Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRIMA A - Meraviglia Rive. E anche l'Aviano partecipa alla festa

Gara condizionata dal vento. Nella ripresa i ragazzi di Bovio prendono il volo. Trevisanato e soci in Promozione a suon di record, la squadra di Agostinetto conquista una salvezza da applausi



Unico ospite indesiderato al Pressacco Quinto è stato il meteo inclemente che non ha permesso il pienone sugli spalti, peraltro rimasti ormai tra i pochi, se non forse gli unici nel circondario, a non avere tribune coperte. Nessuna paura comunque, chi è venuto ha assistito ad una bellissima partita, intensa anche se condizionata dal forte vento. Obiettivi opposti per le due formazioni con il Rive d'Arcano impegnato ad evitare la coda play-off oltre che coltivare una tiepida speranza di sorpassare in vetta alla classifica la Nuova Sacilese; e l'Aviano quasi, ma non ancora, salvo, e perciò sceso in campo alla ricerca di almeno un punto per la matematica.
Primo tempo a favore di vento per la truppa di mister Agostinetto che approfitta della situazione cercando di chiudere gli avversari nella propria metà campo ma i programmi saltano dopo soli 16 minuti quando A. Pontoni, servito da Lodolo, si presenta davanti a Buffolo e non lo perdona: 1-0! Non si scoraggiano i gialloneri che riescono a pareggiare dopo soli 10 minuti con Portaro in sospetto fuori gioco. Nel frattempo da Maniago arrivano notizie non confortanti per mister Bovio, tesissimo in panchina, in quanto i coltellinai sono passati in vantaggio mentre a Rorai la Nuova Sacilese sta vincendo. Squadre negli spogliatoi dopo una rete annullata a Degano su assist di Trevisanato che però, secondo l’arbitro, colpisce il pallone oltre la linea di fondo.
Inizio ripresa e cambio di campo di rito ma soprattutto cambio del favore di vento. Si scatena il Rive che sembra voler chiudere subito i conti. Ed infatti è A. Pontoni che firma di testa la doppietta personale su angolo di Lodolo. Ancora sei minuti ed è Zucchi a mettere davanti al portiere il compagno Trevisanato che lo anticipa di piattone firmando il 3-1. Continua lo show dell’attacco di casa, confermatosi quest’oggi devastante in tutti i suoi uomini, mandando più volte Trevisanato davanti al portiere; dopo un paio di errori clamorosi , il 10 di casa firma anche lui, come il compagno di reparto, la sua doppietta personale. La gara scorre piacevole fino al fischio finale (da segnalare una splendida punizione di Lodolo deviata da un miracoloso Buffolo) che determina il tripudio degli uomini di Bovio e la salvezza degli Avianesi, indenni dai play-out dopo il nuovo vantaggio della Sacilese sui rivali diretti dell’Union Rorai.
Splendida la festa che ne è seguita alla quale hanno partecipato entrambe le squadre firmando quasi una sorta di gemellaggio. Complimenti sinceri alla squadra di Agostinetto che, oltre ad aver messo in mostra un buon calcio,  ha schierato anche oggi molti elementi giovanissimi; un inchino sincero invece a Bovio e ai suoi ragazzi, autori di una stagione fantastica, che ha stracciato tantissimi record con sole due sconfitte subite (peraltro entrambe non proprio meritate...), la cifra monstre di 74 reti realizzate, una differenza reti di + 47 figlia dei soli 27 gol subiti ed un distacco di dodici punti dalla terza classificata. Grande, grandissimo Rive.

https://i.imgur.com/9G8l7fM.jpg

https://i.imgur.com/tLISD86.jpg



 

https://i.imgur.com/gzYzZM8.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




L'ADDIO - Ultima recita per Clemente

Scusate la blasfemia, ma pure Cristo se ne andò a 33. Per poi ritornare. E anche lui si ripresenterà: seppur con un ruolo diverso. Domani, intanto, Vajont &ndash...leggi
24/05/2019















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02317 secondi