Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


NAZIONALI - Tamai sugli scudi: Nezha piega il Montebelluna

La squadra di Toffolo chiude il girone d'andata con l'acuto a spese della capolista, che però non paga dazio in classifica. Non convince la direzione arbitrale di Trotta

TAMAI - MONTEBELLUNA  1-0
Gol
: al 13’ Nezha

TAMAI: 
Costalonga, Salamon, Zanese, Serafin, Zaia, Gollino, Verardo (45’ st Santarossa), Consorti (47’ st Tomasella), Nezha, Lituri (30’ st Nadin), Acheampong (37’ st Mehni). In panchina: 12 Pagnucco, 15 Brait, 17 Cefariello. Allenatore: Alberto Toffolo

MONTEBELLUNA: Cecchetto, Bardin (8’ st Masi), Da Riva, Rigato, Bardin, Baggio, Amine El-Bouchikhi, Cecchele (45’ st Mattazzo), Pontin (14’ st Bellato), Corrò (33’ st Kernec), Maronilli. In panchina: 12 Gamba, 17 D’Alessi. Allenatore: Mirco Da Riva

ARBITRO: Giacomo Trotta sez. di Udine. Assistenti: Fabris e Bignucolo sez. di Pordenone.

NOTE - Pomeriggio soleggiato, temperatura di 10 gradi, terreno molle ma in ottime condizioni, spettatori 70 circa, con presenza trevigiana. Ammoniti: Rigato, Zaia, Lituri, Verardo, Nezha, Consorti. Espulsi al 34’ pt Rigato (doppio giallo) e al 41’ pt l’accompagnatore Semenzin. Recupero: pt 1’ st 6’

Brugnera. E’ un Monte dei… pegni. Ma nell’ultima fatica del campionato (“riserve”) under 19 del 2019, è la capolista a pagare lo scotto della sconfitta. Il Tamai, quarto team friulano del calendario, fanalino del girone, si è fatto un piacevole regalo natalizio. Il Montebelluna incassa, ma ha motivo di “gioire” nel prendere in visione i verdetti delle dirette inseguitrici, il Cartigliano (a Sedico) e l’Union Feltre (a Cà Lino di Chioggia) che hanno subito lo stesso trattamento, ma con un congruo bottino di palloni nella rete. Il +5 non muta le distanze nel bilancio dei campioni d’inverno. L’undici di Mirco Da Riva, imbattuto in trasferta (due i pareggi a Adria e Cà Lino di Chioggia) in precedenza aveva tarpato le ali al Chions, regolato all’inglese (2-0), il Cjarlins sovrastato al “Della  Ricca” 1-4, confermandosi straripante sette giorni fa, abbattendosi da “tzunami” biancoceleste sul San Luigi Trieste, sgretolato con un 7-1. 
Nel disegnare l’undici di partenza, mister Toffolo conta sul sostegno di ConfortiNezha e Serafin, prestati dalla formazione maggiore. Tra titolari non compare l’estrema Durat, mentre siedono in panchina Santarossa e Nadin, elemento tra i più positivi nelle ultime uscite. Il Monte schierato da mister Da Riva, inverte i due cursori di fascia: Maronilli va a sinistra per fare posto sulla corsia di destra a Amine El Bouchikhi. Rigato scala di una posizione sulla linea mediana per lasciare spazio alla fantasista  e all’ ispirazione del trequartista Corrò. Il Tamai, il quarto ostacolo friulano sulla strada dei biancocelesti del Montello, ha sfidato la capolista recitando la parte con ordine e tenacia. Nei primi 10’ decisamente blandi, i ragazzi di mr. Toffolo hanno faticano a imbastire una articolata uscita dalla propria metà campo. Un atteggiamento tattico che ha obbligato le furie ad allargare l’avanzata sugli esterni e nel contempo alleggerire il palleggio sui due centrali. Un elastico che il Montebelluna ha memorizzato senza dare all’occhio, alzando rapidamente il baricentro mettendo in mostra la compattezza della mediana. Ma al 13’ un capovolgimento tamaiota sul lato mancino ospite ha aperto una crepa. Consorti la infila e scodella il pallone nei sedici metri per la testa di Nezha che in sospensione anticipa l’uscita in presa alta di Cecchetto. Il gol ravviva un match partito in sordina e il Montebelluna col passare dei minuti lo rende più dinamico pressando alto nella metà campo di casa. Al 20’ è Pontin da posizione angolata a incrociare il cuoio sul palo lungo, Costalonga vigila. E’ l’avvisaglia che indirizza al pareggio. 1’ dopo l’1-1 si concretizza sull’out mancino: Pontin da boa si defila per l’assist a filo d’erba, la difesa di casa libera corto sui piedi di Maronilli che di prima intenzione, appostato all’altezza del dischetto (la foto evidenzia la posizione di Amine…) scaraventa il pallone in rete. L’assistente Fabris alza la bandierina per il presunto offside sulla linea di porta di Amine (l’ala ospite con Costalonga fuori dai pali non ostacola l’intervento del portiere tamaiota) che manda in confusione il collega Trotta (ci sta l’interrogativo sulla decisione) che il fischietto udinese apparentemente disorientato (non è apparsa una decisione tecnica tra le più convincenti), avvalla. 
Sfumato il gol, la capolista ha una reazione di rabbia, ma non si sfilaccia e mantiene magistralmente il campo davanti a un Tamai frenato nell’azionare del rilancio. Al 32’, a dimostrazione della vivacità evidenziata dalla capolista, è Cecchele a sfoderare la sassata a pelo d’erba e Costalonga è una molla nell’ allungarsi sulla destra a togliere il cuoio dalla base del palo. Al 34’ la gara prende “colore” con il doppio giallo a Rigato, già sanzionato (Trotta nell’occasione coperto, nello sventolare il “giallo” bis, ha scambiato, il mediano per il “reo” Pontin. Il n° 9 centrato dal pallone, da regolamento, si stava allontanando dal punto indicato e dava le spalle) che in fase di recupero della posizione sulla linea mediana ha incrociato il compagno e ritenuto da Trotta l’avversario da espellere per aver ostacolato la ripresa del gioco del Tamai. Il Montebelluna nell’immediato patisce l’inferiorità numerica, ma non smarrisce la sicurezza nel giro palla. La capolista va al riposo sotto di un gol.

