Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SECONDA D - L'abbraccio della Romana a Massimo Portelli

Il club di Monfalcone sta vivendo un momento particolare, stretto tra gli impegni di un campionato in crescita, e la grande perdita di un calciatore e di un uomo che hanno segnato un'epoca. Intervista al presidente Pangon. Yahya, che scoperta!

E’ un campionato in chiaroscuro quello della Romana nel girone D di Seconda categoria, partita con ambizioni da play-off e ritrovatasi attualmente lontana 14 punti ma, fortunatamente, con la classifica molto allungata, con un buon margine di vantaggio sulla zona play-out.
Ad analizzare questi due terzi di stagione è il presidente del club gialloblù Gianpiero Pangon: “A livello di punti manca qualcosa a questa Romana, purtroppo all’inizio della stagione avevamo avuto dei problemi con il portiere, risolti ora con il rientro di Tranchina. E di conseguenza sono venuti a mancare gli obiettivi iniziali, ossia raggiungere i play-off”.

Sono ancora possibili ma occhio alla forbice dei sette punti.
“Al momento sono troppo lontani, il divario tra noi e la quinta è elevato e vedo assai complicato ridurlo. Piuttosto dovremo stare attenti a ciò che accade sotto di noi e fare un’ultima parte di campionato pensando a salvarci”.

Su questo aspetto la Romana non ha problemi?
“Non dovrebbero esserci. Dobbiamo però affrontare nelle prossime partite avversari di rango quali la capolista Roianese questa domenica, poi recarci a San Canzian e successivamente a Mariano e tra queste ospitiamo il Breg in uno scontro salvezza. Queste sono avversarie toste, soprattutto le pretendenti al salto di categoria”.

Cosa dice il presidente Pangon del bomber Yahya?
“E’ un ragazzo squisito, puntuale, dotato di molta serietà, da agosto ha saltato soltanto un allenamento e di queste caratteristiche ne abbiamo parlato anche in società. Non avendo mai giocato in una squadra vera, si nota la sua difficoltà nel tenere le posizioni in campo ma in ogni caso sta disputando un signor campionato”.

E soprattutto segna.
“E anche tanti gol: 17 non sono certo pochi per uno non abituato a giocare nel gruppo”.

Capitolo triste, pochi giorni fa è venuto a mancare Massimo Portelli, un ex giocatore storico della Romana e i tifosi lo hanno ricordato domenica con uno striscione allo stadio “Cosulich”.
“Sapevano che il suo bollettino medico era complicato già dal 31 dicembre con ricovero in rianimazione all’ospedale triestino di Cattinara e purtroppo la situazione andava peggiorando fin quando sabato scorso è venuto a mancare. E’ un ragazzo che ha dato tutto per la Romana, per venti anni, dal 1990 al 2010, ha vestito ininterrottamente la divisa gialloblù ed è una grossa perdita, un grande amico che se ne è andato”.   

Claudio Mariani



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/02/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04783 secondi