Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE D - Al Cjarlins Muzane il braccio di ferro con la Luparense

Successo di spessore per la squadra di Parlato, che piega 2-1 e dopo una gara avvincente la quotata formazione avversaria...

CJARLINS MUZANE - LUPARENSE  2-1
Gol: 34' Calì, 45'+1' Bia, 50' Banse

CJARLINS MUZANE: Barlocco, Pasqualino, Zaccone (30’st Fedrizzi), Cavallini, Frison, Dionisi, Valenti (1’st Banse), Forte, Calì (12’st Colombi), Llullaku (27’st Parise), Esposito. A disposizione: Ronco, Codromaz, Braida, Donose, Gerevini. Allenatore: Carmine Parlato.

LUPARENSE
: Voltan, Maset, Soliero, Mariutto, Montesano (13’st Gnago), Bia (13’st Beltrame), Boscolo (13’st De Leo), Beccaro (21’st Rubbo), Roberti (30’st Mercaj), Casarotto, Bussi. A disposizione: Milan, Cabianca, Beltrame, Mané, Peschiutta. Allenatore: Mauro Zironelli.

ARBITRO: Giuseppe Lascaro sez. Matera. Assistenti: Pietro Trinelli (sez. Treviglio) e Giovanni Ruocco (sez. Brescia).

NOTE - Ammoniti: Cavallini, Forte, Calì, Llullaku, Beccaro.

CARLINO. Cielo coperto, temperatura che si aggira intorno a 7°C, campo in buone condizioni, pubblico accorso numeroso anche per il fatto che per quanto riguarda i dilettanti oggi si gioca quasi solamente sui campi del campionato di Eccellenza. In avvio squadre schierate in maniera speculare; infatti entrambi gli allenatori optano per il 3–4–3 e quindi difese bloccate e tanta densità a centrocampo.  
Pantaloncini, calzettoni rossi e maglia a strisce verticali rosso-blu per i veneti, completo azzurro per i friulani.
Partita vibrante e nel secondo tempo anche spettacolare che non tradisce le aspettative e soprattutto nel finale diventa vietata ai cardiopatici.

Inizio di contesa con le squadre che si annullano a vicenda in tutte le zone del campo: tanta combattività, fisicità per un primo tempo sostanzialmente corretto. Al 16’ la prima occasione per i padroni di casa che impegnano Voltan con una facile presa su una mezza girata al volo in piena area di rigore effettuata da Calì che aveva ricevuto palla da un colpo di testa di Llullaku, avventatosi su un preciso traversone da destra calciato da Pasqualino. Nell’occasione balza agli occhi la grande duttilità della difesa ospite che si schiera a cinque e lo farà molto spesso durante l’intero arco della gara.
Da segnalare un paio di ottimi interventi in copertura del numero 2 Maset di scuola Udinese. Sull’altro fronte sempre perfetto nei colpi di testa Frison. Al 21’ il primo vero pericolo creato dai “lupi”: scambio sulla trequarti sinistra a favorire l’incursione di Mariutto che guadagna il fondo e mette una velenosa palla al centro che nell’occasione viene raccolta di testa da Bussi ma Barlocco sventa grazie ad un tempestivo riflesso, mettendo in luce ottime capacità e grande tecnica.
In questa fase centrale della gara, molto equilibrata, il Cjarlins interpreta correttamente il ruolo di padrone di casa cercando di sfruttare il fattore campo. Sembra infatti avere qualcosina di più in termini di concretezza e pericolosità. Al 29’ scende Valenti sulla fascia destra, entra prepotentemente in area, però si incarta e l’azione sfuma, ma è un campanello d’allarme per la Luparense e una voce sembra scandire: “Attenzione, oggi facciamo sul serio!”.
Infatti passano pochi minuti, siamo al 32’ e un’azione prolungata, tambureggiante e alla fine travolgente si conclude con il vantaggio dei friulani. Due ripetute percussioni, la prima sventata con una strepitosa parata di Voltan che nega la gioia del gol all’avanti carlinese; sul conseguente batti e ribatti la palla giunge a Pasqualino che incrocia ma non trova la porta e sulla ribattuta l’ottimo Calì batte inesorabilmente il pur bravo portiere ospite.
Spingono ancora i padroni di casa. Al 41’ una punizione ben calciata da Valenti incoccia la traversa e quindi ritorna in mezzo per la conclusione debole di Esposito che non impensierisce Voltan. Ma al 45’ l’ottimo Frison in vantaggio sulla palla scivola al momento di calciare e la Luparense, abbastanza sorprendentemente, pareggia con il suo bomber Roberti che come la scorsa settimana castiga il portiere avversario, oggi Barlocco. Palla al centro e l’arbitro fischia la fine della prima frazione: tutti negli spogliatoi sul risultato di 1 a 1.