Ripresa. Il Tamai entra in campo con la giusta verve e al 3’ l’attacco portato sul primo palo da Lituri si stampa sul legno alla sinistra di Cecchetto. La risposta trevigiana 1’ dopo con il rasoterra di Amine El-Bouchikhi smorzato in due tempi da Costalonga. E’ una partita che il Montebelluna in inferiorità numerica vuole acciuffare e l’atteggiamento propositivo dei “coreani” porta il Tamai a ripiegare sotto la linea del pallone. Col passare dei minuti il match accantona il bel gioco e la fantasia del palleggio per innescare una scorribanda agonistica che la irritante e direzione di Trotta impreziosisce con il comune deterrente, il cartellino giallo. Messaggi che arroventano il match, gradevole nella prima parte e scaduto di brutto nel secondo tempo. Il Montebelluna però non si da per vinto. Nell’attaccare gli spazi i biancocelesti dilatano le maglie e si aprono al contropiede delle furie rosse. Sono accelerazioni che i ragazzi di Toffolo di rado riescono a finalizzare, frenati nell’anticipo e nell’applicazione dell’offside dai trevigiani. Al 37’ il taccuino registra una delle poche emozioni della ripresa: bel piazzato a centro-area di Serafin e la girata di testa di Nezha sulla chiamata aerea di Cecchetto supera di un metro la trasversale. Al 40’ il Montebelluna ha in canna il colpo del pareggio: Bellato recupera una “seconda palla”, dalla trequarti innesca lo scatto fronte alla porta di Amine, ma il sinistro, il piede “zoppo”  dell’ala, sciupa tutto angolando troppo il tiro. Nei 10’ finali, la capolista seppur penalizzata in un paio di singoli dai crampi, mostra di possedere una riserva di energie che per due volte non si concretizza nelle accelerazioni di Amine, mentre al 49’ è Costalonga a opporsi di riflesso,  a guantoni aperti, alla fiondata ravvicinata di Mattiazzo. Dopo 6’ di extra-time, Trotta (qualche lacuna tecnica e di valutazione non è sfuggita agli attenti osservatori) decide la fine con il triplice fischio.    

Flavio Cipriani  

https://i.imgur.com/oQ4Wo22.jpg

https://i.imgur.com/WPLtRQu.jpg

https://i.imgur.com/dsUpxtz.jpg

https://i.imgur.com/YXHPBzj.jpg

https://i.imgur.com/FFHEsQb.jpg

https://i.imgur.com/aYwjxbS.jpg

https://i.imgur.com/uFfejMH.jpg

https://i.imgur.com/MzFSFaW.jpg

https://i.imgur.com/GxNvA3Q.jpg

https://i.imgur.com/UZWmBJf.jpg

https://i.imgur.com/POefG3S.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,23329 secondi