Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


ECCELLENZA - Corno non la chiude, aggancio Ol3

Finisce pari (1 - 1) il match di bassa classifica tra gli orange del presidente Bertossi e la Virtus. Passati in vantaggio nel primo tempo con Cesselon, gli ospiti cestinano in un paio di occasioni il 2 - 0. I padroni di casa rimediano a tempo scaduto grazie a Gressani (poi espulso assieme a Missio). Calligaris timbra la traversa ma fallisce un rigore, il terzo stagionale della banda Candon


Un pari che serve pochino ad entrambe le  contendenti. E anche se il libro del campionato ha ancora tante pagine da scrivere, sia Ol3 che Virtus Corno possono recriminare sulle maledette “sliding doors” che avrebbero potuto assegnare all’anticipo di Faedis destini diversi. Finisce dunque 1 - 1 la sfida del sottoscala dell’Eccellenza tra penultima e terzultima: però, dentro le scatole cinesi di questi 90 minuti abbondanti di gioco magari non indimenticabile, ma condito da rara intensità, ci sono davvero tante cose da raccontare.

Mai pareggiante sino a questo momento della stagione (un poker di successi e 8 sconfitte) la Virtus passa in vantaggio al 25’ del primo tempo con Giulio Cesselon - giovane difensore del 1996, armato di un passato già importante – che, in possesso di una vera e propria licenzia di “uccidere” timbrava, impattando una punizione di Grion, il suo secondo sigillo del torneo. Emozioni a cascata nella ripresa con i biancazzurri di Carpin ad accarezzare il possibile 2 – 0: ma, dapprima lo stesso, ispirato Cesselon (craniata su calcio d’angolo) e poi Filippo (lanciato in contropiede), difettavano di precisione e misura. Sale allora in cattedra l’Ol3: Missio arpiona Gressani ed il calcio di rigore è conseguenza inevitabile. Il subentrato Calligaris calcia però sciaguratamente alto sulla traversa: si tratta del terzo penalty – il secondo del “recidivo” fantasista, già impreciso a Gemona, che si assomma all’errore di Pentima contro il Brian - gettato dagli orange di casa. La pressione di Buiatti e soci partorirebbe anche una rete: ma, sulla testata in mischia di Giusto, il rivedibile fischietto pordenonese Bignucolo scorge una (dubbia) “carica” al portiere. Serve altro, però, ad abbattere l’Ol3, adesso in superiorità numerica per l’espulsione (doppio giallo) comminata a Missio. Calligaris centra la traversa con un sinistro dal limite e, dopo una ripartenza malamente gestita dal subentrato (e in partenza ?) Andrea Tomada, Gressani, al minuto 92’, gonfia la rete del liberatorio pareggio, con l’ennesimo colpo di testa nel cuore dell’area biancazzurra. L’ultima, residua emozione è il rosso sventolato al 7 di casa che raggiunge nello spogliatoio, a sentenza ormai scolpita, il proprio mister Candon e l’accompagnatore “BarabbaComelli, precedentemente allontanati dall’ineffabile Bignucolo. (rozan)

 @RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/716vyWY.jpg

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica gratuitamente la nuova App ItaliaGol 

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui


Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.


http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/12/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,80070 secondi