Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


TERZA A - Buffon chi?

Intervista all'eroico quarantanovenne estremo difensore dello Zoppola, che domenica è rimasto in campo.. con una seconda bocca in viso

Si chiama Gianni Siddi, è nato il 24 giugno del 1968 e, scaramanzia a parte e calcolatrice alla mano, la prossima estate compirà 50 anni. La cosa non ha niente di eccezionale se non fosse che, Gianni, dopo il lavoro, si cimenta nella difesa dei pali dello Zoppola di mister Di Vittorio, a metà classifica del girone A di Terza Categoria.

“Domenica abbiamo pareggiato 1-1 contro il Vibate sprecando l’impossibile, tra cui due calci di rigore e subendone uno, da me procurato e in cui ho rimediato 8 punti sotto al mento. Ho chiuso gli ultimi 40 minuti con una seconda bocca in viso. Sono stato eroico, eroico e un po’ stupido, tutto per non lasciare il campo.”   Così si presenta l’estremo difensore arrivato a quasi 50 anni in attività solo “con la passione, ingoiando bocconi amari, vagliando i miei errori e mantenendo intatta la voglia di migliorarmi domenica dopo domenica, pur essendo alla fine. Queste sono spinte straordinarie. Certo, star bene aiuta” dice ridendo.

Elencare ordinando le maglie vestite nelle sua interminabile carriera “lunga 34 anni”, precisa lui, sarebbe impresa superiore alle possibilità di questo articolo. Diciamo solo che prima dei colori biancazzurri dello Zoppola, Gianni ha indossato, tra gli altri, quelli del Gruaro, del Pravisdomini, del Vallenoncello, del Grassaga e del Passerella, facendo la spola tra Veneto e Friuli. 

In una chiacchierata telefonica, Siddi di ritorno dal concerto milanese degli Jamiroquai, nel Forum di Assago, ci dice che “gli allenamenti mi stimolano ancora ed è importante essere spensierati pur rimanendo professionali, mantenendo fede agli impegni presi. E’ una ricetta che sento di consigliare ai miei ragazzi, loro mi tengono giovane.”

Gianni è consapevole che il suo Zoppola può ambire a scalare qualche posizione, ma “l’importante è continuare comunque a divertirsi.”

Certo, per riuscirci ancora a quasi 50 anni, punti o non punti, ci vuole non solo eroismo, non solo la vicinanza dei giovani, ma anche una certa dose di allegria e, aggiungiamo noi, di coraggio.

Ricardo Berto

 @RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica gratuitamente la nuova App ItaliaGol 

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui


Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.


http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 22/11/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



L'EVENTO - Sandrin, il "Comuzzi" è tuo

La sezione udinese dell'Aiac (Associazione Italiana Allenatori di Calcio), presieduta da Giovanni Tortolo, ha voluto presentare - per la prima volta - a media, consiglie...leggi
14/12/2018







SERIE D - Maccan: "Tamai, niente panico"

Ci sono numeri che inchiodano. Sei giornate senza vittoria (nemmeno una a domicilio), quattro sconfitte consecutive (otto in totale: nessuno ha fatto peggio), terza peggior difesa e un cambio di allenatore per una ...leggi
06/12/2018
























Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,93158 secondi