l’arbitro è fallo dell’attaccante casarsese. I padroni di casa tornano a farsi pericolosi poco dopo ancora da corner, mentre gli ospiti si affidano all’esperienza di un vivace Paciulli per provare a scardinare l’attenta retroguardia locale e al 29’ la gara si sblocca. Prima è bravissimo Tosone ad impedire il tiro a botta sicura di Debenjak, perfettamente imbeccato da Varutti, poi è proprio quest’ultimo a trovare qualche secondo dopo il gol del vantaggio degli udinesi con un gran destro ad incrociare da fuori area su cui nulla puo’ Nicodemo. Gli ospiti cercano di reagire subito al gol subito e al 36’ reclamano per un altro contatto in area tra Cavallaro e Thomas Zanchetta, per l’arbitro Della Siega non ci sono gli estremi per assegnare il rigore. Due minuti dopo la squadra di Pagnucco va ad un passo dal pareggio con una spettacolare punizione di Alfenore, clamorosa la parata di Benedetti che vola a deviare in angolo il pallone che stava per finire nel sette. Continuano a premere gli ospiti e a mettere palloni nell’area avversaria. Al 41’ altro assist di un inesauribile Venier, Cavallaro colpisce di testa ma la sfera è preda facile di Benedetti. Un minuto dopo importante occasione per il Rivolto di andare sul 2-0, con Bortolussi che recupera una palla persa da Alfenore e serve un cioccolatino in area per Tonon, che manca per un soffio l’impatto con il pallone in scivolata.

La ripresa si apre con una occasionissima per il Casarsa, con Minighini che prova in tuffo di testa a ribadire in rete il calcio piazzato di Ajola ma non riesce a centrare il bersaglio. Poco dopo altra chance per gli ospiti, stavolta per Paciulli, ma a trovare la via della rete è ancora il Rivolto con una perla di Ahmetaj, che salta con una serie di finte il diretto avversario e scarica in fondo al sacco sul secondo palo, con Nicodemo che interviene ma non riesce a trattenere la potente conclusione del dieci di casa. Doccia gelata per un Casarsa che aveva iniziato benissimo la ripresa, ma che ha il merito di non scoraggiarsi e di tirare fuori subito gli artigli per cercare di raddrizzare la partita. E al 55’ arriva infatti la rete che riapre il match, con Paciulli che deve solo spingere in rete l’assist confezionato da Cavallaro. A questo punto gli uomini di Pagnucco aumentano ulteriormente la pressione, collezionano diversi corner e vanno ad un passo dal pareggio al 60’ con un bolide da calcio piazzato di Venier. Ancora strepitoso Benedetti che respinge con una formidabile parata in corner. Al 68’ i padroni di casa hanno l’opportunità di chiudere la gara quando l’arbitro assegna il penalty, molto dubbio, per un presunto contatto tra Venier e Viola Silveira, ma quest’ultimo incaricatosi del tiro spreca calciando direttamente sul palo. L’azione però prosegue, e dal corner successivo all’azione del rigore ci pensa Nicodemo a tenere in piedi il Casarsa sul colpo di testa ravvicinato di Debenjak. Dal possibile 3-1 si va sul 2-2 al 73’. Non spreca infatti Paciulli un rigore, stavolta assegnato al Casarsa tra le proteste dei locali dopo l’uscita di Benedetti su Cavallaro. Finale scoppiettante. Paciulli prima e Tocchetto poi hanno due ottime opportunità per mettere la freccia, ma anche il Rivolto è più vivo che mai e solo uno strepitoso Nicodemo nega il nuovo vantaggio ai padroni di casa con due paratone prima su Kichi e poi su Debenjak. All’81’ altra eccellente progressione sulla sinistra di Kichi, brillante in questo finale di gara, la difesa ospite brava ad allontanare la minaccia. Insiste la squadra di Della Valentina, ancora pericolosa all’84’ con un sinistro di Ahmetaj deviato provvidenzialmente in angolo da un calciatore ospite. Su rovesciamento di fronte Birsanu spreca una clamorosa palla-gol calciando a lato davanti a Benedetti ma si rifà qualche istante dopo realizzando il gol della vittoria su assist di un sontuoso Paciulli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/04/2024
 

Altri articoli dalla provincia...





IL PUNTO - La nuova Terza categoria

Sarà il match di ritorno dei play-out tra Zompicchia e Aris San Polo a determinare l'ultima squadra retrocessa dalla Seconda categoria. La sfida si ...leggi
23/05/2024














Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,19951 secondi