Il secondo tempo sembra prendere una piega diversa a favore della squadra padovana. Già al 4’ assistiamo infatti ad una pregevole azione che vede uno scambio in velocità con la sfera che giunge a Bussi, questi serve l’accorrente Beccaro che non ci pensa su troppo e calcia in porta ma il tiro risulta centrale, facile presa di Barlocco. Un minuto più tardi però, il neo subentrato Banse ribadisce in rete di testa un tiro molto forte scaturito dal limite dell’area e non trattenuto dal portiere: grande festa per il nuovo meritato vantaggio.
Il pubblico, circa 500 appassionati a occhio e croce, che gremisce gli spalti sembra davvero gradire lo spettacolo offerto dai protagonisti in campo. Inizia la girandola delle sostituzioni che porteranno tanta fisicità in campo. Dionisi, probabilmente il migliore in campo, viene dirottato da centrale a difendere nella zona occupata prevalentemente da Gnago, un armadio a 4 ante, subentrato a Montesano! I centimetri dei due difensori centrali del Cjarlins Muzane ora viaggiano oltre 1,90m di altezza; stiamo parlando del nuovo entrato Codromaz e del solito Frison che, a parte lo sfortunato episodio del pareggio, ha disputato una gara davvero all’altezza della sua fama. La gara è aperta e combattuta. Siamo al 12’ quando un tiro dal limite di Cavallini fa urlare al gol ma il portiere si supera deviando in angolo. Ancora il Cjarlins in avanti: al 15’ Zaccone scende sulla fascia sinistra e crossa al centro dove il possente Colombi incoccia a colpo sicuro di testa ma la palla si perde di un niente a lato, alla destra del portiere. La Luparense appare ora in difficoltà e, praticamente nella stessa zona di campo in cui avevamo raccontato l’incertezza di Frisan, al 17’ Soliero, a squadre invertite, commette lo stesso identico errore spalancando la porta a Colombi che però calibra male il tiro a giro, la palla si perde oltre la traversa. Pericolo scampato!

Dal 27’ circa inizia l’assalto alla porta del Cjarlins! Ottima ma fuori dallo specchio della porta la girata di Bussi. Forse è troppo presto per tirare i remi in barca o forse sono molto bravi gli uomini di Zironelli, fatto sta che da qui al termine non si contano le tante, troppe palle recuperate e ributtate in area alla ricerca disperata del pareggio da parte dei Lupi ora davvero scatenati. Il Cjarlins sembra dover capitolare da un momento all’altro ma la difesa regge bene.
L’ultimo vero, grande pericolo lo registriamo al 45’: l’ennesimo cross buttato in mezzo trova Mercaj libero in piena area di rigore, leggermente defilato a sinistra, il suo tiro però attraversa pericolosamente tutto lo specchio e termina sul fondo.
Dopo 5 minuti di recupero termina, tra la gioia dei padroni di casa, una bella gara, sportivamente combattuta che a parer nostro sancisce il definitivo cambio di rotta della compagine della Bassa Friulana. Se son rose fioriranno, ma ad occhio e croce queste lo sono veramente. Discreto l’arbitraggio ma la gara non era facile: in campo tanti bravi giocatori, mestieranti e marpioni.               

Loris Garofalo

Ph: photolife

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/pS9eHBr.jpg

https://i.imgur.com/wGlGK1L.jpg

ITALIAGOL – Importante aggiornamento dell’app per tutti i dispositivi

Disponibile per Android tramite Play Store e iPhone tramite Apple Store, basterà eseguire l’update per poter usufruire della nuova versione dell’applicazione per seguire tutte le notizie e ricevere i risultati in tempo reale di tutto il calcio dilettantistico locale

- DOWNLOAD PER IOS
- DOWNLOAD ANDROID

Rilasciato un importante aggiornamento di Italiagol, l’App che da 8 anni sta accompagnando la redazione e gli utenti di FriuliGol.it nell'aggiornamento di risultati e notizie del calcio giovanile, dilettantistico e amatoriale del Friuli- Venezia Giulia.

La nuova versione è disponibile per tutti i dispositivi Android ed è scaricabile tramite Play Store (clicca qui) e per gli iPhone scaricabile tramite Apple Store (clicca qui). Per chi ha già l'applicazione installata sarà solo necessario effettuare l'aggiornamento.

Importante: una volta installata la nuova versione, gli utenti che, oltre alla lettura di risultati e news, vorranno fornire aggiornamenti dei risultati delle loro squadre, dovranno effettuare il login, o la registrazione per chi non si è mai registrato. Disponibile anche il login via account Facebook, per iPhone anche via account Apple.

https://i.imgur.com/4z0SGul.png

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/01/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11553 secondi