Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRIMAVERA - Chievo sconfitto: il Pordenone compie l'impresa

Splendida affermazione sul difficile campo clivense. I neroverdi, avanti di 3 reti, soffrono nel finale il ritorno dei veneti che colpiscono due legni

CHIEVOVERONA - PORDENONE 2-3
Gol: 15' Zanotel, 32' Feruglio, 57' Secli (rig.), 63' Priore (rig.), 69' Enyan.

CHIEVO VERONA: Rendic, Frey (89' Oboe), Enyan (73' Lubishtani), Mihai (47' Meneghini), Munaretti, Nador, Orfei (57' Pavlides), Bontempi, Makni (47' Priore), Egharevba, Sperti A disp.: Malaguti, Anselmi, Berghi, Grazioli, Vesentini, Arduini, Momodu All.: Paolo Andrea Mandelli.

PORDENONE: Passador, Foschiani, Cocetta, Morandini, Ristic, Samotti, Biscontin (25' Feruglio), Cucchisi, Secli, Zanotel (89' Truant), Banse. A disp.: Masut, Maset, Carli, Lazri, Ballan, Destito, Munzone. All.: Stefano Lombardi.

ARBITRO: Nicolò Turrini di Firenze.

NOTE - Ammoniti: 48' Cocetta (P), 80' Passador (P).

Il Pordenone restituisce al Chievo Verona il torto subito all’andata violando il rettangolo veronese per 3-2. Sono i primi punti esterni conquistati dai ramarri nel girone di ritorno e sono punti altamente pesanti per il blasone degli avversari. Il Chievo, ancora in corsa per un posto nei playoff, faceva grande affidamento sul bottino odierno, ma l’assenza del golden boy Vignato, convocato in prima squadra, e una buona dose di sfortuna hanno rovinato la festa. Per contro il Pordenone, tra rinvii e assenze, quasi mai operativo completamente, ha sfoderato una prestazione maiuscola, sfruttando le mancanze avversarie e le qualità di Banse e Secli, lasciati liberi da Domizzi. Primo pericolo al 7’ lo portano i gialloblù di casa che colpiscono il palo con Sperti.
Al quarto d’ora il Pordenone passa in vantaggio con Zanotel, preciso con il destro a d indirizzare la palla fuori dalla portata del portiere. Poco dopo la mezz’ora grave errore di un difensore clivense che nel tentativo di passaggio laterale indirizza verso il neo entrato Feruglio, il quale si presenta davanti a Ristic e lo supera.
Tris dei ramarri al 12’ della ripresa per merito di Secli, che realizza dagli undici metri, sfruttando la massima punizione per un fallo di mano in area. Tre a zero e gara finita. Ma il Chievo non ci sta e con forza si riversa in avanti e al 63’ per un fallo di Passador su Bontempi guadagna un calcio di rigore. Priore accorcia le distanze. Al 69’ altro gol del Chievo con una splendida azione personale di Enyan, perfetto nello smarcamento e nella conclusione. Gara riaperta. Al 74’ il Cheivo va vicinissimo al clamoroso 3-3 con Sperti, che colpisce il secondo legno per i suoi. Il finale è palpitante, ma la difesa neroverde regge fino al fischio finale.

Gianpaolo Leonardi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

VIDEO - Una perla di battistella e l'Udinese fa suo il derby. Il commento del ds del Tamai Fabio Berti


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 01/05/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08193 secondi