Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


CJARLINS MUZANE - Di Dionisio, più veloce di così... Bis storico

Prima vittoria all'Eros della Ricca in serie D, superando meritatamente il Legnago. Il vantaggio lo firma il nuovo arrivato, a segno dopo appena 30" dal debutto nella squadra di patron Zanutta. Anche Guzzo mette immediatamente in mostra le sue qualità, costituendo con Dukic una cerniera difensiva insormontabile. Di Roveretto il raddoppio al 90'

Carlino.  E il 3 dicembre 2017 l’Eros della Ricca entra nella storia. Lo stadio di Carlino in precedenza aveva visto i successi delle squadre di casa in tutte le categorie, dalla Terza all’Eccellenza, con il CjarlinsMuzane e prima con la vecchia Carlinese e con il mitico Futura, ma mai in serie D, considerato che le due vittorie friulane erano state conquistate a Lignano e, domenica scorsa, in trasferta. Le reti di Di Dionisio e Roveretto hanno suggellato questo ennesimo, prestigioso record della società di Vincenzo Zanutta. E poi, record per record, va ricordato che l’incipit al sorpasso sul Legnago l’ha dato Luca Di Dionisio appena 30” (trenta secondi!) dopo il suo esordio con la nuova maglia. E’ il minuto 19’ della ripresa quando il giocatore, appena arrivato dalla Triestina, entra in campo al posto di Gianluca Migliorini, invero tra qualche mugugno di perplessità da parte del pubblico vista la buona prestazione del centrocampista sostituito. Mugugni spazzati via in quella fatidica manciata di istanti nei quali Di Dionisio è bravissimo a inserirsi in area e capitalizzare un pallone carambolato sul suo lato per  infilare il giovane Cairola.
Fino a quel momento era stata una gara di difficile interpretazione su entrambi i versanti: ottimo inizio dei padroni di casa che avevano fatto vedere i sorci verdi all’avversario, sfiorando la marcatura con Roveretto non impeccabile nello svirgolare un pallone d’oro al 15’, sfortunato al 18’ quando la sua girata era impercettibilmente deviata in angolo e poi con Smrtnik al 24’ (controllo al limite dell’area, conclusione alta) e al 26’ quando il centravanti si intestardisce in dribbling su dribbling in area prima di concludere debolissimamente. Il fuoco carlinese si e spegne qui, la Salus prende campo, ma resta molto distante da Calligaro che si fa comunque trovare pronto al 32’, nell’unica occasione in cui è chiamato in causa dagli ospiti con Matei.
Veneti dinamici anche nella ripresa, ma mai capaci di andare oltre qualche pallone gettato in area dalle fasce e sempre preda del sicurissimo Calligaro. La rete di Di Dionisio rompe l’equilibrio, Smrtnik potrebbe portare tranquillità all’80’, ma la sua stoccata di testa sul cross di Roveretto è intercettata a fil di palo da Cairola. Legnago preme, il CjarlinsMuzane rincula a protezione della propria area, chiude tutti gli spazi e ne apre uno invitante giusto al 90’ quando Dusso trova il varco sul fianco sinistro d’attacco, viene stoppato da Cairola, ma ha il tempo di recuperare il pallone e alzarlo per  la testa di Roveretto che insacca a porta vuota.
Vittoria che vale il sorpasso in classifica e, al computo delle occasioni create, più che meritata con un paio di doverose considerazioni: i 6 punti in 2 domeniche sono arrivati quando la difesa non ha preso gol, blindata sia dall’inserimento di Angelo Calligaro tra i pali negli ultimi 180’, sia dall’arrivo di Marco Guzzo che, all’esordio, ha costituito una cerniera insormontabile con Dukic. Prossimo turno a Noale per un altro scontro diretto. E, per opportuna scaramanzia, non è il caso di citare un famoso proverbio che ha a che fare con i numeri 2 e 3…

Angelo Miorin
https://i.imgur.com/JnbnXqK.jpg

CJARLINSMUZANE - LEGNAGO SALUS  2-0 
Gol: 20’ st. Di Dionisio, 45’ st. Roveretto.

CJARLINS MUZANE: Calligaro, Zuliani, Geromin, Busetto, Guzzo, Dukic, Dussi, Leonarduzzi (29’ st. Piccolotto), Smrtnik (38’ st. Spetic), Migliorini (19’ st. Di Dionisio), Roveretto. All. Luca Lugnan.

LEGNAGO SALUS: Cairola, Parrino, Cardamone, Gulinatti, Talin, Guarco, Matei (40’ st. Chiper), Torri (25’ st. Taylor), Barone, Marchetti, Maiese (38’ st. Pennacchio). All. Manuel Spinale.

ARBITRO: Fabian Brognati di Ferrara.

NOTE: ammoniti Barone e Calligaro.

 @RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/6czZzDJ.jpg

https://i.imgur.com/8jZg0KA.jpg

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica gratuitamente la nuova App ItaliaGol 

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui


Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.


http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/12/2017
 

Altri articoli dalla provincia...






BASKET A2 - Gsa, preso La Torre

Ottimamente accampata in classifica, la Gsa non si specchia comunque troppo nei suoi (parziali) successi. Necessità dettate dagl...leggi
11/12/2017




























Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,78553 secondi