Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


PALLAMANO - Alto Adige amaro per Trieste, svanita la Final Eight

Con la sconfitta patita a Lavis, la formazione alabardata non parteciperà alla prossima fase della Coppa Italia. Il ds Oveglia: «Forse meritavamo qualcosa in più. Ci siamo disuniti in attacco negli ultimi 10 minuti»

 

 

PRESSANO - PALLAMANO TRIESTE 22-19 (11-10)

PRESSANO: Facchinelli, Dallago 4, Fadanelli 3, Chistè, Alberino 6, Villotti, Giongo, Sontacchi 1, Jansson 2, Folgheraiter, Dainese, Moser 3, Iachemet 3, Loizos, Gazzini. All.: Fusina

PALLAMANO TRIESTE: Giorgi, Radojkovic J. 5, Aldini 1, Hrovatin 1, Mazzarol 1, Nocelli, Pernic 2, Di Nardo 2, Visintin 2, Stojanovic, Zoppetti, Sandrin 2, Pagano 3. All.: Radojkovic F.

Si interrompe in quel di Lavis la serie positiva degli alabardati che, cedendo per 22-19 nei confronti del Pressano, vedono svanire, in extremis, la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia. I biancorossi, privi di Milovanovic e Bratkovic, si sono espressi decisamente meglio nella prima frazione dove hanno tenuto testa alla vice capolista del torneo dimostrando autorità e carattere, solo un break sfavorevole subito nel finale ha di fatto negato alla formazione giuliana di uscire indenne dal palasport trentino.
La cronaca. Un reparto difensivo ben organizzato accompagnato da un attacco spumeggiante, grazie alle reti messe a bersaglio in sequenza da Radojkovic, Di Nardo e Sandrin, consentono al Trieste di tentare subito la fuga (3-1 al 7') e di mantenere ampiamente il pallino del gioco dalla propria parte (6-3 al 15'). La reazione dei padroni di casa non si fa però attendere ed arriva con Alberino a siglare dai 7 metri il gol del pari (8-8 al 24') per un equilibrio che proseguirà sino quasi allo scadere del primo tempo con lo stesso giocatore giallonero a segnare la rete del momentaneo +1 di fine frazione (11-10).
Nella ripresa Iachemet sblocca il risultato (12-10 al 31'), dalla parte opposta Radojkovic riacciuffa il pari (12-12 al 34') con il risultato che rimane “elastico” fino al gol di Pernic (16-16 al 42'). Un parziale di 3-0 a favore della squadra di coach Fusina (19-16 al 45') spezza le sorti dell'incontro, l'ultima fiammata Trieste la trova con Mazzarol (19-17 al 50'), Pressano a questo punto si scuote e mette il sigillo definitivo con un nuovo break di 3-0 (22-17 al 54') rendendo così vana la rincorsa dei giuliani (22-19).

Chiara l'analisi del ds Oveglia: «Ho visto una bellissima Trieste, forse meritavamo addirittura qualcosa di più poiche abbiamo tenuto i nostri avversari, tra le loro mura, a 22 reti, questo già la dice lunga sulla prestazione. Purtroppo ci siamo un po' disuniti in attacco negli ultimi 10' e ciò ha fatto certamente la differenza sull'esito finale dell'incontro. Personalmente nutro alcune perplessità su certe situazioni in campo, non posso però che fare i complimenti al Pressano per l'eccezionale girone di andata come, ovviamente, ai miei ragazzi che finalmente stanno dimostrando di essere un gruppo unito. Auguro alla città e a tutti i nostri splendidi tifosi un buon Natale e felice 2022 sperando di raggiungere tutti assieme degli obiettivi, a livello sportivo, importanti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/12/2021
 

Altri articoli dalla provincia...









SCI - Della Mea, ancora una delusione

Un’altra giornata storta per Lara Della Mea, la sciatrice tarvisiana (23 anni il prossimo 10 gennaio) alla ricerca - oltre che di se stessa, dopo il grave infortunio al ginocchio capitatole il 17 febbrai...leggi
04/01/2022





BASKET - Che scoppola Trieste!

FORTITUDO BOLOGNA - PALLACANESTRO TRIESTE   96 - 60(30-21, 53-32, 67-49)FORTITUDO BOLOGNA: Casali, Gudmundsson 7, Aradori 17, Durham, Zedd...leggi
14/12/2021





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,20076 secondi