Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


BASKET A2 - Trieste cede a Trapani

Ai biancorossi non riesce la rimonta

SPORT INVEST TRAPANI - PALLACANESTRO TRIESTE  81 - 73
(13-11; 40-35; 64-46)

SPORT INVEST TRAPANI: Notae 20, Horton 7, Alibegovic 11, Mian 3, Puglietti n.e., Mollura 6, Mobio 2, Gentile 10, Marini 4, Rodriguez 3, Pullazi 14. All.: Diana.

PALLACANESTRO TRIESTE 2004: Brooks n.e., Ruzzier 13, Deangeli 6, Filloy n.e., Bossi 11, Candussi 19, Menalo 3, Ferrero 9, Reyes 12, Campogrande. All.: Christian.

ARBITRI: Caforio, Foti e Bertuccioli.

La Pallacanestro Trieste 2004 resta in partita per venti minuti prima di scoprire il fianco agli Sharks. È il terzo quarto a essere letale per i biancorossi, costretti nell’ultimo periodo a una rincorsa vana. Oltre a Vildera, la compagine ospite deve fare i conti anche con l’assenza last-minute di Brooks (risentimento muscolare al gluteo e l’americano non viene rischiato), mentre nemmeno Filloy scenderà poi sul parquet (problema fisico o scelta tecnica?). Trapani parte subito forte con il bel servizio di Notae per il canestro di Horton e la tripla di Rodriguez (5-0 al 2’). I biancorossi già boccheggiano al cospetto della fisicità dei siciliani, che però falliscono banalmente alcuni appoggi e permettono agli ospiti di restare in scia con la bomba di Reyes e il comodo centro di Deangeli (6-5). Gli Sharks tengono lontano dal pitturato i giuliani, costretti a tirare tanto (e male) dalla lunga distanza. Coach Christian rivoluziona allora molto il quintetto in campo, facendo esordire il neo arrivato Menalo e almeno in difesa Trieste sembra poter sporcare parecchio le linee di passaggio di Trapani, sul +2 all’8’ (11-9, tripla di Bossi). Nel finale di periodo la ruvidità di Candussi risponde alla classe di Gentile, con “Candu” che trova il punto numero 11 per i biancorossi e un -2 che permane sulla prima sirena.

È Reyes a farsi notare in apertura di secondo quarto, il 6-0 di break è interamente di stampo portoricano e primo vantaggio esterno del match sul 13-17, immediatamente cancellato da Pullazi, Gentile e Mollura su lato localea piazzare il contro-parziale di 11-0 che costringe Trieste a rifugiarsi in time-out (24-17). Si vive di botte e risposte, a tal punto che i giuliani danno una nuova spallata nuovamente con due triple, stavolta di Ruzzier, a cui si associa Candussi con l’appoggio del 25 pari al 15’ e il suo successivo +1 nuovamente dai 6 e 75, l’ultimo acuto sino a metà partita è di Trapani. Gentile, Horton e l’ex Mian piazzano un mini break, che manda gli Sharks sul +5 all’intervallo lungo.

Trieste rimane inchiodata al palo al rientro dagli spogliatoi. Nei primi minuti di terzo quarto Trapani non ammalia, ma vola per la prima volta in doppia cifra di vantaggio al 13’ (47-37). Nemmeno uscendo dal time-out si ferma il momento positivo dei padroni di casa, sul +15 con le triple infilate da Alibegovic e Pullazi (53-38). I biancorossi non segnano dal campo per oltre sette minuti, un’ulteriore accelerata arriva su lato siculo da Notae e Alibegovic. In un amen sono 22 le lunghezze di ritardo tra le due squadre (61-39) e di fatto Trapani mette in ghiaccio il match con molti minuti ancora da giocare. È Bossi il più positivo degli sconfitti in un penultimo periodo parecchio da incubo, chiuso dagli ospiti sul -18.

Piccolo lampo giuliano in apertura di ultimo quarto periodo. Pronti, via ed è 5-0 di parziale con Candussi e Bossi da lontano, i padroni di casa si raffreddano improvvisamente e gli ospitati si riavvicinano sul -11 a 6’30’’ dalla conclusione (64-53). Trapani mantiene comunque abbastanza comodamente la doppia cifra di vantaggio, anche se Ferrero (sei punti di fila) e Reyes sono gli ultimi voler mollare la presa. Non cambia pressoché nulla nei minuti restanti in ambito di inerzia, i padroni di casa inanellano la 27^ vittoria di stagione, per Trieste invece - pur con le attenuanti delle assenze pesanti - prosegue senza sosta un mal di trasferta iniziato nel mese di dicembre.

Massimo Laudani

Foto: fonte pallacanestrotrieste.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/04/2024
 

Altri articoli dalla provincia...









BASKETA A2 - Gara bis per Trieste

La Pallacanestro Trieste ha mostrato una delle sue (pochissime) migliori versioni esterne nella prima sfida dei play-off contro la Reale Mutua Torino e l’ha spuntata ...leggi
07/05/2024



BASKET A2 - Al via i playoff

Al via i play-off della serie A2 maschile di basket e perciò non si possono più fare calcoli (come in campionato e nella fase ad orologio). La Pallacanestro Trieste 2004, che ...leggi
04/05/2024



BASKET A2 - Trieste cede nel finale

PALLACANESTRO TRIESTE - WEGREENIT URANIA MILANO  84 -  86(22-22; 43-43; 65-65) PALLACANESTRO TRIESTE 2004: Bossi 15, Rolli n.e., Reyes 15, Deangeli ...leggi
15/04/2024




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11782 secondi