Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Pordenone


COPPA - Da Pieve: settimana storica. Giordano: tensione fatale

Da Casarsa i commenti di vincitori e vinti. Una lunga notte aspetta il Porcia

Spumante e cori nello spogliatoio del Porcia per la conquista della Coppa Italia. Tra docce improvvisate e balli sfrenati i ragazzi di Attilio Da Pieve liberano tutta la loro gioia dopo l'uscita dal campo con un trofeo tanto ambito quanto sognato. Al termine di una settimana da libro cuore, con il raggiungimento anche della salvezza anticipata è mister Da Pieve il primo a sprizzare entusiasmo da tutti i pori “E’ una soddisfazione immensa aver raggiunto con la squadra del mio paese un simile traguardo al termine di una stagione contrassegnata da molti alti e bassi. Devo ammettere che oggi siamo stati superiori ad una delle squadre più forti della Promozione. Siamo stati bravi a colpire nel momento giusto e rimanere attenti e concentrati fino alla fine. Devo fare i complimenti a tutti, dalla dirigenza ai ragazzi, per aver saputo rimanere compatti, venendo premiati. Una settimana perfetta che porterò nel cuore per sempre”.
Avete fatto un percorso straordinario in Coppa, come mai in campionato avete balbettato?
“In effetti se avessimo giocato sempre con questa attenzione ed intensità non avremmo avuto una classifica come quella attuale. Ma in Coppa siamo stati molto bravi eliminando formazioni come Pro Gorizia, Pravisdomini e oggi il Torre, segno che i nostri valori sono importanti”.
Con un viso che racconta tutta la gioia si presenta davanti ai taccuini anche Marco Facca trequartista dell’S.A. Porcia. Lo scorso anno la vittoria del campionato con il Cordenone, quest’anno la Coppa Italia di Promozione. Festeggiatissimo dai compagni ci racconta il gol: “Mi è arrivata una palla che ho controllato bene mettendola perfettamente a terra. A quel punto ho puntato l’avversario e anticipato l'intervento del centrale, superando in uscita anche il portiere. Una gioia immensa. Un gol pesante, dopo quello segnato domenica scorsa che ci aveva dato la salvezza”.
Il Porcia oggi si è dimostrato compagine molto forte, come mai in campionato avete stentato?
“Oggi abbiamo avuto la fortuna di giocare in un campo perfetto, consentendoci di esprimere tutte le nostre qualità tecniche e di velocità. Siamo stati attenti e bravi a sfruttare le loro pecche. Ora ci godiamo una settimana perfetta”.

Sarà una serata lunga, molto lunga come racconta il capitano degli arancioni Denis Accordino: “ Una settimana da incorniciare, con salvezza e vittoria della Coppa. E’ stata una gara combattuta sapendo di dover incontrare una grande squadra, secondo me la migliore del campionato. Nella ripresa abbiamo dato qualcosa in più e siamo riusciti a portare a casa la partita. La svolta è arrivata ad inizio ripresa, quando l’uno due di Facca e Vriz ha difatto spostato gli equilibri. Siamo stati grandi e ritengo anche meritatamente. Peccato per le difficoltà in campionato, ma oggi ci godiamo questo successo e stasera festeggieremo fino a tarda sera”.

Sul fronte del Torre Michele Giordano non nasconde l’amarezza “Purtroppo l’uno due di inizio ripresa ci ha tagliato un po’ le gambe. Abbiamo reagito tentando di riaprila, ma è stato bravo il loro portiere a impedircelo. Complimenti al Porcia che è arrivato fino in fondo. Siamo rammaricati, ma comunque dobbiamo andare avanti e pensare al campionato.Ci sono ancora due gare da disputare e possiamo ancora avere delle chances. Il calcio è imprevedibile e oggi ne abbiamo avuto purtroppo conferma. La nostra stagione rimane sopra le righe, essendo arrivati secondi oggi e siamo anche secondi in campionato, nessuno è come noi”.
Oggi non si è visto il solito Torre, cosa è successo?
“A mio avviso oggi abbiamo pagato in maniera esagerata la tensione. I giocatori di esperienza sanno gestirla, mentre i giovani hanno pagato. L’inesperienza a giocare gare del genere e l’emotività hanno prodotto molti errori sul piano del palleggio, circostanza che solitamente non ci capita. Noi siamo abituati a giocare serenamente e oggi ci è mancato”.
Cosa vi ha sorpreso del Porcia?
“Loro sono una squadra costruita per vincere il campionato e possiedono enormi qualità. Nonostante questo in campionato sono molto lontani, mentre noi siamo secondi. Secondo me oggi siamo mancati più noi.”

 http://i.imgur.com/nPQZjuE.jpg

@RIPRODUZIONE RISERVATA

http://i.imgur.com/ojA3Z8m.jpg

http://i.imgur.com/hmvsVBw.jpg

http://i.imgur.com/GHOFEUW.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 08/04/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,85927 secondi