Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


UNDER 14 - Parte bene la Manzanese, alla fine brinda l'Udinese

Partita dai due volti, la sfida al vertice del girone Elite, condizionata dal terreno di gioco e dalle decisioni arbitrali. I bianconeri si impongono 2-1, piazzando il sorpasso in vetta alla classifica

UDINESE - MANZANESE 2-1
Gol: 32' Lestuzzi; nella ripresa, all'8' Bozza, 

UDINESE: Fagiano Mattia, Lazzaro Davide, Tomat Alex, Olivo Gioele, Barbana Riccardo, Pagnucco Filippo, Bozza Mattia, Petris Alessio, Dario Tommaso, Cella Leonardo, Xhavara Denis. A disposizione di mister Davide Berti: Nadalutti Gabriele, Cauti Andrea Pio, Flaiban Pietro, Bonutto Tommaso, Della Rossa Alessandro, Nicola Daniel, Walem Mattia, Protto Fabrizio.

MANZANESE: Caruso Manuel, Pers Samuel, Peressan Manuel, Tamburlini Marco, Desinano Manuel, Loi Federico, Rogovich Daniel, Lavanga Filippo, Lestuzzi Tommy, Bressan Alberto, Faidiga Robin. A disposizione di mister Stefano Zannier: Malisan Davide, Blasizza Lorenzo, Guadagna Matteo, Iurlaro Emanuele.

ARBITRO: Vuerich della sez. di Tolmezzo.

NOTE - Quattro gli ex dell’incontro nelle fila della Manzanese: Caruso Manuel, Lestuzzi Tommy, Guadagna Matteo e Bressan Alberto. Campo ai limiti della praticabilità.

Domenica è andato in scena lo scontro al vertice del girone Elite degli Under 14 tra Udinese e Manzanese su un terreno di gioco, quello di Pagnacco, che si è presentato in condizioni non certo ottimali, anzi. 
Cronaca della gara: primo episodio rilevante già al quinto minuto quando Faidiga Robin lancia Bressan Alberto verso la porta dell’Udinese, il quale dopo aver superato in velocità i difensori si ritrova da solo al limite dell’area ma mentre sta per calciare viene trattenuto per la maglia da un avversario che lo sbilancia, di conseguenza il tiro finisce a fil di palo. L’arbitro fischia il fallo ed ammonisce il difensore dell’Udinese che avrebbe meritato il cartellino rosso (come accaduto invece in seguito, a parti invertite, usando evidentemente un metro diverso...). La successiva punizione calciata da Lavanga Filippo non sortisce effetti. Al 15 minuto è Bressan che dopo un batti e ribatti raccoglie la palla al limite dell’area e scocca un tiro in diagonale che sfiora il palo alla destra del portiere bianconero. La gara è caratterizzata da tante giocate sbagliate a causa del terreno di gioco irregolare, ad ogni modo l’Udinese cerca di più la giocata mentre la Manzanese predilige i lanci lunghi a cercare le punte.
Al 23' è l’Udinese a rendersi pericolosa sfiorando il palo alla destra di Caruso con una bella girata dell’attaccante Dario. Al 27' Lavanga si libera di due avversari appoggia su Bressan che lascia partire un tiro che però è centrale e non impensierisce Fagiano Mattia.
Al 32 è Desinano Manuel che recupera palla sulla fascia destra, fa circa trenta metri palla al piede, arriva sul fondo salta un avversario e si appoggia su Loi Federico che mette al centro dove Lestuzzi, dal limite dell’area, calcia verso la porta, la palla rimbalza male ed inganna il portiere dell’Udinese che non può fare altro che raccogliere la palla in rete. Udinese 0, Manzanese 1.
Secondo tempo: l’Udinese parte subito forte ed al 2 minuto in area il nr. 7 Mattia Bozza con una girata sfiora il palo alla sinistra di Caruso. Lo stesso Bozza ci riprova al minuto 6 ma il tiro è abbondantemente al lato ed è sempre lui che, approfittando di un errore di Loi, raccoglie la palla e giunto al limite dell’area lascia partire un tiro che si insacca all’incrocio dei pali alla destra dell’incolpevole Caruso.
Dal 15 minuto l’arbitro incide sull'andamento del match: ammonisce per simulazione Xhavara dell’Udinese (colpevole di essere caduto in area dopo un leggero contatto con l’avversario); dopo 3 minuti Tamburlini Marco commette fallo su Dario al limite dell’area e l’arbitro lo espelle in maniera alquanto frettolosa e severa; la successiva punizione battuta da Cella è centrale e il portiere Caruso si rifugia in angolo. Il direttore di gara, Vuerich al 23 fischia una punizione dal limite, per un fallo molto dubbio, sugli sviluppi del calcio da fermo Olivo Gioele approfitta di una serie di svarioni in area dei difensori della Manzanese ed insacca la rete del sorpasso bianconero. Al 28' viene ammonito Iurlaro, stessa sorte tocca a Rogovich , decisioni che innervosiscono gli orange. Segue poi la girandola delle sostituzioni e il risultato non cambierà più. 
L'Udinese la spunta di misura, approfittando di una Manzanese che, anche per colpe non sue, nella ripresa non riesce a esprimersi come sa, tanto da non costruire praticamente nulla di pericoloso. 



 

https://i.imgur.com/Nl1PjmB.jpg

https://i.imgur.com/ALGeEtY.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 21/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04305 secondi