Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


ECCELLENZA - Il Lumignacco sente puzza di bruciato

Da giovedì a oggi una serie di episodi hanno lasciato perplessi i dirigenti rossoblù


Da giovedì a oggi, domenica, quattro giorni per capire che qualcosa non gira come dovrebbe. Talché, al Lumignacco, sostengono di sentire puzza di bruciato; l'impressione è quella di una tavola già apparecchiata, apparecchiata per altri. 
Giovedì i dirigenti rossoblù aprono il comunicato ufficiale delle squalifiche e leggono che Urbanetto, puntero del Chions, che nello scontro al vertice di domenica si è beccato un rosso diretto per fallo da dietro, ha subito un turno di squalifica, invece dei due prevedibili, e idem per Visintin.  Venerdì, poi, ecco uscire la designazione, che catapulta l'arbitro Santarossa a Lauzacco, per Lumignacco-San Luigi. Sì, proprio lo stesso Santarossa protagonista del famoso rigore, segnato da Tano, ma fatto ripetere dal fischietto della sezione di Pordenone (con la ripetizione che vedeva l'attaccante degli udinesi colpire la traversa) per... una entrata anticipata in area di un paio di difensori del Kras, che poi vinse quel match per 3-2. 
Sabato, ieri, il tecnico del Chions, Alessandro Lenisa, commenta il rigore con cui i gialloblù hanno prevalso nel derby con un Cordenons rabberciato e giovanissimo (tanto da lasciar scoperta la rosa della Juniores, che non disputa la sua partita), parlando in soldoni di una sorta di compensazione per quello che è accaduto domenica scorsa". Ma, perché, cos'è accaduto domenica scorsa di preciso? si chiedono Zanello, Gardellini e soci. 
E veniamo a oggi. Non si può certo sostenere che l'arbitraggio sia stato la causa del primo ko subito in campionato dalla squadra di Zanuttig. Però, è anche vero (e lasciando perdere certi eccessi verbali dell'estremo Furlan), che due giocatori del San Luigi, già ammoniti, hanno compiuto falli da dietro senza beccare il secondo cartellino giallo... "In 9 o 8 il San Luigi avrebbe vinto lo stesso, noi oggi non c'eravamo, abbiamo sbagliato anche dei rigori in movimento - aggiunge il ds Moreno Gardellini -. Però desideriamo che il regolamento venga applicato e non interpretato... Naturalmente, queste considerazioni non possono e non debbono costituire un alibi per i nostri calciatori, che contro la squadra di Sandrin non si sono certamente espressi al massimo delle loro possibilità". 

 @RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica gratuitamente la nuova App ItaliaGol 

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui


Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.


http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/11/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,78879 secondi