Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


U17 TS - Audax avanti tutta con l'Aris San Polo

Al “Vizzari” prova di forza dei padroni di casa, che chiudono la contesa già nel primo tempo e dilagano nella ripresa. Mister Falanga apprezza comunque la grinta dei suoi


Nella 16^ giornata del girone triestino degli Under 17 Provinciali, l’Audax Sanrocchese riscatta immediatamente il ko contro l’Ufm del turno precedente, imponendosi con un perentorio 8-0 ai danni dell’Aris San Polo.
La compagine biancorossa sale così a quota 37, consolidando la seconda piazza a -11 dall’imprendibile Ufm; ko preventivabile per i bianconeri, che restano fermi all’ultima posizione con 4 punti.

Nonostante l’abbondante pioggia, il manto del “Vizzari” si presenta in buone condizioni, permettendo alle due squadre di esprimersi palla a terra. L’Audax si presenta in formazione rimaneggiata, ma non sembra, tant’è che nei primi minuti le chance abbondano sui piedi di Lazar, Marini, Traila e Di Siena, ma il portiere ospite fa buona guardia. La gara si sblocca all’11’, quando Antetomaso pesca capitan Marini che gonfia la rete con una fucilata sotto l’incrocio, imitato poco dopo da Zei per il raddoppio. Al 25’, svarione difensivo dei biancorossi e occasionissima per l’Aris San Polo, ma Scarano sbroglia la situazione in uscita. Appena 2’ dopo, ecco il tris dei locali col colpo di testa di Di Siena ben imbeccato da Lazar. Lo stesso Di Siena si ripete al 42’, mettendo in ghiaccio la sfida con la rete del 4-0 con una conclusione all’angolino.

Il numero 4 dell’Audax si conferma in giornata di grazia quando, al 5’ della ripresa, trova la personale tripletta in maniera rocambolesca: tiro dalla trequarti che s’impenna in una traiettoria indecifrabile, colpisce la traversa e poi la schiena del portiere bianconero finendo in gol. Ad arricchire il tabellino ci pensa ancora Zei, che s’invola in dribbling e insacca in diagonale il 6-0. Poco dopo, invece, è il turno del rientrante Lutman, che sigla il settebello partendo da metà campo prima di trovare il pertugio giusto con una rasoiata. Lo stesso Lutman è bravo anche nel conquistarsi il rigore che Verì, nato portiere ma reinventatosi attaccante a causa di un infortunio alla spalla, trasforma con un tiro potente sotto la traversa.

A fine gara, così il tecnico dell’Audax Sanrocchese Soprani: “Abbiamo giocato come l’avevamo preparata, anche se ci abbiamo messo un po’ all’inizio a trovare la giusta fluidità. Nel secondo tempo abbiamo preso totalmente in mano la gara, esibendo anche un buon fraseggio. Faccio un plauso a tutti i miei giocatori, stanno crescendo e alcuni si avvicinano ad essere inseriti in prima squadra”.
Gli fa eco il collega dell’Aris San Polo Falanga: “Sono contento per la prestazione, nella ripresa abbiamo lottato parecchio, nonostante la gara fosse già compromessa. L’Audax ad oggi è più forte di noi, onore a loro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/03/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,17918 secondi