Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


CORMONESE - Faganel: gruppo fantastico e vittoria fondamentale

Il tecnico della formazione Under 17 festeggia per la vittoria nello scontro diretto con l'Union 91: «Abbiamo le sorti del campionato nelle nostre mani»



Vittoria di misura ma dal valore inestimabile per gli Allievi Provinciali Under 17 della Cormonese che, battendo l'Union 91, si sono posizionati in testa alla classifica a tre giornate dalla fine. Gioia ed ammirazione per i suoi ragazzi, da parte del mister Sirio Faganel: «È stata una bellissima partita, combattuta da entrambe le parti essendo uno scontro diretto. Mancano tre partite alla fine e vincere significava conquistare il primo posto. Ce l'abbiamo fatta ed ora abbiamo le sorti del campionato nelle nostre mani. Dovremo giocare altre tre grandi gare ma sicuramente questa vittoria fondamentale ci dà consapevolezza».

Un testa a testa che dura dall'inizio del campionato.

«Siamo stati tutto l'anno ad avvicendarci per la prima posizione. Qualche tempo fa abbiamo avuto una flessione, recuperando ed arrivando a pari punti prima dello scontro diretto. Il campionato è stato apertissimo ed ora con questo risultato è rientrata in gioco la Bujese e si trova a due punti da noi. I giochi non sono chiusi ma siamo contenti perchè abbiamo giocato una grande partita dal punto di vista caratteriale, essendo anche sotto età rispetto alle altre squadre. Grande personalità oltre che bel match dal punto di vista tecnico-tattico».

Raccontaci gli episodi salienti della gara.

«Subito ritmi alti, secondo me non è stata bellissima dal punto di vista tecnico ma sapevamo che c'era bisogno di grande grinta. Le sensazioni sono subito state positive perchè vedevamo i ragazzi concentratissimi. Nel primo tempo poche occasioni da gol, ma siamo riusciti a metterli in difficoltà. Loro con qualche ripartenza ci hanno fatto un po' soffrire ma c'è stato grande equilibrio. Nella ripresa siamo riusciti a sbloccarla, sapevamo che questa partita si sarebbe sbloccata con una palla da fermo e infatti così è stato. Azione sulla sinistra di Koci, che salta l'uomo e la mette in area dove un loro difensore tocca la palla con la mano. Sul dischetto Peroni non ha sbagliato ed è stato freddissimo nel battere il portiere. Da lì sono arrivate due occasioni importanti su cui potevamo chiudere la gara con Omizzolo prima e Tounsi dopo. Loro hanno tenuto botta fino alla fine, credendoci ed avendo un paio di occasioni sul finale. Bravo il nostro portiere Blazic nel respingerle entrambe e quindi complimenti a tutta la squadra, anche chi è entrato dalla panchina, che ha dato tutto e ci ha permesso di vincere».

La rosa ha probabilmente già quattro elementi in odore di prima squadra.

«Abbiamo dei ragazzi che hanno già fatto esperienze in prima squadra e stanno continuando ad allenarsi con i grandi ovvero Glerean, Peroni, Omizzolo e Medeot. Quando tornano a giocare con noi ci portano intensità, ritmo e mentalità diversa, aiutando i compagni».

A tua disposizione hai anche Leonardo Devetak, figlio e nipote d'arte.

«Esattamente, quest'anno ha avuto un po' di difficoltà fisiche che hanno reso la sua stagione altalenante. Lo stiamo aspettando, rientrerà a breve per un problemino ormai superato e per le ultime partite potrà sicuramente darci una grossa mano».

Primo anno da allenatore della Cormonese che fino ad ora sta andando nel migliore dei modi.

«Siamo contentissimi, io in primis, perchè ci sto mettendo tanto cuore per questi ragazzi e sono contraccambiato perchè il gruppo è fantastico sia dal punto di vista calcistico che umano. Sono dediti al lavoro, ci mettono grande impegno e devo dire che ho avuto anche una grossissima mano dallo staff con il mio assistente Manuel Sanfilippo, il collaboratore tecnico Edmir Loshi ed il preparatore dei portieri Massimo Misigoj, che ci segue per tutta la settimana e c'è sempre anche alla domenica. I ragazzi sono seguiti in tutto e per tutto e per loro penso sia un bel segnale dell'importanza della maglia che indossano».

Ci sono ambizioni di restare lì con i regionali?

«La mia testa è rivolta al chiudere al meglio questa stagione, non tanto per me quanto per questo fantastico gruppo. Per quello che mi riguarda, lo deciderò al momento giusto».

Foto: In alto Sirio Faganel, sotto Manuel Sanfilippo e la squadra grigiorossa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/PbmZXI7.jpeg

https://i.imgur.com/40EHoMJ.jpeg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/04/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,15911 secondi